Perché la funzionalità di rilevamento delle chiamate truffa tramite intelligenza artificiale di Google è un punto di svolta

0
3

Link rapidi

  • La demo di Google su Onstage è stata incredibile
  • Potenziali svantaggi e uso improprio
  • Google deve garantire che la funzionalità non sia un incubo per la privacy
  • Quindi, quando potremo ottenere questa tecnologia anti-truffa?

Concetti chiave

  • Google ha presentato una funzionalità di rilevamento delle chiamate truffa tramite intelligenza artificiale per proteggere gli utenti dalle truffe telefoniche in tempo reale.
  • La funzione, basata su Gemini Nano, avvisa gli utenti di potenziali truffe durante le chiamate.
  • Le preoccupazioni relative alle vulnerabilità della privacy, all'uso improprio e ai falsi positivi possono limitare l'adozione della funzionalità.

La recente conferenza I/O 2024 di Google era incentrata sull'intelligenza artificiale: l'azienda ha orgogliosamente affermato che “AI” 124 “volte nel corso della sua nota chiave (sì, avete letto bene). Anche se il colosso di Mountain View ha presentato tantissimi miglioramenti a Gemini, la sua famiglia di modelli IA, una caratteristica ha attirato la nostra attenzione per la sua utilità nel mondo reale: il rilevamento delle chiamate fraudolente basato sull'intelligenza artificiale.

Diciamolo chiaro: le truffe telefoniche sono una seccatura. Dalle fastidiose chiamate robotizzate ai subdoli imitatori che si spacciano per supporto tecnico o per la tua banca, queste truffe possono ingannare anche gli utenti più esperti. La nuova funzionalità di Google mira a cambiare la situazione analizzando le chiamate in tempo reale e avvisandoti se qualcosa sembra sospetto.

La demo sul palco di Google è stata fantastica

Dave Burke, VP of Engineering di Google, ha mostrato come funziona durante l'evento I/O (video con timestamp di seguito). Sul palco, ha ricevuto una telefonata da qualcuno che fingeva di provenire da una banca, che gli chiedeva di trasferire i suoi risparmi su un nuovo conto per sicurezza. Sul telefono di Burke è apparsa una notifica che diceva: “Probabile truffa: le banche non ti chiederanno mai di spostare i tuoi soldi per tenerli al sicuro”. con la possibilità di riagganciare. Burke ha continuato spiegando che la funzionalità è supportata da Gemini Nano, che funziona sul dispositivo senza bisogno di una connessione Internet. Abbastanza impressionante, vero?

Quindi, chi trarrebbe maggiori benefici da questa tecnologia? Beh, praticamente tutti!

  • Tutti: Il rilevamento delle truffe in tempo reale ti consente di essere più cauto durante le chiamate ed evitare di essere ingannato.
  • Popolazioni vulnerabili: gli anziani e coloro che hanno meno familiarità con la tecnologia sono gli obiettivi principali dei truffatori. Questa protezione AI può aggiungere un ulteriore livello di sicurezza.
  • Persone inclini alla manipolazione emotiva: i truffatori spesso usano la paura e l'urgenza per fare pressione sulle loro vittime. Un avviso dell'IA può interrompere le loro tattiche, dandoti la possibilità di prendere fiato ed evitare di cadere in preda.

Potenziali svantaggi e usi impropri

Ovviamente, con qualsiasi nuova tecnologia che analizza le conversazioni, la privacy è un grande punto interrogativo. Sebbene Google affermi che tutto rimane sul tuo dispositivo, alcuni esperti si preoccupano delle potenziali vulnerabilità:

  • Hacking:Sebbene l'elaborazione avvenga sul dispositivo, si teme che hacker o individui con accesso fisico al telefono possano sfruttare questa funzionalità.
  • Rischi per il governo e la sorveglianza: i sostenitori della privacy avvertono che le agenzie governative o le società di sorveglianza potrebbero utilizzare in modo improprio tale tecnologia per intercettare conversazioni private.
  • Falsi positivi: esiste anche il rischio che chiamate legittime vengano segnalate come truffe, causando inutili allarmi e potenziali disagi.

Albert Fox Cahn, direttore esecutivo del Surveillance Technology Oversight Project, ha espresso preoccupazioni dettagliate sul potenziale abuso della funzione di rilevamento delle truffe AI di Google. Ha sottolineato che, sebbene la tecnologia sia progettata pensando alla sicurezza, potrebbe aprire un vaso di Pandora per problemi di sorveglianza e privacy.

Cahn ha sottolineato i rischi per le popolazioni vulnerabili, compresi i ribelli politici e gli individui che cercano la privacy medica, come coloro che ottengono aborti. Ha avvertito che anche l’elaborazione sul dispositivo potrebbe essere suscettibile di intrusioni, sollevando serie preoccupazioni su quanto siano veramente sicure e private le nostre conversazioni telefoniche.

Google deve garantire che la funzione non sia un incubo per la privacy

Il punto è questo: le truffe telefoniche sono una minaccia seria e il rilevamento in tempo reale può cambiare le regole del gioco. Immagina la tranquillità che deriva dal sapere che il tuo telefono ti dirà praticamente: “Aspetta, sembra strano!” Questa funzionalità di intelligenza artificiale ha molto potenziale. Se Google riuscisse a infonderci più fiducia dimostrando che la funzionalità è veramente sicura e divulgando maggiori informazioni sul suo funzionamento, potrebbe davvero rivoluzionare la lotta contro le truffe telefoniche.

Allora, quando possiamo ottenere questa tecnologia anti-truffa?

Sfortunatamente, Google non ha ancora rivelato una data di rilascio esatta per la funzione di rilevamento delle chiamate fraudolente tramite intelligenza artificiale. Hanno menzionato che sarà possibile attivarlo, il che significa che avrai il controllo sull'attivazione o meno. Possiamo aspettarci maggiori informazioni sulla disponibilità e su come abilitarla “entro la fine dell'anno”, secondo Google.