Karnataka il modello mentre Cong dà il via alla pianificazione del sondaggio parlamentare, Rahul parla di 150 seggi

0
75

Desiderosa di replicare il suo modello di vittoria del Karnataka nelle prossime elezioni statali, lunedì la leadership del Congresso si è messa al lavoro di pianificazione e strategia per il Madhya Pradesh, dove il partito crede di avere una battaglia possibilità.

Durante l'incontro, il presidente del Congresso Mallikarjun Kharge e il leader senior Rahul Gandhi hanno tenuto colloqui con i massimi leader dello stato, tra cui Kamal Nath e Digvijaya Singh. Fonti hanno detto che c'è unanimità su Kamal Nath, il presidente del Congresso di stato, come volto della campagna, ma la domanda è se il partito debba ufficialmente dichiararlo candidato capo ministro. Fonti hanno affermato che lo stesso Kamal Nath non è entusiasta che il partito lo faccia ora.

Dopo l'incontro, Rahul ha affermato che il Congresso è fiducioso di ottenere 150 seggi su 230 nel Madhya Pradesh.

Da non perdere | Road to 2024: Karnataka fatto, perché il Congresso è più fiducioso per MP, Chhattisgarh, Rajasthan

Il Congresso ha raramente annunciato un volto di CM prima dei sondaggi, tranne il Punjab nel 2017, quando aveva proiettato l'allora leader del Congresso, il Capitano Amarinder Singh, come suo candidato CM.

Fonti hanno affermato che nel caso del Madhya Pradesh, il la leadership del partito potrebbe discostarsi dalla tradizione e dichiarare Kamal Nath come volto del CM, principalmente perché non ci sono altri contendenti chiari per il posto di vertice, ma accadrebbe più vicino alle elezioni.

Fonti hanno detto che Rahul ha detto ai leader che il partito dovrebbe pianificare i suoi sforzi elettorali sulla falsariga del Karnataka. Ha anche affermato che non ci sarà un “sistema di quote” nella selezione dei candidati e che i candidati del partito saranno scelti sulla base di sondaggi interni. Per sistema di quote intendeva i leader senior che cercavano biglietti per i loro follower.

Come in Karnataka, l'unità del Congresso ha identificato le questioni su cui il governo statale potrebbe essere preso di mira, con la corruzione e “il mancato rispetto delle promesse” scelte come le due principali per il Madhya Pradesh. “CM Shivraj Singh Chouhan aveva fatto circa 20.000 promesse, ma la maggior parte di esse non è stata attuata. È la nostra più grande risorsa”, ha affermato un dirigente senior.

Pubblicità Impulso politico | Verso il 2024 | Il BJP cerca di restare fermo dopo la sconfitta del Karnataka, sente la puntura negli stati legati ai sondaggi

Ancora come il Karnataka, il partito ha in programma di condurre una campagna “locale”, incentrata sull'attacco alla “credibilità” e alla “capacità di governare” di Chouhan.< /p>

Il prossimo mese, Kharge e Rahul dovrebbero partecipare a una manifestazione per dare il via alle elezioni in Madhya Pradesh, molto prima delle elezioni statali previste per novembre-dicembre.

A parte Kharge, Rahul, Kamal Nath e Digvijaya, il leader del CLP Govind Singh, gli ex presidenti del Congresso statale Kantilal Bhuria, Suresh Pachouri e Arun Yadav, Ajay Singh, il deputato di Rajya Sabha Vivek Tankha, il responsabile dell'AICC JP Agarwal e il segretario generale (organizzazione) dell'AICC KC Venugopal erano presenti alla riunione.

Pubblicità

Rivolgendosi ai giornalisti, Rahul ha detto: “Abbiamo avuto una lunga discussione. È la nostra valutazione interna che… abbiamo ottenuto 136 seggi in Karnataka e in Madhya Pradesh, ne otterremo 150. Quello che abbiamo fatto in Karnataka, lo ripeteremo (in Madhya Pradesh). Kamal Nath sarebbe il volto ministeriale capo del partito.

Kamal Nath ha sottolineato l'unità, aggiungendo: “Abbiamo discusso la strategia e le questioni su cui il partito dovrebbe contestare le urne. Siamo tutti dell'opinione che dobbiamo entrare uniti nella mischia del sondaggio.”

Leggi anche

Dopo 4 ore di colloqui, Gehlot-Pilot 'accordo di pace' più frammentario; oltre a…

Prendendo una pausa da passato, Chandrababu Naidu prende la strada degli omaggi per il 2024… >

Con havans e corse ai templi, la risposta “soft Hindutva” di SP alla sfida del BJP…

Perché la violenza nel Manipur è un pericoloso precedente e il Centro deve agire ora

Il Congresso aveva vinto le urne del 2018 con una piccola maggioranza. Tuttavia, nel 2021, le frizioni interne al partito avevano causato una scissione, con Jyotiraditya Scindia che si era ritirata con 21 MLA al BJP, causando la caduta del governo del Congresso.