Tedesca prezzo libro 2018 va a Inger-Maria Mahlke

0
22

L’Autrice Inger-Maria Mahlke vince quest’anno il Tedesco Awards. Egli è considerato il principale Branchenpreis. Nel suo Romanzo tratta la Storia di una Famiglia a Tenerife – nel suo discorso di Ringraziamento per lo Yogurt.

Guarda il Video
01:50

Ora live

01:50 Min.

Condividere

Inger-Maria Mahlke: “Arcipelago”

Inviare

Facebook

Twitter

google+

Tumblr

VZ

Mr. Wong

Xing

Newsvine

Digg

Permalink : https://p.dw.com/p/36Bny

Inger-Maria Mahlke: “Arcipelago”

Con questa hochdotierten Riconoscimento premia il Börsenverein Tedeschi) ogni Anno, all’inizio della Fiera del libro di Francoforte offra il miglior Romanzo dell’Anno. La Vincitrice Inger-Maria Mahlke, non può essere solo un Premio, ma anche un Premio di 25.000 Euro tra.

La Laudatorin ha elogiato l’Opera di Inger-Maria Mahlke per la precisa e coerente di Narrazione e i “Dettagli abbaglianti”, in cui Erzählfluss del Romanzo sono installati.

Mahlke ha ricordato nel suo breve discorso di Ringraziamento l’Importanza della Letteratura: “vorrei ringraziare tutti coloro che, sapendo che c’è una Differenza tra Libri e Yogurt”. Perché la Letteratura permette ai Lettori un’Esperienza esistenziale.

Ecco uno Sguardo ad i premiati Romanzo “Arcipelago” di Inger-Maria Mahlke:

“E’ il 9. Luglio 2015, quattordici Ore e due, tre meschini Minuti, La Laguna, l’antica Capitale dell’Arcipelago, è la Temperatura dell’aria 29,1 Gradi, per diciassette Ore ventisette con 31,3 Gradi, il massimo giornaliero. Il Cielo è limpido, sereno e azzurro, che egli sa anche che potrebbe essere.”

L’eccellente Romanzo: “Arcipelago”

Il Romanzo inizia nel 2015 e racconta attraverso le varie Generazioni, sempre zurückschreitend – storia di una Famiglia a Tenerife, isole Canarie. Lì e in Lubecca è cresciuto nel 1977, nato ad Amburgo, Autrice e Kriminologin Inger-Maria Mahlke. Nel suo Romanzo prende una Jahrhundertreise, con tanti Dettagli curati e un Inizio al di Musils “Uomo senza qualità”, ricorda.

Mahlkes Tono rimane laconico le distanze. E spagnola delle canarie Termini di imporsi sexy la Lingua del Romanzo, in cui l’Isola di ritorno del Rosa e suo Nonno Julio racconta. Riferisce i Cambiamenti e le Distorsioni del suo Secolo, alla guerra Civile in cui era un Corriere dei Partigiani e Prigioniero dei Fascisti.

Ora, come un vecchio, custodisce la Porta di una Casa di riposo. C’è una semplice Donna senza Nome, tutti a “il Gatto”. E poiché sono un tempo influente Bernadottes e il Contrasto tra großbürgerlich-coloniale Vita e della piccola Gente. L’Edificio e Wieses, Moore e González’ – un elenco delle persone alla Fine del Libro, aiuta a mantenere una Visione d’insieme.

Inger-Maria Mahlke racconta in ordine cronologico. Si passa spesso la Prospettiva, saltando da privato Tragedie loro Felipes e di Anas nella Storia, creando così un esteticamente affascinante, dalla Periferia fa raccontavano Romanzo della Storia d’Europa del 20. Secolo.

Inger-Maria Mahlke: Arcipelago, Rowohlt Verlag, 432 Pagine

 

La Giuria

La Giuria del Tedesco Buchpreises 2018: Christine Lötscher, Paul Jandl, Marianne Sax, Christoph Bartmann, Tanja Conte, Uwe Kalkowski, Lucia, Marrone (v. l. n. r.)

Oltre a Zurigo, la critica letteraria Christine Lötscher sono altri sei Kulturbeobachter e Literaturfachleute della Giuria 2018: Christoph Bartmann, Direttore del Goethe-Institut di Varsavia, la Kulturjournalistin e Presentatrice TV (“Aspetti”/ZDF) Lucia Marrone, Tanja Conte, ex Editrice e Direttrice del Literaturhaus di Monaco di baviera, l’Editore del Literaturblogs “Kaffeehaussitzer” Uwe Kalkowski, il critico letterario Paolo Jandl e Svizzera libraia specializzata Marianne Sax.

La Deutsche Welle è Media partner del Tedesco Buchpreises.

I Finalisti

199 Titolo, la Giuria ha per i tedeschi più importanti premio Letterario gewälzt, letto, valutato. 20 Opere hanno, infine, la Longlist riuscito. Per la prima Volta nella Storia del Tedesco Buchpreises, dal 2005, viene assegnato, erano più Opere di Autori come Autori di Long e anche il Rosa.

I sei Finalisti, di cui i cinque Perdenti almeno un Premio in denaro di 2.500 Euro lieti, il censimento di quest’Anno i seguenti Romanzi:

Maxim Biller: “Sei Valigia”

Si dovrebbe sapere, prima di Maxim Billers relativamente breve Romanzo “Sei Valigia” prende in Mano: Biller è stato come un Bambino russo di Genitori ebrei nata a Praga nel 1960. Dopo la Repressione della Primavera di Praga, nel 1970 si trasferì la sua Madre Rada con lui, il Padre e la Sorella, che, successivamente, Scrittrice e Giornalista Elena donna della lapponia, nella germania dell’Ovest.

Maxim Biller

Billers Romanzo racconta la Fuga di una Famiglia e di ciò che – in questo Caso, anche ripetuta a – un nuovo inizio in terre Straniere e abbandonata, inspiegabile Storia con i suoi Membri il potere. La storia di Famiglia Biller ha un centrale di Mistero, racconta in 6 Capitoli e in 6 Verità: Chi ha il Nonno, nel 1960, il servizio Segreto sovietico tradito?

“Chi pensa, che ora è davvero colpa per la Morte di Tuo Nonno”, chiede ai NDR-Direttrice, con il “sottile curiosi e, come Jelena ha trovato, purtroppo, anche abbastanza tedeschi Bocca” alla Fine del Libro.

Un giovane ebreo di origine russa cerca dalla parte Ovest, a Zurigo, di scoprire – in sei Capitoli, con sei cambiando Prospettive. Schlaglichtartig, con irrwitzigen Battute, il Libro come un romanzo poliziesco di leggere. Ma è anche una grande Questione morale: Come si può Ombra del Totalitarismo fuggire?

Maxim Biller: “Sei Valigia”, Kiepenheuer & Economica Feltrinelli 2018, 201 Pagine

 

Due Autrici sono i Candidati per la fase Finale, la cui Lingua madre non è l’Italiano: Nino Haratischwili dalla Georgia e Maria Cecilia Barbetta Argentina.

Maria Cecilia Barbetta: “Nachtleuchten”

“I Fatti, che in questo Paese ha creato, spingere i Confini dell’Immaginario sempre un po ‘più in là, in modo che noi continuamente di pensare a qualcosa deve essere’, ha commentato il direttore del ballester lokalanzeigers versonnen.”

Maria Cecilia Barbetta

Per storica di Fatti e di Eventi anche in María Cecilia Barbettas Romanzo sull’Argentina per Primi tempi della Dittatura militare, nel 1974-75. Il Libro tratta della Vita delle Persone piccole, le Autofficine e Parrucchieri della trasformazione dei Rapporti politici discutere. Lontano ausgreifend, con un’ampia Personale dedicata alla 1972 a Buenos Aires, nato Autrice Atmosfera di Immigrati in rilievo Quartiere Ballester. Una fluorescente Madonna, la scomparsa di Gatti, una bella Suora e una giovane Detective, giocano un Ruolo fondamentale. Enigma non risolto, alcune trame narrative sono solo leggermente allentato collegati tra loro.

Barbetta ha a Buenos Aires, la Scuola Tedesca, e più tardi anche Italiano studiato. Da 22 Anni vive e lavora a Berlino. “Mi piace, in Italiano”, ha dichiarato in Interviste. La Narrazione animata dai propri Ricordi, il Quartiere in cui è cresciuto. A Distanza crea nella sua Storia più di 500 Pagine piene di Sprachwitz un flirrendes Panorama di questa realtà, ma così brutto Periodo della Dittatura militare.

Maria Cecilia Barbetta: “Nachtleuchten”, S. Fischer Verlag 2018, 528 Pagine

 

Nino Haratischwili: “Il Gatto e il Generale”

Anche la Regista e Autrice Nino Haratischwili non è stato nato in Germania, ma nel 1983, a Tbilisi, Georgia. Oggi vive ad Amburgo. Come la sua Collega Barbetta scrive i testi in prosa e spettacoli Teatrali in Lingua tedesca. E c’è anche che ci unisce agli altri Titoli della Rosa 2018: Haratischwili guarda indietro negli Abissi, “tra le Macerie del crollo Sowjetreichs aperto”, così il Blurb della casa Editrice.

Nino Haratischwili

Si tratta della Storia dell’Oligarca russo Alexander Orlow, da tutti solo “il Generale”, per l’eterna Questione di Colpa e di Espiazione e per i disumani Meccanismi della Guerra.

“Era impossibile, questo Uomo è da fidarsi, portava troppa Disperazione, troppo Odio, troppo Disprezzo. Sarebbe straziante deve scaricare, e non c’era nessuno prima di questo Scarico sicuro.”

Haratischwilis Racconto risale all’Anno 1994, la tua Eroina è di 17 Anni. Nel Caucaso del nord, la giovane donna cecena Nura violentata e uccisa. La Colpa rimane impunito. Solo a Berlino, è il Momento di fargliela pagare. Nino Haratischwilis Romanzo si legge con le sue Frasi brevi e chiare come un Thriller. La vera Tragedia e la Dimensione morale, si aprono solo l’Inversione stilistica Eufemismo.

Nino Haratischwili: “Il Gatto e il Generale”, di Francoforte Verlagsanstalt, 750 Pagine

 

Susanne Röckel: “Il Vogelgott”

Il Vogelgott è un Cadavere puzzolente Avvoltoi, ma i suoi Seguaci, egli appare come una potente e verehrungswürdiger Dio. Anche la Kultjünger di per sé, sono un po ‘ vogelähnlich. Scoperto e impone solo a Posteriori, chiaramente, ha lui il Maestro e Vogeljäger Konrad Weyde, da qualche parte nelle Pieghe della Mappa del mondo civilizzato, in un inospitale, fatiscente Villaggio. Weye lascia un Manoscritto inedito, l’oscuro Potere dell’Uccello testimonia:

“Sì, vorrei sparire, e con me i miei Figli e i loro Bambini, dalla Luce dimenticato, sarebbero i nostri Contorni si dissolve, i nostri Corpi sarebbero con l’Ombra della Terra si confondono e le Tenebre dell’Universo ci avrebbe inerte e ingestione – questo Dio, ma la cui Autorità non posso più dubitare potuto, avrebbe rimanere…”

Susanne Röckel

Röckel descrive dopo questo Prologo, l’Incontro con il Vogelgott da diverse Prospettive di Weyes tre Figli. In diversi Modi soccombere ” del mitico Natura, sono affascinato dal suo Culto.

Il fallimento di uno studente di medicina Theodor segue a lui, non esattamente verortete catapecchie Zona, l’ex britannica, una volta, i Turisti popolare Colonia Aza. Ma invece di Bambini in Aza-Town aiutare, viene dal Fatto di avvicinarsi. Dopo una sete di sangue, termina in Manicomio.

Sua Sorella, l’Artista Dora, si perde in una Pala d’altare, “la Madonna con La Fragola in un precedente Massacro di questo Culto per il Vogelgott a decifrare cerca. Il Giornalista Lorenzo, infine, rivela che Rende i Seguaci del Vogelgottes oggi di possedere ancora.

Susanne Röckel rapisce il Lettore in un suo Romanzo in una oscura, segreta del Mondo. Ma questo Mondo misterioso, con il suo strano Violenza e Naturfeindlichkeit appare alla Fine del nostro Presente sempre più simili.

Susanne Röckel: Il Vogelgott, Giovani e meno Giovani, Editore, 272 Pagine

 

Stephan Thome: “Dio dei Barbari”.

Questo Romanzo potrebbe essere solo un Sinologe scrivere. Stephan Thome ha studiato Filosofia, Religioni e Sinologia, dove vive e lavora dal 2005 in Taiwan Capitale Taipei. Egli è in cinese, Storia e Cultura molto a casa. I suoi precedenti Romanzi, di cui due per i Finalisti del Tedesco Buchpreises nominato avevano giocato finora, sempre in Germania, nella sua assia Casa. Per il suo nuovo Romanzo che ha per la Storia della sua patria d’Adozione, la Cina può ispirare.

Con il Opiumkriegen 1840-42 ha iniziato la halbkoloniale Dipendenza della Cina. Il britannico Unito forzò l’Apertura dei Porti e invaso il Paese con l’Oppio. I cinesi campione d’argento scorreva giù l’Impero cinese è impoverito. Nel secondo dell’oppio 1860 sottomisero gli Inglesi Cina ancora di più. È una Storia affascinante, che contemporaneamente all’Interno del Paese, una cristiana e egualitario motivati Ribellione contro l’Imperiale alzò. È stato guidato dal Mistico Hong Xiuquan. Voleva un Impero, con utopico Treni creare un Regno dei cieli sulla Terra: il “Taiping Tianguo”. La Rivolta Taiping è stato in anni e anni di Lotte dei Qing Esercito abbattuto. Egli ha invitato decine di Milioni di Vittime.

Stephan Thome

Stephan Thome usato questa storica Scenario come il documentario Pellicola per il suo avvincente Romanzo. Molti dei suoi Personaggi sono storicamente. Gli altri, fittizie preoccupazioni per l’Atmosfera: il Suo Eroe, il giovane tedesco Missionario Filippo, 1850 piuttosto casualmente, dopo la Cina decisa e come Rsi-Li-Pu rimane lì, si unisce ai Rivoltosi. Ma la sua Speranza in un Mondo migliore di essere deluso, fugge insieme con un altro Missionario:

“E’dio della Giustizia e dei Coraggiosi’, disse il Missionario secondo. ‘Perché tu lo vuoi, lasciamo la Città, la nuova Gerusalemme avrebbe dovuto essere la nuova Sodoma. Prevale, si chiama tuo Figlio e, in realtà, da quello che si dice: Tutti i suoi Idoli saranno spezzate e ritornerà alla sua paga sarà bruciato con il Fuoco. Così capita di incontrare perché il tuo sacro Furore, la Città e la morte, ciò ch’è in essi, Lussuria, l’Avarizia, mala Concupiscenza e l’Idolatria.'”

Thome riesce Cina-Historienroman pieno di Sentimenti, stati d’animo, Colori e Odori, senza un exotistischen Vista. Ha proiettato non dall’esterno, ma racconta dal di dentro e senza il Desiderio di proprietà kitsch Aspettative.

Stephan Thome: Dio dei Barbari, Suhrkamp, 720 Pagine

Lo scorso Anno, ha ricevuto Scrittore Robert Menasse Tedesca prezzo libro.