Perché la perdita di peso è sostenibile e l'obesità gestibile con un piccolo aiuto da parte di un esperto di salute mentale

0
64

Vuoi perdere quel peso, sapendo che ti sta danneggiando, ma in qualche modo non hai la volontà di superare i tuoi schemi di vita difettosi e ripiombare in essi più profondamente perché sono confortanti. Inoltre, il mondo non ti apprezza nemmeno per il minimo sforzo che fai. Suona familiare. Questo perché la lotta contro l'obesità non può avere successo se non inizia nella mente.

Studi globali hanno dimostrato che l'obesità è direttamente associata a un carico psicosociale significativo. Gli obesi lottano con problemi legati al loro umore, all'autostima, alla qualità della vita e all'immagine corporea. Spesso la pressione del disprezzo della società per il sovrappeso e persino i sogghigni che ricevono per non aver raggiunto i loro obiettivi abbastanza presto spingono i pazienti oltre il limite. Questo disagio emotivo gioca un ruolo importante negli scarsi risultati del trattamento. Ecco perché il trattamento dell'obesità sta diventando multidisciplinare con esperti di salute mentale inclusi nei protocolli terapeutici.

< strong>In primo luogo, perché l'obesità è motivo di preoccupazione, soprattutto tra gli indiani, e perché è necessario occuparsene immediatamente?

L'obesità aumenta il rischio di una serie di malattie gravi e potenzialmente letali, tra cui diabete, malattie cardiache e alcuni tumori maligni. Ciò è dovuto a una complessa interazione di risposte ormonali e infiammatorie. “L'obesità è fortemente legata a varie condizioni croniche, tra cui malattie cardiache, diabete di tipo 2, ipertensione, ictus, alcuni tipi di cancro e problemi respiratori. Queste condizioni possono ridurre significativamente la qualità e la durata della vita”, afferma il dott. Sharad Sharma, consulente, chirurgo robotico, gastrointestinale laparoscopico e bariatrico, Fortis Hiranandani Hospital, Mumbai.

Quali condizioni di salute mentale sono collegate all'obesità?

L'”epidemia di obesità” e la necessità di seguire diete rigorose allargano le due polarità a tal punto che aumenta la possibilità di avere un problema alimentare. In effetti, alcuni esperti ritengono che le diete per la perdita di peso possano comportare più rischi che benefici perché i risultati desiderati richiedono più tempo e la mente non è in grado di elaborare questo ritardo. Ecco perché i pazienti si arrendono a metà strada e sviluppano ansie, autostima e problemi di fiducia nel proprio corpo. “Le persone con corpi più grandi hanno maggiori probabilità di essere stigmatizzate e subire atti di bullismo. Non è chiaro perché le persone con corpi più grandi siano più inclini a soffrire di ansia. Una possibilità è che la loro ansia sia causata dalla discriminazione in base al peso. Poi ci sono problemi secondari come l'apnea notturna, che è comune tra i pazienti con sintomi neuropsichiatrici”, afferma il dottor Santosh Bangar, Senior Consultant-Psychiatrist, Global Hospitals, Mumbai.

Livelli ridotti di attività fisica possono portare a sensazioni di letargia e uno stile di vita sedentario, che possono essere associati alla pigrizia. “Questi fattori possono influire sul benessere mentale generale e sulla qualità della vita. L'obesità può ostacolare tutti gli aspetti di una vita sana e, a sua volta, limitare la partecipazione alle attività, influire sulle relazioni e diminuire la soddisfazione generale per la vita”, afferma il dott. Sharma.

Mette in guardia anche sull'anoressia atipica, che si verifica quando una persona con anoressia non è considerata sottopeso e viene spesso diagnosticata erroneamente. “L'anoressia comporta un rischio significativo di squilibrio metabolico, depressione, ansia e suicidio. La mancanza di conoscenza e consapevolezza dei genitori sull'obesità porta all'incapacità di guidare i propri figli e talvolta può portare a un aumento dell'ansia mentale in entrambi “, afferma.

Pubblicità

La dottoressa Aparna Govil Bhasker, consulente bariatrica e chirurgo laparoscopico, Saifee Hospital, sostiene un cambiamento comportamentale all'interno della famiglia e la loro partecipazione alla lotta contro l'obesità infantile. “I bambini con obesità tendono a soffrire di abbandono e sono trattati male all'interno delle strutture familiari. Insieme, questo può portare a un aumento dello stress, che aggrava ulteriormente il comportamento alimentare emotivo, il sonno scarso e l'affaticamento, portando a sua volta a un aumento di peso”, afferma.

Un regime di perdita di peso dovrebbe comportare un psichiatra per risultati migliori?

Gli studi hanno dimostrato che alcuni individui che perdono peso sperimentano un ritorno di psicopatologia preesistente o lo sviluppo di nuovi problemi psicosociali. Coloro che sperimentano il recupero del peso, indipendentemente dall'approccio alla perdita di peso, rimangono anche a rischio di ritorno di sintomi psicologici indesiderati. Ecco perché il dottor Bangar sostiene un approccio olistico al trattamento dell'obesità. In tale linea di trattamento, un team tipico comprende un nutrizionista, un endocrinologo, un consulente comportamentale e uno psichiatra. “La terapia cognitivo comportamentale (CBT) è la pietra angolare dei problemi psicologici dell'obesità e dei suoi effetti emotivi. Potrebbe essere necessario uno psichiatra per affrontare problemi di comorbilità come la depressione clinica, il disturbo di dismorfismo corporeo o altri disturbi d'ansia”, afferma il dott. Bangar.

Perché è consigliata la terapia comportamentale intensiva per l'obesità?

Pubblicità

Secondo la Johns Hopkins Medicine, la terapia comportamentale intensiva è molto orientata agli obiettivi e aiuta i pazienti obesi a superare la fase ostinata di perdere peso affinché altre terapie abbiano effetto. Il suo protocollo di intervento dice: “Si rivolge alle cattive abitudini che portano all'obesità. Questi possono includere un'alimentazione malsana e il mancato esercizio. Il trattamento utilizza interventi per correggere queste cattive abitudini. Lavorerai a stretto contatto con un terapista. Questo potrebbe essere fatto individualmente o in una sessione di gruppo. Imparerai come cambiare il tuo stile di vita per perdere peso. Nello specifico, potresti imparare a:

Leggere anche

Nitesh Pandey morte per infarto: perché gli uomini indiani sulla cinquantina sono più a…

La pressione arteriosa non scende nemmeno con i farmaci? Il motivo è troppo sale? Spazzatura…

Cancro cervicale: In che modo i lavoratori ASHA possono essere utilizzati per uno screening più ampio in campagna…

Perché gli addominali scolpiti non sono un indicatore di un corpo in forma e sviluppano solo t…

  • Monitora il tuo modo di mangiare
  • Cambia il tuo ambiente in evitare di mangiare troppo
  • Aumentare il livello di attività
  • Creare un piano di esercizi
  • Fissare obiettivi realistici
  • Apportando queste modifiche, potresti essere in grado di perdere molto peso. È anche probabile che tu mantenga i chili di troppo. Alcune parti della terapia comportamentale sono spesso le stesse di altri programmi dimagranti. Questi includono gruppi di auto-aiuto.”

© IE Online Media Services Pvt Ltd