Il ghepardo namibiano Sasha muore a causa di un'infezione renale nel Parco nazionale di Kuno, nel Madhya Pradesh

0
104

Sasha, uno degli otto ghepardi della Nambia trasferiti nel Parco Nazionale di Kuno nel Madhya Pradesh a settembre dello scorso anno, è morto lunedì a causa di un'infezione renale.

La femmina di ghepardo di cinque anni era malata dall'infezione dall'anno scorso, dopo averlo raccolto mentre era in cattività in Namibia, ha detto una dichiarazione rilasciata dal dipartimento forestale del Madhya Pradesh.

Consigliato per te

  • 1NSA Ajit Doval chiede ai membri della SCO di rispettare la sovranità, non cercare una superiorità militare unilaterale
  • 2India madre della democrazia; sede dell'idea di leader eletti molto prima del resto del mondo: PM
  • 3Kerala continuerà a rispettare i 5 anni come età di ammissione alla Classe 1: Ministro Sivankutty

Fonti nel il ministero dell'ambiente aveva precedentemente rivelato che Sasha era stata tenuta in quarantena e curata, ma “le possibilità di sopravvivenza erano scarse”.

Secondo il dipartimento forestale statale, un team di monitoraggio ha riscontrato un peggioramento della salute di Sasha il 22 marzo durante una valutazione. È stata esaminata da tre veterinari e sono stati prelevati campioni di sangue, che sono stati testati presso il laboratorio del dipartimento forestale di Bhopal. Questi test hanno confermato l'infezione dei reni. Un team di esperti e professionisti dell'assistenza medica è stato portato d'urgenza a Kuno dotato di una macchina ad ultrasuoni, ha affermato la dichiarazione.

Gli scienziati del Wildlife Institute of India e la direzione del Kuno National Park avevano contattato il Cheetah Conservation Fund, Namibia, per conoscere la storia del trattamento di Sasha. Hanno scoperto che nel suo ultimo campione di sangue, raccolto il 15 agosto 2022 (un mese prima di essere trasferito al KNP), il livello di creatinina dell'animale era 400 (un indicatore di scarsa funzionalità renale), afferma la dichiarazione. /p>

All'inizio di questo mese, due degli otto ghepardi namibiani – il ghepardo maschio Obaan e la femmina ghepardo Asha – sono stati rilasciati in natura. Dopo oltre un mese di acclimatamento al loro nuovo ambiente in India dopo il loro arrivo il 17 settembre 2022, sette degli otto ghepardi, eccetto Sasha, sono stati rilasciati in un recinto di 6 kmq dove stavano cacciando.

I ghepardi maschio e femmina sono stati rilasciati allo stato selvatico poiché erano cacciatori eccezionali e si credeva anche che si stessero accoppiando.

Pubblicità

Tutti gli altri ghepardi si sono comportati bene e hanno cacciato le prede.

Il 18 febbraio di quest'anno, il ministro dell'Unione per l'ambiente, le foreste e il cambiamento climatico Bhupender Yadav ha rilasciato altri 12 ghepardi portati dal Sudafrica al Parco Nazionale di Kuno, portando il numero totale dei grandi felini a Kuno a 20.

In il primo progetto al mondo in cui un grosso felino è stato trasferito da un continente all'altro, i ghepardi africani hanno volato per oltre 8.000 km per raggiungere l'India, dove si stabilirà una popolazione vitale di 40-45 ghepardi su 5 -10 anni.

Leggi anche

L'appartenenza del parlamentare di Lakshadweep Mohammed Faizal a Lok Sabha è stata ripristinata

Aggiornamenti in tempo reale sul coronavirus: l'India registra in un solo giorno un aumento di 2.151 nuovi casi di Covid…

L'errore bancario lascia l'uomo più ricco di oltre Rs 1 lakh — e in prigione due sì…

I discorsi di incitamento all'odio scompariranno quando i politici smetteranno di usare la reli… Pubblicità

Un protocollo d'intesa firmato tra il Sudafrica e l'India all'inizio di quest'anno prevede la traslocazione di 8-10 ghepardi all'anno. Per questo, il Centro dovrà istituire altri siti di trasferimento dei ghepardi nel paese.

© The Indian Express (P) Ltd