Il kitty forex indiano balza di 12,8 miliardi di dollari a 572,8 miliardi di dollari

0
93

Nella settimana terminata il 17 marzo, il valore del forex indiano è salito di 12,798 miliardi di dollari a 572,801 miliardi di dollari, ha dichiarato venerdì la Reserve Bank.

Nella settimana di riferimento precedente, le riserve erano diminuite di 2,39 miliardi di USD al minimo di tre mesi di 560,003 miliardi di USD. Si può notare che nell'ottobre 2021, il gattino forex del paese aveva raggiunto il massimo storico di 645 miliardi di dollari. Le riserve sono in calo mentre la banca centrale schiera il gattino per difendere la rupia tra le pressioni causate principalmente dagli sviluppi globali.

Consigliato per te

  • 1L'offerta della Valley National per la Silicon Valley Bank, afferma il rapporto
  • 2Con la riduzione della liquidità, RBI infonde Rs 7,89 lakh cr tra il 15 e il 23 marzo
  • 3‘Identificare i punti di stress, esposizioni avverse’: Sitharaman verso banche statali in mezzo alle turbolenze globali

Per la settimana terminata il 17 marzo, le attività in valuta estera, una componente importante delle riserve, sono aumentate di 10,485 miliardi di dollari a 505,348 miliardi di dollari, secondo il Weekly Statistical Supplement pubblicato venerdì dalla RBI.

Espresse in termini di dollari, le attività in valuta estera includono l'effetto dell'apprezzamento o del deprezzamento di unità non statunitensi come l'euro, sterlina e yen detenuti nelle riserve valutarie. Le riserve auree sono aumentate di 2,187 miliardi di dollari a 44,109 miliardi di dollari, ha affermato la RBI. I diritti speciali di prelievo (DSP) sono aumentati di 98 milioni di dollari a 18,219 miliardi di dollari, ha affermato la banca Apex.

Anche la posizione di riserva del paese presso il FMI è aumentata di 29 milioni di dollari a USD 5,125 miliardi nella settimana di riferimento, ha mostrato la banca dell'apex.