Recensione Honor Magic V2

0
4

Fin già dalla sua anteprima questo Magic V2 è stato capace di attirare la mia attenzione, un foldable sottile e leggero, da usare come uno smartphone normale quando è chiuso ma super produttivo da aperto. Convince, convince per autonomia, per display, per prestazioni e nonostante i compromessi, che ci sono, lo ritengo il miglior foldable provato ad oggi!

Peso e dimensioni

156.7 x 74.1/145.4 x 4.7/9.9 mm
231 g

Sistema operativo

Android 13 – MagicOS 7.2

Storage

256 GB

Display

7.92″
2156 x 2344 pixel

Camera

50 mpx f/1.9
Frontale 16 mpx

SOC e RAM

Qualcomm SM8550-AB Snapdragon 8 Gen 2 (4 nm)
RAM 16 GB

Rete

HSPA, LTE-A, 5G

Batteria

5000 mAH Scheda tecnica completa

Confezione e contenuto

La confezione di questo Magic V2 contiene sia il cavo che l’alimentatore da 66W ma non solo, ho trovato infatti anche una sorta di “mezza cover”, nel senso che essendo un pieghevole copre solo una metà dello smartphone da aperto, la quale integra un’aletta apribile che fa da sostegno per tenere lo smartphone in piedi sia da chiuso che da aperto e l’ho apprezzata, può essere molto utile.

Materiali design e touch-and-feel

L’ergonomicità è proprio quello che più apprezzato di questo pieghevole, quello che lo contraddistingue dagli altri. Il Magic V2 infatti è spesso solo 4,7 millimetri da aperto e 9,9 millimetri da chiuso, con un peso pari a 231 grammi. Sono dati che lo rendono paragonabile ai top di gamma normali, come Galaxy S24 Ultra, non più come i primi foldable che erano davvero spessi e pesanti.

L’always-on display c’è e mostra le notifiche mentre in quanto a connettività troviamo 5G, WiFi 7 dual-band, Bluetooth 5.3, GPS, Android Auto, Google Pay, NFC e connettore USB-C 3.1 con uscita video e modalità desktop, modalità derivata da quella di Huawei che sappiamo essere fatta davvero bene.

Display

Il display esterno è un OLED da 6.4″ con 401 PPI, 120Hz di refresh rate e luminosità che arriva fino a ben 2.500nits. Il display interno invece è un OLED da 7.9″ con 401 PPI, 120Hz e comunque un valore raggiunto di 1600 nits per la luminosità. Si tratta in entrambi i casi di ottimi pannelli OLED, quello esterno classico e anche un po’ più luminoso, quello interno pieghevole e quindi con la solita piega che un po’ si vede ma che nell’utilizzo non mi ha mai dato fastidio. Io userei quello esterno per vedere video e film avendo il formato più adatto e quello interno, che è quasi quadrato, per il multitasking.

Processore e memoria

Il processore è lo Snapdragon 8 Gen 2 a 4nm affiancato da 12GB di memoria RAM e 256/512GB di memoria interna.

Batteria

La batteria è una 5000mAh (25Wh) o forse dovremmo dire sono due 2.500mAh dato che è divisa nelle due metà dello smartphone, due sottilissime batterie costruite grazie alla tecnologia Silicon Carbon (ve le ho fatte vedere qui) che mi hanno permesso di arrivare a sera con ancora il 25-30% residuo, risultato davvero ottimo. Ci sono anche varie ottimizzazioni per limitare la carica massima o aumentare i tempi di ricarica in modo da preservarne al meglio la salute.

Software ed ecosistema

Il software a bordo è Android 13 con l’interfaccia della Magic OS 7.2 e le patch aggiornate a dicembre. Arriverà sicuramente Android 14 ma non è ufficialmente dichiarato quanti altri major update in seguito ad esso. In teoria dovrebbero arrivare 3 major update e 5 anni di patch di sicurezza. L’interfaccia è efficace, semplice e pulita. Probabilmente ci sono meno funzioni rispetto allo Z Fold 5 di Samsung ma quelle che ci sono funzionano e alla fine la produttività e il multitasking sono a ottimi livelli. Si possono affiancare due app, se ne può mettere una in finestra, si può scegliere se andare in continuità con le app che passano allo schermo esterno quando chiudiamo il telefono e viceversa oppure se farlo bloccare e basta e c’è anche uno “Spazio Parellelo” per proteggere i nostri file e le nostre app più riservate. Il tutto azionabile tramite gesture per spostare e ridimensionare le varie finestre semplici e soprattutto che funzionano bene.

Reparto telefonico

Il reparto telefonico è nella media, buona ricezione e qualità audio anche se forse dalla capsula si sente un audio un filo troppo squillante. Il dialer non permette di registrare le chiamate e nemmeno segnala i numeri SPAM quindi consiglio di usare quello di Google ma c’è la compatibilità con le eSIM e questo è importante.

Foto e video

Il comparto camere è formato da:

  • camera principale da 50MP con stabilizzazione ottica,
  • camera ultra-grandangolare da 50MP,
  • teleobbiettivo 2.5X da 20MP con stabilizzazione ottica,
  • camera anteriore da 16MP.

Un buon comparto camere, non posso definirlo cameraphone ma va bene così. Si difende bene sia nelle foto che con i video ed essendo dotato sia di grandangolare che teleobiettivo è versatile. Sicuramente sono altri compromessi dovuti all’obiettivo di limitare peso e spessore.

Audio

Audio in media, nessun jack fisico da 3,5mm ma due altoparlanti stereo bilanciati e con la giusta potenza.

App e gaming

Velocità e fluidità di questo Magic V2 sono ottime, non da record magari ma abbiamo pur sempre il processore che fino a tre mesi fa era il top assoluto. Girano bene anche i giochi e con un display così grande sono una vera marcia in più. La vibrazione invece è precisa ma non convince al 100% per potenza, probabilmente un compromesso su di uno smartphone così sottile.

Giudizio finale

Il prezzo di listino di questo Magic V2 è pari a 1.999 euro ma con il codice sconto che trovate qui sotto si scende a 1.499 euro, quindi ben 500 in meno e allora sì che ha senso, tantissimo senso. Secondo me è  il miglior pieghevole con questo formato ad oggi sul mercato perché è l’unico che riesce a farsi usare davvero come uno smartphone normale quando è chiuso. Poi quando lo si apre la produttività sale a livello esponenziale ma non solo, perché ad esempio anche i giochi ne beneficiano alla grande.

CODICE SCONTO 500€ dal 26/1 al 15/2: AGALEAZZIV2

STORE UFFICIALE HIHONOR