Il messaggio del G20 di Delhi da J&K: 2 generazioni perse, cambiate qui

0
142

La riunione del gruppo di lavoro sul turismo del G20 è un “momento di ringiovanimento e reincarnazione” per Jammu e Kashmir, ha detto il ministro dell'Unione Jitendra Singh ai delegati stranieri mentre l'evento di tre giorni ha preso il via lunedì a Srinagar.

Un totale di 61 delegati provenienti da 29 nazioni partecipano all'incontro , il primo evento internazionale di questo tipo che si terrà a J&K dall'abrogazione dell'articolo 370 nell'agosto 2019.

“Quando stavo cercando di catturare tutto ciò che vedevo, il primo pensiero che mi è venuto in mente era: è davvero un momento di ringiovanimento, un momento di reincarnazione…”, ha detto Singh, sottolineando i cambiamenti positivi nella Valle.

Al loro arrivo, i delegati hanno ricevuto uno scialle del Kashmir e un Dogri saffa. (Express)

Il Ministro di Stato per il PMO, facendo un esempio, ha detto che, a differenza del passato, qui non c'erano più partecipanti agli scioperi. “Se un simile evento si fosse tenuto prima, sarebbe stato lanciato uno sciopero da Islamabad e i negozi di Residency Road (nel cuore di) Srinagar sarebbero stati chiusi. Ora non c'è hartal anche se la richiesta di hartal viene da qui o da là”, ha detto.

Don # 039; da non perdere | Quattro decenni dopo, Bollywood riaccende la sua storia d'amore con il Kashmir

“Questo cambiamento è avvenuto. La gente comune per le strade di Srinagar vuole voltare pagina. Hanno perso due generazioni [a causa della militanza]”, ha detto, rivolgendosi ai delegati a un evento collaterale su “Il turismo cinematografico per la conservazione economica e culturale”.

Leggi anche | Il turismo del G20 si incontra a Jammu & Kashmir da oggi: The TL;DR

Il ministro ha espresso la speranza che i delegati evidenzino gli aspetti positivi nella Valle al loro ritorno. “Spero che quando i nostri amici torneranno, saranno i nostri ambasciatori… sulla situazione qui e su come appare”, ha detto.

All'ingresso della sede della riunione del G20 a Srinagar domenica. (Foto espressa di Shuaib Masoodi)

Nel suo discorso, il ministro del turismo dell'Unione G Kishan Reddy ha affermato: “Il cineturismo è emerso come un potente mezzo per promuovere l'industria del turismo e il governo sta elaborando una strategia globale per la sua crescita in J&K”.

p>Per l'occasione è stata anche pubblicata una bozza di strategia nazionale sul cineturismo, che mira a promuovere l'India come destinazione del cineturismo.

Invocando la storia secolare del Kashmir iniziata con il Martand Sun Temple, Reddy ha dichiarato: “Vorrei sottolineare la bellezza e il patrimonio culturale della destinazione ospitante. Srinagar è una delle città più antiche dell'India.”

All'inizio della mattinata, i delegati, giunti a Srinagar con un volo charter, sono stati accolti calorosamente all'aeroporto. Hanno ricevuto uno scialle di pashmina del Kashmir e una Dogri saffa, e poi sono stati portati al luogo dell'incontro, lo Sher-e-Kashmir International Convention Centre, in condizioni di stretta sicurezza.

Pubblicità Leggi anche | Daily Briefing: incontro del turismo del G20 a Srinagar; il dottor Arvind Panagariya di Scambio di idee; e altro ancora

Parlando più tardi ai giornalisti, lo sherpa del G20 Amitabh Kant ha affermato che “tutti i paesi del G20, ad eccezione della Cina, stanno partecipando alle riunioni del gruppo di lavoro a Srinagar”. Sebbene Kant non abbia nominato nessun altro paese oltre alla Cina, The Indian Express ha appreso che anche Turchia, Arabia Saudita ed Egitto, che era un invitato speciale, hanno scelto di stare alla larga dall'evento.

Kant, tuttavia, ha affermato: “I viaggi e il turismo sono totalmente un'attività del settore privato, quindi i loro tour operator e agenzie di viaggio (Turchia e Arabia Saudita) sono qui. Ci sono 61 partecipanti qui da 29 paesi. Posso dire che l'incontro sul turismo a Srinagar ha avuto una risposta eccezionale. I paesi non vengono per vari motivi.”

Commandos NSG a Lal Chowk a Srinagar giovedì prima della riunione del G20. (Foto espressa di Shuaib Masoodi)

Rispondendo a una domanda sugli avvisi emessi da alcuni paesi contro i viaggi a J&K, Kant ha detto: “Se questi avvisi di viaggio fossero stati così severi, i loro rappresentanti non sarebbero venuti. Tutti i paesi del G7 stanno partecipando qui. Il Kashmir è una destinazione pacifica e qui vedremo pace, progresso e prosperità.”

Sugli accordi di sicurezza senza precedenti a Srinagar per gli eventi del G20, MoS Singh ha detto: “Ogni volta che c'è un incontro di questa portata, hai sempre aumentato la sicurezza. È responsabilità dell'amministrazione locale assicurarsi che non vi sia alcuna decadenza.”

All'inizio del processo politico in J&K, Singh ha detto: “Non so cosa intendi, il processo politico è già in corso. Abbiamo DDC (District Development Councils) e panch/sarpanch ecc. Non è questo il processo politico?”

Pubblicità

Ha detto che a questa domanda dovrebbero rispondere i governi precedenti. “Il processo politico significa dal basso. Perché J&K è stato privato e qual era l'interesse acquisito di questi governi in quel momento? È a questo governo che va il merito di aver introdotto il processo politico proprio alla base”, ha affermato.

Leggi anche

Non farlo collegalo alla politica, dice Amit Shah all'inaugurazione del nuovo Parlamento,…

Aggiornamenti live di PM Modi: Narendra Modi afferma che India-Australia pareggiano nel mod T-20…

Nuove tensioni nel Manipur: tra i tre detenuti l'ex vicepresidente

All'inaugurazione del nuovo Parlamento, il Primo Ministro verrà consegnato lo scettro dato a Neh…

Parlando con The Indian Express, il capo della delegazione statunitense, Philip Cummings, ha dichiarato: “Siamo felici di sostenere il G20 e di partecipare alla riunione del gruppo di lavoro a Srinagar”.

© The Indian Express (P) Ltd