Quello che è Successo a Winamp, e Si Può Usare Ora?

0
16

Vent’anni fa Winamp era il futuro. Ora è un lontano ricordo. Che cosa è successo?

Winamp (Avanzate di Windows, Prodotti Multimediali) è uscito il 21 aprile 1997—indietro quando ascolta la musica con il computer è un concetto nuovo, e la maggior parte delle persone non sa che cosa “MP3” significava. Winamp non è stato il primo PC, un lettore musicale, ma lo ha fatto rendere più facile per creare una playlist: trascinare i file nella finestra playlist e iniziare l’ascolto. Questo, combinato con le prime reti di file sharing come Napster, ha cambiato il modo in cui la gente ha scoperto e ascoltato musica. Winamp cavalcato quell’onda, in crescita fino a 90 milioni di utenti, solo per diventare irrilevante.

CORRELATI: Re-Live anni ‘ 90 di Calcolo Nel Vostro Browser Adesso

Quasi nessuno lo usa Winamp in questi giorni. Dove ha fatto andare? E usarlo per oggi, se si voleva? Let’s scavare e vedere cosa si può trovare.

Quello che è Successo a Winamp?

Winamp è stato leggero, personalizzabile, e fatto ascoltare la musica più facile rispetto a qualsiasi giocatore che è venuto prima. È diventato rapidamente un successo, pur avendo a disposizione solo quattro persone del team che sta dietro di esso. Il ricorso è venuto dalla comunità: un plugin e skin ecosistema ha permesso ai progettisti e agli sviluppatori di personalizzare le cose in modi sorprendenti, e la musica nerd è piaciuto avere questo tipo di controllo.

La nostra storia la finale inizia con un buyout, come molti altri degli anni ‘ 90 tech storie. Nel giugno del 1999, AOL ha acquisito Nullsoft (la società dietro Winamp) per $80 milioni. Piuttosto il pagamento di una vincita di quattro persone, squadra, ma AOL non sapeva davvero cosa fare con ciò che hanno acquistato. Pagine viste per il Winamp sito ha portato a una grossa fetta di entrate pubblicitarie, certo, e migliaia di persone hanno pagato 10 $per la versione Pro del software, ma che è su di esso per quanto riguarda le entrate.

CORRELATI: RIP OBIETTIVO, l’App di Messaggistica di AOL non ha Mai Voluto

AOL, nel frattempo, era ancora fare ridicole somme di denaro con la sua infame è in modalità sandbox del servizio di connessione remota. Che enorme flusso di entrate ha reso difficile la priorità ad altri progetti, anche quelli per i quali AOL pagato milioni. Alla fine, AOL ha deciso di programmi come Winamp era un’occasione promozionale per il dial-up service, e presto l’installazione di Winamp significava declino offerte per “libero” AOL abbonamenti.

Questo è stato un importante bivio per gli utenti di Winamp. Ecco Cyrus Farivar, scrivendo per Ars Technica in una funzione molto su Winamp declino:

[Winamp] utenti primari sono stati gli appassionati di musica, geek, e le persone che importava di quello che bitrate loro Mp3 codificati a—in altre parole, la chiave che gli utenti di Winamp, nei primi anni 2000 sono stati allergici ad AOL, come una società.

Bundling software AOL e offre con Winamp diminuiti del software agli occhi. Quindi qualcosa di nuovo è arrivato.

Nel 2001, Apple ha lanciato l’iPod, e lo prese in una grande strada. Dal 2003 iTunes è uscito per PC e che è stato l’inizio della fine per Winamp. Tutti coloro che hanno comprato un iPod acceso iTunes per ascoltare la musica, perché iTunes è stato più o meno necessaria per caricare un iPod con la musica—e un sacco di gente ha comprato l’ipod.

Anche se non è proprio un iPod, iTunes era attraente. Si potrebbe identificare e strappare il vostro Cd in solo un paio di click. La ricerca è stata praticamente immediata. E mentre Winamp interfaccia è stata un po ‘ confusa, interfaccia di iTunes (almeno al momento) è stato pulito e facile da usare. Winamp è stata fatta di alcune finestre; iTunes avuto solo uno. Winamp ha offerto a migliaia di fan creata temi e plugin; iTunes, non ero del tutto personalizzabile.

Un sacco di geek preferito Winamp, ma iTunes appello a un pubblico molto grande, che voleva solo per strappare un po ‘ di Cd e li ascolto. Winamp ha cercato di combattere questo, offrendo supporto non ufficiale per il trasferimento di musica da un iPod, ma non è stato sufficiente. Apple ha preso il lettore musicale di mercato e corse con esso (e quindi ha trascorso 15 anni di tornitura di iTunes nel pasticcio ingombra tutti noi odiamo oggi.)

Winamp userbase rifiutato, e per il 2013 AOL ha deciso di spegnerlo del tutto. Il piano cambiato all’ultimo secondo quando Nullsoft è stato venduto a Radionomy. Da allora il Winamp sito web ha dichiarato che una nuova versione è “coming soon”, ma cinque anni più tardi e abbiamo visto nulla. Ci sono occasionali sviluppatore avvisaglie sulle nuove costruzioni, ma nulla di sostanziale, finora.

Si Può Usare Oggi?

Così si potrebbe chiedere: è possibile installare e utilizzare Winamp in questo momento? La risposta: una sorta di. Il WinAMP sito web, invariato per cinque anni, punti per un thread del forum quando si richiede un download. Questo thread punti di un semplice sito web, dove potrete trovare Winamp 5.666 per Windows. Questo software risale al 2013, ma funziona.

Ho installato Winamp su una moderna Windows 10 macchina e subito notato un problema: nulla è ridimensionata correttamente su schermi ad alta risoluzione. È possibile risolvere questo problema in qualsiasi moderno pelle regolando le impostazioni di Scalatura, come questo:

Se si utilizza un classico della pelle, è possibile utilizzare la scorciatoia da tastiera Ctrl+D per raddoppiare le dimensioni della finestra principale.

Winamp una volta ha offerto una vasta directory di skin e plugin, ma che è morto nel 2013. Fortunatamente, Winamp heritage dispone di una grande collezione, in modo da verificare che se si vuole provare qualcosa a ricordare dal back in the day.

Non credo che Winamp è invecchiato bene. Ma funziona, e se non altro vale la pena di cottura per il fattore nostalgia. Certo, è un po ‘ bacato, e l’interfaccia utente sembra pixel su schermi moderni dopo regolare il fattore di scala. Ma è Winamp, e questo è qualcosa che vale la pena. Fai un giro e ricordo i primi anni del 2000. Chi lo sa? Forse sarà anche utilizzare a tempo pieno.

Photo credit: Al Pavangkanan