Perché non la stessa rapidità nel reintegrarmi: il deputato sospeso di Lakshadweep ottiene il via libera da HC, aspetta LS

0
59

Mentre il Congresso esamina i rimedi legali per contestare la squalifica di Rahul Gandhi da deputato, il leader del Partito del Congresso Nazionalista (NCP) Mohammed Faizal, la cui condanna in un caso di tentato omicidio è stata sospesa, sostiene che c'è stato un “ritardo eccessivo” da parte del Segretariato di Lok Sabha nel ritirare la sua squalifica.

Parlando con The Indian Express, Faizal ha dichiarato: “Il presidente dell'NCP Sharad Pawar, il leader del partito Supriya Sule e io abbiamo presentato una petizione al segretariato di Lok Sabha e all'oratore chiedendo il ritiro della mia squalifica. Ho incontrato il Presidente diverse volte. La rapidità nel squalificarmi dopo il verdetto della Sessions Court è mancata nel ritiro della notifica dopo che l'Alta Corte del Kerala ha sospeso la condanna. La decisione del segretariato di Lok Sabha è arbitraria e una violazione dei miei diritti costituzionali.”

Consigliato per te

  • 1JD(S) presenta programma in cinque punti per il Karnataka; promette assistenza medica fino a Rs 40 lakh
  • 2La strambata che taglia in profondità: il BJP sputa fuoco dopo l'osservazione “non Savarkar” di Rahul Gandhi. > Anche in Political Pulse |Prima di Rahul Gandhi, c'erano Faizal, Azam, Lalu…

    Faizal ha affermato che “né il presidente né il segretariato di Lok Sabha hanno addotto alcun motivo per l'eccessivo ritardo nel ritirare la notifica che lo ha escluso”. “Sono ancora fuori dal Parlamento. Questo ritardo nel reintegrarmi come deputato è preoccupante oltre che sorprendente.”

    Faizal ha affermato che la decisione su Rahul ha reso “le cose molto chiare”. “Il governo vuole annientare l'opposizione ei suoi membri uno dopo l'altro. Ecco perché non vogliono vedermi di nuovo sui banchi dell'opposizione del Lok Sabha. Ogni volta che chiedo informazioni al Segretariato di Lok Sabha, i funzionari dicono che il file è con il Presidente. Mi dicono che presto verrà presa una decisione. Ma sono passati due mesi'', ha detto.

    L'11 gennaio, un tribunale di sessione a Karavatti di Lakshadweep ha condannato Faisal per tentato omicidio e ha ordinato una condanna a 10 anni.

    Due giorni dopo, il Segretariato di Lok Sabha ha emesso una notifica che lo squalificava. Il 18 gennaio, la Commissione elettorale ha dichiarato un sondaggio per il seggio di Lakshadweep. Tuttavia, il 25 gennaio, l'Alta corte del Kerala ha sospeso la condanna di Faizal. Ha osservato che le elezioni di Lok Sabha del 2024 erano solo “a un anno e mezzo di distanza” e che un “sondaggio suppletivo in questo frangente porterebbe a spese inutili”.

    Faizal aveva anche contestato la CE -avviso elettorale, ma è stato liquidato sullo sfondo del verdetto dell'Alta Corte. La CE aveva quindi informato il tribunale dell'apex che avrebbe agito come da legge e ha ritirato la decisione per un bypoll. L'Union Territory of Lakshadweep aveva presentato ricorso alla Corte Suprema contro la decisione dell'Alta Corte. Tuttavia, il 20 febbraio, il tribunale supremo ha rifiutato di sospendere il verdetto e ha inviato la petizione al 28 marzo.

    © The Indian Express (P) Ltd