Kathua stupro-omicidio: CM Mehbooba Mufti accetta le dimissioni del BJP ministri presenti alla manifestazione a sostegno dell’accusato

0
38

Kathua caso di stupro: Jammu e Kashmir primo Ministro Mehbooba Muftì aveva avvertito che la Valle era diretto per “caos” se le misure non sono state adottate per contenere la rabbia e il malcontento della sua giovinezza.(Foto Express Da Shuaib Masoodi/File)

Notizie Correlate

  • Kathua caso di stupro: si è Dimesso a causa di cattiva percezione creata dai media nazionali, ha dichiarato l’ex BJP ministro Lal Singh

  • Kathua stupro-omicidio di prova inizia: Sette accusato di cercare di narco test

  • Kathua stupro: Jammu Bar Association facce flak

Jammu e Kashmir primo Ministro Mehbooba Mufti di domenica accettato le dimissioni di due controverso BJP ministri, che ha preso parte a una manifestazione organizzata a sostegno dell’imputato nel Kathua gangrape e caso di omicidio. Chander Parkash Ganga e Choudhary Lal Singh, che ha affrontato pesanti critiche per l’interrogatorio di polizia ruolo nel caso, aveva rassegnato le dimissioni il venerdì.

Secondo i funzionari, le dimissioni di Lal Singh e Chander Parkash Ganga, sono stati ricevuti dal BJP stato capo Sat Sharma, questa mattina, che sono state immediatamente accettate e inoltrato al Governatore N N Vohra per completare le formalità procedurali.

Lettura | PDP-alleanza BJP stare, ma Mehbooba avverte di ‘caos’ se della Valle di giovani che non sentito

L’ultimo sviluppo è venuto un giorno dopo che il BJP nazionale segretario generale di Ram Madhav ha detto che il motivo dei suoi ministri in adesione Indù Ekta Manch di protesta a sostegno di Kathua accusato di “dissipare i dubbi sulle indagini e rassicurare le persone che non ci sarà nessun molestie di qualsiasi innocente”. Tuttavia, ha aggiunto, “una Certa quantità di discrezione, sono state mantenute. Certo, c’era la mancanza di discrezione. A volte, la mancanza di discrezione non è un tilt, ma la mancanza di discrezione portato ad un equivoco anche sui ministri, della propria persona, ed è per questo che ha deciso di dimettersi.”

Sabato, CM Muftì aveva avvertito che la Valle era diretto per “caos” se le misure non sono state adottate per contenere la rabbia e il malcontento della sua giovinezza. Parlando a un incontro con il suo PDP dirigenti, ministri e legislatori, durata oltre tre ore, Mehbooba disse: “I giovani qui hanno dato una chiara indicazione della loro rabbia e il malcontento negli ultimi anni, anche, mentre hanno dato una chance per la democrazia a giocare fuori. Ma, purtroppo, i segnali sono stati ignorati, con il paese leader politici hanno a corto di idee o di aver raggiunto un punto morto. Il sistema politico democratico di India deve rispondere a questa sfida, prima che la politica e la crisi umanitaria in Kashmir degenera in un più grande caos.”

Allo stesso tempo, il PDP definito le dimissioni di due BJP ministri in materia di Kathua rape-e-caso di omicidio come una misura per accrescere la fiducia che rafforzano l’alleanza.

Tuttavia, entrambi i ministri hanno negato che hanno cercato il trasferimento dell’inchiesta da J&K di Polizia per il CBI, quando erano andati a Hiranagar, una città in Kathua quartiere dove hanno preso parte alla manifestazione organizzata dal Hindu Ekta Manch, il mese scorso. “Non ho mai sostenuto il loro (delle persone) la domanda per CBI inchiesta, tranne che (dicono loro) che mi trasmettono al Ministro. Al ritorno, abbiamo trasmesso a questa domanda per (J&K capo del partito) Sharma, e anche per il primo Ministro. Lei (Mehbooba Mufti) ci ha garantito di fiera di indagini da parte della Criminalità Ramo, e ha detto che la sonda era in fase di completamento,” Ganga, ha detto.

Leggi anche | Dietro Kathua caso, un avvocato e la sua lotta per ottenere giustizia

Essi hanno inoltre sostenuto che i due sono stati invitati a visitare Hiranagar dal BJP stato presidente Sat Sharma, con lo scopo di incontrare la gente del villaggio e pacificare. “Migliaia di persone si erano radunate là (in Hiranagar), e questo (CBI sonda) è stata anche la richiesta di centinaia di migliaia di persone in Kathua distretto”, Ganga, ha detto. “Ho detto che abbiamo messo avanti la loro domanda prima che il primo Ministro.”

Spiegare il motivo di dimissioni, Ganga, ha detto, “Abbiamo ritenuto che l’immagine del partito e il Primo Ministro era in gioco sotto la cospirazione in atto. Ci siamo sentiti meglio, (per presentare le nostre dimissioni) per salvare la loro immagine da ottenere offuscata…. Non siamo stati sotto pressione.”

Leggi anche | Kathua vittima della madre: “La ragazza che amava i cavalli, prati… ora in una tomba solitaria’

Un giorno dopo le dimissioni, i due ex ministro richiesto un CBI inchiesta sulla questione. Chander Parkash Ganga sabato, ha detto, “io non esita a combattere anche il governo per salvaguardare gli interessi delle persone di Jammu, o un incontro con il Primo Ministro e ribadire la richiesta di una sonda CBI.”

Per tutte le ultime India News, download Indian Express App

© IE Online Media Services Pvt Ltd