Come funziona Trova il mio dispositivo di Google ed è sicuro?

0
0

Link rapidi

  • Che cos'è la rete Trova il mio dispositivo ?
  • Utilizza il crowdsourcing per trovare i dispositivi
  • Quali dispositivi funzionano con Google Trova il mio dispositivo?
  • Come disattivare la rete Trova il mio dispositivo

Google dispone da tempo di un servizio integrato chiamato “Trova il mio dispositivo”; per il monitoraggio e la localizzazione dei dispositivi Android. Tuttavia, grazie in gran parte all’AirTag di Apple, le persone vogliono essere in grado di tracciare qualcosa di più che il proprio telefono. Google ha rinnovato la funzionalità "Trova il mio dispositivo" servizio in risposta: ecco cosa devi sapere.

​​Cos'è la rete Trova il mio dispositivo?

La funzionalità “Trova il mio dispositivo” di Google è essenzialmente la versione Android di "Trova il mio" rete: grande sorpresa. Ti consente di individuare gli accessori mancanti che hai configurato con il tuo account Google. L'idea generale è che puoi aprire l'app Android e visualizzare un elenco dei tuoi dispositivi e la loro posizione su una mappa.

Va notato che esiste una differenza tra "Trova il mio dispositivo" e la rete “Trova il mio dispositivo”. Google ha da tempo una funzione "Trova il mio dispositivo" servizio per telefoni, tablet e smartwatch. Ti consente di vedere la loro posizione su una mappa e di effettuare lo squillo da remoto, bloccare lo schermo o ripristinare le impostazioni di fabbrica. Ciò in genere si basa sul fatto che il dispositivo sia acceso e connesso a Internet.

Chiudi

I dispositivi possono essere contrassegnati come “smarriti”, che ti consentirà di lasciare un numero di telefono, un indirizzo email e un messaggio sulla schermata di blocco. Se il dispositivo non dispone di una schermata di blocco, qualcuno può vedere le informazioni tenendolo sul retro del proprio telefono o tablet. Quando un dispositivo viene contrassegnato come smarrito, ricevi una notifica quando viene rilevata la sua posizione.

Puoi anche condividere i dispositivi con altre persone. Ad esempio, immagina di avere un tracker inserito in uno zaino. Potresti condividere l'accesso a Trova il mio dispositivo con il tuo partner in modo da poterlo tenere sotto controllo entrambi durante un viaggio. La rete Trova il mio dispositivo ti avviserà anche se un tracker sconosciuto sembra seguirti, cosa su cui Google e Apple stanno lavorando insieme.

Utilizza il crowdsourcing per trovare dispositivi

"Trova il mio dispositivo" è l'intero prodotto, ma la sezione "Trova il mio dispositivo di rete" è un modo in cui puoi effettivamente ritrovare i tuoi dispositivi smarriti. È tutta una questione di crowdsourcing ed è particolarmente importante per i tracker Bluetooth che non dispongono di connessioni Internet proprie su cui fare affidamento.

Per impostazione predefinita, ogni dispositivo Android è inserito nella rete Trova il mio dispositivo di Google, allo stesso modo in cui funziona la rete Trova il mio di Apple. Supponiamo che tu abbia un Chipolo CARD Point nel tuo portafoglio e lo abbia lasciato da qualche parte. Quando lo contrassegni come “smarrito”, i dispositivi Android nelle vicinanze nella rete Trova il mio dispositivo rileveranno il localizzatore e la posizione ti verrà segnalata.

Ecco come può aiutarti, ma, naturalmente, vale in entrambi i sensi: il tuo dispositivo Android può anche aiutare gli altri. Ecco cosa dice Google sulla privacy della tua posizione quando viene utilizzata per localizzare i dispositivi.

Le posizioni dei tuoi dispositivi verranno crittografate utilizzando il PIN, il pattern o la password per i tuoi dispositivi Android. Possono essere viste solo da te e da coloro con cui condividi i dispositivi in ​​Trova il mio dispositivo. Non saranno visibili a Google o utilizzate per altri scopi.

​​Quali dispositivi funzionano con Google Trova il mio dispositivo?

Google

Il servizio Trova il mio dispositivo di Google è compatibile con un'ampia gamma di dispositivi. Innanzitutto, tutti i telefoni Android, i tablet Android e gli smartwatch Wear OS sono supportati fin da subito, senza alcuna configurazione richiesta. Sono supportati anche alcuni tracker Bluetooth di Chipolo, Pebblebee e Motorola, a condizione che vengano configurati con l'app Trova il mio dispositivo. Anche le cuffie e gli auricolari di Google, Sony, JBL e altri possono essere tracciati.

Vengono aggiunti continuamente altri dispositivi, quindi ti consigliamo di cercare la sezione “Funziona con Android Trova il mio dispositivo” nel menu “Funziona con Android Trova il mio dispositivo”. etichetta per essere sicuro che sia compatibile.

​​Come disattivare la rete Trova il mio dispositivo

Come accennato, tutti i dispositivi Android vengono automaticamente inseriti nella rete Trova il mio dispositivo a partire da aprile 2024. Questo è ciò che abilita la capacità di crowdsourcing che consente di individuare i dispositivi mancanti che sono fuori dalla tua portata. Puoi comunque scegliere di non partecipare.

Per disattivare la rete Trova il mio dispositivo, prendi il tuo dispositivo Android e vai su Impostazioni > Google > Trova il mio dispositivo. Disattiva “Utilizza Trova il mio dispositivo”. Semplice come quella.

La prossima volta che il tuo prezioso dispositivo svanisce, non farti prendere dal panico. Che tu abbia bisogno di localizzare un telefono smarrito o di attivare una cancellazione remota, questo strumento gratuito è una risorsa preziosa per qualsiasi utente Android. Offre un po' di tranquillità per quegli oggetti preziosi nella tua vita.