Perché Mullvad VPN sta rimuovendo il port forwarding

0
50
Mullvad VPN

All'inizio di quest'anno, Mullvad VPN ha annunciato che il suo client non supporterà più il port forwarding. I clienti perderanno inoltre l'accesso a tutte le porte esistenti il ​​1° luglio 2023. Questa modifica interesserà un gran numero di utenti, inclusi giocatori, persone che utilizzano torrent e coloro che ospitano un server o un sito web dietro una VPN.

Il port forwarding è spesso un punto di confusione per gli utenti di computer. Ma la premessa di base è piuttosto semplice. Per impostazione predefinita, il firewall del tuo router impedisce ad altre persone di accedere da remoto alla tua rete domestica. Quando devi facilitare una connessione remota, utilizzi il port forwarding per creare un'eccezione nel tuo firewall.

Facciamo finta di ospitare un server Minecraft o un server Plex a casa tua. Se desideri condividere questo server con persone fuori casa (o se desideri accedere al server mentre sei in viaggio), devi utilizzare il port forwarding, questo vale indipendentemente dal fatto che tu utilizzi o meno una VPN. E sebbene il port forwarding non sia esplicitamente richiesto per i giochi o il torrenting tramite una VPN, è l'unico modo per garantire un'esperienza rapida e affidabile.

Allora, perché Mullvad sta abbandonando il port forwarding? La risposta è un po' più semplice di quanto ti aspetteresti: in primo luogo, lo scopo di Mullvad VPN è proteggere la privacy e la sicurezza degli utenti. Il port forwarding crea un'eccezione nel tuo firewall che altre persone possono sfruttare e può rendere la tua VPN meno efficace nel nascondere la tua identità. Rimuovendo il port forwarding dal suo client, Mullvad potrebbe proteggere alcuni utenti. (D'altra parte, coloro che utilizzano il port forwarding dovrebbero conoscere e accettare i rischi. E raramente è un problema di sicurezza importante.)

RELATEDI migliori servizi VPN del 2023

Mullvad ha compiuto strani passi in nome della privacy e della sicurezza. Ad esempio, ha smesso di accettare abbonamenti per ridurre la traccia cartacea dei suoi utenti. Ma questo porta Mullvad alla sua seconda ragione per abbandonare il port forwarding: i malintenzionati stanno approfittando della funzione.

Come spiegato nel blog di Mullvad, “gli individui hanno spesso utilizzato [port forwarding] per ospitare contenuti indesiderati e servizi dannosi.” Presumibilmente, alcuni clienti stanno utilizzando questa funzione per distribuire materiale pedopornografico o ospitare siti web privati ​​di materiale pedopornografico, anche se, per essere chiari, sto solo facendo un'ipotesi plausibile.

A causa dell'attività illecita di alcuni utenti, Mullvad è finita sotto l'ira delle forze dell'ordine e alcuni dei suoi IP sono stati inseriti nella lista nera, il che riduce l'usabilità della VPN per i clienti che non stanno facendo nulla di male.

Quindi, c'è& #8217;è un elemento legale qui. E questo è comprensibile. La maggior parte degli utenti VPN Mullvad desidera solo proteggere la propria privacy durante la navigazione online e non utilizza la funzione di port forwarding. Se Mullvad continuasse a offrire il port forwarding, metterebbe a repentaglio la sua capacità di servire qualsiasi cliente.

Ma molti utenti dovranno cambiare provider VPN se vogliono continuare a utilizzare il port forwarding. Sfortunatamente, alcune delle migliori opzioni VPN, incluso NordVPN, non offrono questa funzionalità. Per quel che vale, puoi contattare support@mullvad.net per un rimborso parziale dei tuoi crediti.

Fonte: Mullvad VPN tramite TechRadar