Google e Samsung insieme all’insegna dell’AI | Gemini arriva su Galaxy S24 e ci semplificherà la vita

0
7

Una presentazione in grande stile quella dei nuovi Galaxy S24, S24+ ed S24 Ultra, saranno i top di gamma Samsung per il 2024, alcuni fra gli smartphone di riferimento all’interno dell’intero panorama Android ma durante il loro lancio insieme a Samsung c’era anche Google. Come mai? L’integrazione di Android con la OneUI è sempre più forte e soprattutto arriva Gemini, il modello di Google per l’Intelligenza Artificiale generativa.

La grande novità è proprio questa, di Gemini ne avevamo già parlato ma solo a proposito di Pixel 8 e 8 Pro, perché è a lui che il nuovo modello di AI Google era riservato. Oggi invece è stato annunciato che anche i Galaxy S24 ne beneficeranno, come su Pixel Gemini Nano girerà su smartphone, facendo sì che i nostri dati non escano fuori, ma grazie a Gemini Pro, la versione più potente sul Google Cloud le app potranno anche affrontare i lavori più complessi e la cosa si fa sempre più interessante.

Iniziamo subito con qualche esempio, l’app Note di Samsung, il Registratore Vocale e anche la tastiera avranno nuove funzioni. Potrete registrare una nota vocale e l’app vi formulerà un sommario scritto con tutte le informazioni più importanti, potrete sfruttare l’IA generativa per modificare le foto direttamente dalla galleria e potrete anche usare la funzione Cerchia e Cerca, che vi permette appunto di cerchiare qualcosa sullo schermo, in qualsiasi app, della quale volete più informazioni e i risultati li avrete sempre lì, senza essere trasportati su altre app o schermate.

Gemini Nano, sfruttando la potenza locale del vostro dispositivo, potrà usare Magic Compose e scrivere per voi messaggi in ogni stile, da quello formale a quello social, funzione utilissima soprattutto se combinata con la traduzione automatica in lingue con le quali non siete troppo sicuri di padroneggiare queste sfumature.

Le novità riguardano anche Android Auto perché un dispositivo che ci riassume automaticamente i testi più lunghi o le chat di gruppo e ci suggerisce le risposte che potremmo dare mentre siamo alla guida e non possiamo distrarci può davvero fare la differenza.

La lista è lunga e lo diventerà sempre di più ma non solo, la buona notizia e che si parte dai Pixel 8 e dai Galaxy S24 ma pian piano sono funzioni che arriveranno su tutti gli smartphone Android, ci terremo aggiornati!