Utilizzo la modalità oscura ovunque e non tornerò indietro

0
5

Concetti principali

  • La modalità oscura riduce l'affaticamento degli occhi, soprattutto di notte.
  • A differenza dei display luminosi, la modalità oscura non disturba gli altri in una stanza buia.
  • La modalità oscura consente di risparmiare la durata della batteria sui telefoni con schermi OLED.

I design vivaci erano di gran moda nel mondo della tecnologia negli anni 2010. Per fortuna, gli sviluppatori sono tornati in sé, motivo per cui ora abbiamo una modalità oscura su tutti i principali sistemi operativi e app. Non importa quale app o dispositivo sia, sposto sempre l'interruttore su scuro ed ecco perché.

Gli schermi bianchi luminosi sono agonizzanti

I display dei nostri telefoni, televisori, monitor e laptop stanno diventando sempre più luminosi. Sebbene gli schermi luminosi offrano un'eccellente esperienza di visualizzazione dei contenuti, soprattutto con l'HDR, sono anche incredibilmente difficili da guardare, soprattutto quando lo schermo mostra molti elementi bianchi.

Questo fenomeno si verifica perché ogni pixel all'interno del nostro display utilizza tre elementi diversi per visualizzare i colori rosso, verde e blu. Quando è attivato un solo pixel, otteniamo teoricamente solo il 33% del livello di luminosità totale. Tuttavia, quando tutti e tre sono completamente attivati ​​per creare il bianco, otteniamo lo spettro visibile completo, risultando in un’immagine percepita più luminosa.

Questo non vuol dire che guardare uno schermo bianco sia brutto: dobbiamo vederlo di tanto in tanto, ma non è necessario esporvi gli occhi più del necessario. Nel caso in questione, puoi attenuare la quantità di bianco che vedi passando il sistema alla modalità oscura. I miei occhi sono molto sensibili alla luce e le luci bianche intense mi causano un estremo disagio. Ecco perché evito il più possibile la luce intensa, il che significa occhiali da sole all'aperto e modalità scura all'interno.

Milan Ilic Photographer/Shutterstock.com

La modalità scura è più facile per gli occhi (soprattutto di notte) < /h2>

L'americano medio trascorre più di 7 ore al giorno davanti a uno schermo, e gli scrittori di How-To Geek probabilmente spendono di più. Scherzi a parte, la sindrome da visione artificiale (CVS) è una condizione molto reale che molti di noi hanno sperimentato ad un certo punto. Visione offuscata, secchezza oculare, emicrania… ti suona familiare?

Sebbene una delle cause principali della CVS siano i problemi di vista non corretti, come la miopia e l'astigmatismo, le luci intense possono peggiorare il problema. Fissare uno schermo di notte affatica già abbastanza gli occhi di per sé, ma l'uso della modalità luce comporta un affaticamento ancora maggiore.

Questo perché le pupille si restringono naturalmente quando guardano uno schermo luminoso per ridurre la quantità di luce che entra negli occhi, ma se lo schermo è eccessivamente luminoso, non possono restringersi abbastanza, con conseguente sottoporre a tensione.

Puoi effettivamente sentire questo effetto guardando uno schermo in modalità oscura di notte e poi passando alla modalità luce. Anche se è un effetto temporaneo e gli occhi prima o poi si abituano alla luminosità, non è naturale. Le notti sono buie, quindi il netto contrasto tra il display e l'ambiente circostante provoca molti disagi che avresti potuto evitare.

Per me, i peggiori trasgressori sono le app di elaborazione testi come Microsoft Word e Google Docs. Queste app consistono essenzialmente in un foglio bianco pensato per assomigliare a un pezzo di carta bianco. Per risolvere il problema, utilizzo l'estensione Google Docs Dark Mode per Chrome, che mi consente di rendere neri tutti gli elementi e le pagine dell'interfaccia. Tengo le pagine bianche durante il giorno, ma passo al nero quando scrivo alle 2 del mattino, come sto facendo adesso.

Puoi forzare tutti i siti web a utilizzare la modalità oscura in Chrome digitando chrome://flags nella barra degli indirizzi e attivando “Modalità oscura automatica per contenuti Web”.

Se sei uno sviluppatore, apprezzerai sicuramente la modalità oscura nell'ambiente di sviluppo integrato (IDE), non solo per il ridotto affaticamento della vista, ma perché ti consente di individuare più facilmente gli errori di sintassi. I colori su uno sfondo nero risaltano di più grazie al maggiore contrasto.

Un altro argomento molto dibattuto in relazione alla modalità luce è l’esposizione alla luce blu. Sebbene alcune persone credano che possa danneggiare gli occhi, il consenso è che la luce blu non è in realtà così dannosa. Tuttavia, l’uso di uno schermo luminoso immediatamente prima di andare a letto può comunque disturbare il sonno. La modalità oscura può ridurre significativamente la quantità di esposizione alla luce blu, quindi allevia sicuramente parte del senso di colpa causato da TikTok e Instagram a letto.

Stock Unit/Shutterstock.com

La modalità oscura non disturba gli altri

Hai mai notato quanto sia dirompente è quando sei in una stanza buia e qualcuno tira fuori uno smartphone luminoso simile a una spada laser? Lo odio soprattutto quando qualcuno vuole mostrarmi un post di Instagram sul proprio telefono di notte e sta facendo un doppio colpo di luminosità massima e modalità luce.

Se non vuoi attirare l'attenzione o semplicemente non Se non vuoi disturbare il tuo partner di notte, passa alla modalità oscura. Il tuo telefono e soprattutto il tuo laptop o monitor possono illuminare l'intera stanza, un effetto che puoi ridurre significativamente con la modalità oscura. Anche abbassare il livello di luminosità aiuta, ma non risolve completamente il problema.

I telefoni luminosi possono essere particolarmente fonte di distrazione durante la guida notturna. Il riflesso causato da uno schermo luminoso può ostacolare la visibilità, rendendo particolarmente difficile il controllo degli specchietti retrovisori. Consiglio vivamente di chiedere ai tuoi passeggeri di passare alla modalità oscura e di abbassare la luminosità per evitare di finire in un incidente d'auto.

La batteria del mio telefono dura più a lungo

La maggior parte dei telefoni oggi sul mercato utilizza schermi OLED. La tecnologia OLED consente ai singoli pixel di regolare la propria luminosità secondo necessità, al punto che il pixel può spegnersi completamente e visualizzare il nero. Il tuo display consuma molta batteria e l'attivazione della modalità oscura può comportare un notevole risparmio della batteria.

Uno studio condotto da Purdue ha rilevato che il passaggio alla modalità oscura consente agli utenti di risparmiare in media il 3-9% della durata della batteria con una luminosità del 30-30%. Si tratta già di una discreta quantità di energia, ma migliora: lo stesso studio ha rilevato che è possibile prolungare la durata della batteria di circa il 39-47% alla massima luminosità. È quasi come mettere un mini power bank sul retro del telefono, ma non costa nulla e non presenta svantaggi significativi.

Il mio telefono ha 5 anni, quindi ha solo circa 4 ore di tempo di visualizzazione prima di doverlo caricare. Regolo la luminosità secondo necessità, il che significa che la modalità oscura probabilmente prolunga la durata della batteria di circa il 15-20% o quasi un'ora.

DenPhotos/Shutterstock.com

Usa Auto per il meglio di entrambi i mondi

Anche se personalmente preferisco la modalità oscura su tutti i miei dispositivi in ​​ogni momento, è utile utilizzare la modalità automatica. La modalità automatica ti consente di utilizzare la modalità luce durante il giorno e di passare alla modalità buio di notte.

Il principale punto di forza della modalità luce è che è più facile vedere quando si è all'aperto o in stanze molto soleggiate. O forse preferisci l'estetica della modalità luce e vuoi semplicemente sfruttare la modalità scura di notte. Qualunque sia il motivo, ti offriamo le nostre guide su come abilitare automaticamente la modalità oscura su iPhone, Mac, Android, Windows 10 e Windows 11.