Cuccette di carburante a corto di spiccioli mentre i pagamenti in contanti con banconote da Rs 2.000 aumentano dopo la decisione della RBI

0
106

I pagamenti in contanti ai depositi di carburante sono aumentati in seguito alla decisione della Reserve Bank of India di ritirare le banconote da 2.000 Rs poiché sempre più consumatori utilizzano le banconote per acquistare benzina e diesel.

Secondo l'All India Petroleum Dealers Association, da appena il 10% prima dell'annuncio di venerdì della RBI, la quota di banconote da Rs 2.000 nelle transazioni in contanti ai depositi di carburante è salita al 90%. I pagamenti digitali, che secondo l'associazione hanno rappresentato il 40% delle vendite totali delle pompe di carburante, si sono contratti solo del 10%.

“La maggior parte dei clienti sta cercando di utilizzare banconote da 2.000 rupie anche per piccoli acquisti di 100-200 rupie e si aspetta il cambio dalle pompe di benzina e quindi i punti vendita di benzina sono estremamente a corto di spiccioli in tutto il paese”, ha affermato l'associazione in un dichiarazione. Ha inoltre esortato la RBI a ordinare alle banche di fornire quantità adeguate di banconote di piccolo taglio alle pompe di benzina invece di banconote da Rs 2.000 per garantire operazioni regolari ai distributori di carburante.

L'associazione ha affermato che la decisione della RBI ha “creato nuovamente la stessa difficile situazione alle pompe di benzina in tutto il paese che è stata affrontata durante la campagna di demonetizzazione del 2016”, ed ha espresso preoccupazione per i rivenditori di carburante presi di mira dalle autorità fiscali.

“Temiamo di dover nuovamente affrontare problemi a causa dello scenario attuale, come si è verificato dopo la demonetizzazione, poiché la maggior parte dei rivenditori ha ricevuto avvisi di imposta sul reddito/incursioni”, ha affermato l'ente del settore.

L'associazione ha fatto appello ai clienti per pagare utilizzando carte o digitalmente, o per offrire contanti in tagli di banconote “esatti o ragionevoli”.

Venerdì la RBI ha annunciato il ritiro delle banconote da 2.000 rupie. Ha chiesto a tutte le banche di fornire strutture di deposito e cambio per banconote da 2.000 Rs dal 23 maggio al 30 settembre per completare l'esercizio in modo vincolato e per fornire un tempo adeguato al pubblico.

Pubblicità Leggi anche | Storia travagliata della banconota da Rs 2.000: il trasferimento conferma che non era necessario, perché la scadenza di settembre aumenta la confusione

In quello che sembrava essere uno sforzo per distinguere tra questo ritiro di banconote e la demonetizzazione di banconote da Rs 500 e Rs 1.000 nel 2016, la RBI ha affermato di aver condotto di volta in volta tali esercizi di ritiro di banconote come parte di un piano pulito -nota politica. Nel 2013-14, le banconote stampate prima del 2005 sono state ritirate dalla circolazione.

Leggi anche

RBI ritira dalla circolazione banconote da Rs 2.000, chiede a tutti di scambiare o de…

IndiGo potenzia la connettività a Calcutta, annuncia nuovi servizi internazionali e internazionali dome…

Le banche seguono regole diverse, le persone usano varie strade per scaricare le note

Come scambiare le tue banconote da Rs 2.000: una guida rapida

Nonostante l'assicurazione della RBI che la banconota continui ad avere corso legale, ci sono preoccupazioni che molti possano resistere ad accettare pagamenti effettuati in banconote da Rs 2.000.