Nel Bengala, le faglie di Junglemahal divampano mentre Kudmis alza la posta nello stato di ST

0
45

In piedi davanti alla sua casa di fango nel villaggio di Khemasuli, nel distretto di Paschim Medinipur, nel Bengala occidentale, la 26enne Madhuri Mahato indica uno scarabocchio sul muro esterno accanto all'immagine di una ragazza con arco e frecce, che recita: “Party r Prachar Likhte Dibak Nai (Non permetteremo graffiti da nessuna parte).” Una frase simile è scritta sul muro di fango della casa del suo vicino: “Hamder Kath Hamder Thak, Voter Prachar Bandho Thak (Lascia che il nostro muro sia nostro, lascia che la campagna per i voti si fermi).”

In diversi villaggi di Paschim Medinipur e del vicino distretto di Jhargram, tali messaggi sono recentemente apparsi sulle case di Kudmis (Mahatos), vietando ai partiti politici di utilizzare i loro muri per le loro campagne. Non solo questo, diversi leader Kudmi e lavoratori sia del Trinamool Congress (TMC) al potere che dei partiti di opposizione come BJP, CPI(M) e Congress, compresi i membri del panchayat, hanno iniziato a lasciare i loro partiti o incarichi per unirsi all'agitazione della comunità chiedendo lo status di Scheduled Tribe (ST) e l'inclusione della loro lingua Kudmali nell'Ottavo Programma della Costituzione.

Questa strategia della comunità Kudmi è progettata per fare pressione sui partiti politici in vista delle elezioni del panchayat, che dovrebbero tenersi nei prossimi mesi, e dei sondaggi di Lok Sabha previsti per il prossimo anno.

Graffiti sul muro di una casa a Khemashuli di West Midnapore. (Foto Express di Foto Express di Partha Paul)

La comunità Kudmi, che è attualmente elencata nella categoria Other Backward Classes (OBC), svolge un ruolo significativo in ogni elezione nei distretti Junglemahal dominati dai tribali di Paschim Medinipur, Jhargram, Bankura e Purulia. Nelle elezioni del panchayat del 2018, il BJP aveva conquistato il potere in 100 panchayat e nelle elezioni del Lok Sabha del 2019 ha vinto cinque dei sei seggi parlamentari nella regione dominata da Kudmis e tribali. Ma il BJP ha subito una battuta d'arresto nei sondaggi dell'Assemblea del 2021 con il partito che ha vinto solo 16 dei 40 seggi con il TMC che ha stabilito il sopravvento nella regione.

Leggi anche: | Dietro l'agitazione di Kudmis in Bengala e Jharkhand per lo status di tribù programmata

L'attuale escalation nel movimento di Kudmis arriva dopo che mesi di proteste non sono riuscite a ottenere alcuna concessione né dal Centro guidato dal BJP né dal governo statale guidato da Mamata Banerjee.

Nel settembre dello scorso anno, Kudmis ha organizzato un blocco ferroviario alle stazioni di Kustaur e Khemasuli nei distretti di Purulia e Paschim Medinipur su loro richiesta, ma lo ha revocato dopo cinque giorni.

Sono tornati ad occupare i binari a Kustaur e Khemsauli nell'aprile di quest'anno, anche se hanno anche parzialmente bloccato l'autostrada nazionale che collega Calcutta e Mumbai. La loro protesta è durata cinque giorni, terminando di nuovo senza alcuna concreta garanzia del governo sulla loro richiesta.

Pubblicità Leggi anche: | Mentre Kudmis cerca lo status di ST dal Centro, vogliono che il governo di Mamata si schieri

Questa volta, però, il governo TMC ha preso atto dello scoppio del trambusto di Kudmi e il 17 maggio tre rappresentanti della comunità hanno incontrato il primo ministro Mamata Banerjee presso la segreteria di stato Nabanna a Howrah. Durante l'incontro, il CM ha detto ai leader di Kudmi che il suo governo avrebbe redatto una proposta per concedere lo status di ST alla comunità e l'avrebbe inviata al Centro. Secondo un alto funzionario presente all'incontro, è stato anche deciso di istituire un Kudmi Development Board per il benessere della comunità.

L'attuale escalation nel movimento di Kudmis arriva dopo che mesi di proteste non sono riuscite a ottenere alcuna concessione né dal Centro guidato dal BJP né dal Mamata Banerjee -governo statale guidato. (Express foto di Partha Paul)

Nove giorni dopo, l'apparente progresso compiuto durante la riunione è svanito quando il convoglio del deputato TMC Abhishek Banerjee, nipote del CM, è stato colpito da pietre dopo aver lasciato la città di Jhargram a seguito di un roadshow. Il ministro di Stato Birbaha Hansda è rimasto ferito nell'attacco. Da allora, 10 manifestanti Kudmi sono stati arrestati, incluso il loro leader Rajesh Mahato.

Notizie correlate: | Attacco al convoglio di Abhishek: 4 arrestati, il gruppo Kudmi afferma di non essere coinvolto

La comunità Kudmi ha affermato che si tratta di una cospirazione per far deragliare il loro movimento e ha chiesto un'inchiesta della CBI sull'incidente. Ma si rifiutano di fare marcia indietro. “La maggior parte delle case del mio villaggio hanno queste scritte sui muri. Non permetteremo alcuna attività politica nel nostro villaggio. I nostri muri non possono essere utilizzati per graffiti o campagne politiche, qualunque sia il partito”, afferma Madhuri.

Pubblicità I leader Kurmi locali nel villaggio di Khemasuli, molti di loro hanno lasciato TMC, BJP, Congresso e CPI-M e si sono uniti a Kurmi Samaj. (Foto express di Partha Paul)

Non lontano dalla casa di Madhuri vive Sandip Mahato, il 33enne residente nel villaggio di Kantasol, che un tempo era presidente dello stand TMC. “Sono stato con TMC per molti anni, anche durante la Sinistra. Ma ho lasciato la festa l'11 aprile. Il mio samaj viene prima. Faccio parte dell'agitazione ora. Né il TMC né nessun altro partito ha fatto nulla per il mio samaj. Questa è la nostra battaglia per Jati Satta (identità comunitaria)”, afferma Sandip.

In piedi accanto a lui in un negozio di dolci c'è Badal Chandra Mahato, 35 anni, che in precedenza era il panchayat pradhan e presidente di area del BJP. “Anch'io ho lasciato il BJP l'11 aprile”, dice. Come loro, Pabitra Kumar Mahato, 47 anni, residente nel villaggio di Khodumeer, che in precedenza faceva parte del CPI(M), e l'ex membro del Congresso Santanu Mahato, 47 anni, hanno rinunciato alle loro affiliazioni al partito per unirsi all'agitazione della comunità.

“Il Samaj andolan (movimento comunitario) continua. Come posso voltargli le spalle? La prenotazione ST è un nostro diritto”, afferma Pabitra. Santanu dice che faceva parte del blocco ferroviario a Khemsauli. “Quando i miei figli cresceranno mi chiederanno cosa ho fatto per loro. Cosa dirò? Pertanto, faccio parte del movimento”, afferma.

Il mega raduno Jhargram di Kudmis

Senza alcuna intenzione di fare marcia indietro, Kudmis si sta ora preparando a tenere un mega raduno a Jhargram il 6 giugno e sta mobilitando i membri della comunità nei villaggi per la loro campagna. “Non sarà facile per il governo statale, TMC o qualsiasi altra parte ignorarci. Il 6 giugno, i nostri leader ci mostreranno la tabella di marcia per ottenere lo status ST”, afferma Kamalesh Mahato, presidente del distretto di Paschim Medinipur di Adivasi Kudmi Samaj.

Mentre parla con The Indian Express, in piedi lungo la strada vicino al villaggio di Saotaldihi nell'area di Lodhasuli a Jhargram, centinaia di Kudmi che portano le tradizionali bandiere gialle della comunità e indossano sciarpe gialle sono impegnati nella loro campagna di sensibilizzazione verso gli abitanti del villaggio, con più di 100 moto e due auto con altoparlanti schierate per la loro campagna.

Pubblicità

Sandip Mahato, 47 anni, leader di Paschim Banga Kudmi Samaj, afferma che la comunità ha adottato una strategia di “Ghagor Ghera (accerchiare da tutti i lati)” per affrontare i leader politici di alto livello che visitano le cinture di Junglemahal.

Kudmis afferma che durante gli inglesi dominio coloniale erano considerati una tribù primitiva come Mundas, Oraons e Santhals. Ma quando l'elenco ST fu preparato dopo il 1950, persero lo stato ST e lo inserirono nella categoria OBC.

Pubblicità

Ma l'agitazione di Kudmi e l'attacco al convoglio di Abhishek non sono stati accolti bene dai gruppi tribali e sembrano aver provocato crepe sociali nella regione. Lo United Adivasi Forum, una piattaforma di 18 organizzazioni tribali, ha convocato un bandh l'8 giugno. Il leader del gruppo tribale Bharat Jakat Majhi Pargana Mahal, Dilip Mandi, afferma: “Siamo contrari allo status di ST per Kudmis poiché sono stati una comunità autorizzata da prima Indipendenza. Hanno terra, istruzione e denaro. Sono sempre stati associati a persone di casta superiore. Nel frattempo, le comunità Santhali e Adivasi sono estremamente arretrate. Se Kudmis ottiene lo status di ST, otterrà tutti i vantaggi della prenotazione e le comunità Adivasi saranno ulteriormente private.”

Leggi anche

Post-Karnataka, il BJP modifica la strategia del Sud, colloqui con Chandrababu Naidu per…

Riunione congiunta Oppn: tra problemi di data, Nitish afferma che le parti devono inviare il loro…

Torna a -back mahapanchayat a sostegno dei lottatori aumentano il calore politico … />

Il raggio d'azione del BJP in Mali prima che il Rajasthan esprima un boomerang sull'assenza di Gehlot h…

Kamalesh Mahato nega il coinvolgimento di Kudmis nell'attacco al convoglio di Abhishek, sottolineando che hanno richiesto un'indagine della CBI sull'incidente. Alla domanda sull'opposizione dei tribali alla richiesta della sua comunità, dice: “Abbiamo vissuto fianco a fianco per centinaia di anni. Fa anche parte di una cospirazione per provocarli contro di noi. Alcuni dei loro leader che vivono nelle città stanno provocando i tribali e cercando di creare divisione e tensione tra di noi.”