I disertori del partito dell'ex primo ministro pakistano Imran Khan formano un nuovo gruppo

0
49

Un gruppo di ex parlamentari provinciali che si sono dimessi dal partito Pakistan Tehreek-e-Insaf dell'ex primo ministro Imran Khan‘per gli attacchi del 9 maggio a installazioni militari sensibili ed edifici governativi, a Lunedì è stato lanciato un nuovo gruppo chiamato “Democratici.” L'ex ministro degli Interni della provincia del Punjab Hashim Dogar, che ha lasciato il PTI di Khan il mese scorso, è a capo di questo gruppo, che comprende anche l'ex ministro dell'Istruzione Dr Murad Raas.

Non c'era chiarezza sul fatto che ciò il gruppo si allineerà con alcuni dei più grandi partiti politici come la Pakistan Muslim League-Nawaz (PML-N) o il Pakistan People's Party (PPP).

Né ci sono state informazioni sul fatto che i “Democratici” prevede di registrarsi presso la Commissione elettorale del Pakistan.

“Una cosa è chiara, che i Democratici continueranno ad agire come opposizione al Movimento democratico pakistano (PDM) al potere”, ha detto Raas al quotidiano Dawn.

Il 9 maggio sono scoppiate violente proteste dopo che i ranger paramilitari hanno arrestato il 70enne Khan, il presidente del PTI, dai locali dell'Alta Corte di Islamabad in relazione a un caso di corruzione.

I lavoratori del partito di Khan hanno vandalizzato una dozzina di installazioni militari, tra cui la Lahore Corps Commander House, la base aerea di Mianwali e l'edificio dell'ISI a Faisalabad in risposta al suo arresto.

La folla ha anche preso d'assalto il quartier generale dell'esercito ( GHQ) a Rawalpindi per la prima volta.

Pubblicità

Migliaia di sostenitori di Khan sono stati arrestati in seguito alle violenze che il potente esercito ha descritto come un “giorno oscuro” nella storia del paese.

La repressione lanciata dopo le violente proteste del 9 maggio ha gettato PTI in una profonda crisi esistenziale con dozzine di leader chiave del partito che si sono dimessi dal partito ogni giorno.

Khan lunedì ha detto che i pakistani stanno vivendo negli “secoli bui” mentre le autorità stavano usando la legge della Germania nazista sulla punizione dei parenti contro i suoi sostenitori in mezzo al silenzio della Corte Suprema.

Pubblicità LEGGI ANCHE | Il presidente del partito pakistano Tehreek-e-Insaf, Parvez Elahi, è stato nuovamente arrestato strade separate.

Finora, oltre 100 leader ed ex legislatori hanno lasciato il PTI, con le forze dell'ordine pakistane che hanno arrestato oltre 10.000 lavoratori provenienti da varie parti del paese.

Il mese scorso, l'Assemblea nazionale, il la camera bassa del parlamento pakistano, ha approvato una risoluzione in cui prometteva di processare i rivoltosi del 9 maggio in base alle leggi esistenti, tra cui la rigorosa legge sull'esercito e la legge sui segreti ufficiali.

Leggi anche

Il capo dell'aviazione pakistana critica le agenzie di sicurezza aeroportuale per 'haras…

Il debito del governo pakistano sale a 58,6 trilioni di rupie

Caso Toshakhana: un altro caso registrato contro l'ex primo ministro Imran Khan, con…

La corte ordina l'immediato rilascio del vicepresidente del Pakistan Tehreek-e-Insaf …

Khan, un ex giocatore di cricket diventato politico, è stato estromesso dal potere ad aprile l'anno scorso dopo aver perso un voto di sfiducia nei confronti della sua leadership, che secondo lui faceva parte di una cospirazione guidata dagli Stati Uniti contro di lui a causa delle sue decisioni di politica estera indipendenti su Russia, Cina e Afghanistan.