Il tribunale pakistano respinge la richiesta dell'ex primo ministro Imran Khan di sospendere il mandato

0
68

Giovedì un tribunale pakistano ha respinto una petizione degli avvocati dell'ex primo ministro Imran Khan per sospendere il mandato di comparizione in tribunale in un caso di corruzione legato al suo mandato, uno sviluppo che aumenta la probabilità che un'altra polizia tenti di arrestare il deposto premier.

Khan è stato rintanato nella sua casa nella città orientale di Lahore, dove all'inizio di questa settimana sono scoppiati scontri quando la polizia ha cercato di trattenerlo dopo che non era riuscito a presentarti in un tribunale precedenteudienza nel caso. Khan, che è stato estromesso dall'incarico lo scorso aprile, è accusato in diversi casi legali, tra cui il caso di corruzione, e anche di terrorismo, per aver minacciato verbalmente un giudice donna l'anno scorso.

Consigliato per te

  • 1Il tribunale pakistano concede a Imran Khan la cauzione protettiva in 8 casi di terrorismo, un caso civile
  • 2Imran Khan News Aggiornamenti in tempo reale: l'ex primo ministro parte per Islamabad per comparire oggi in tribunale nel caso Toshakhana
  • 3Imran Khan afferma che ‘lo stato voleva uccidermi durante la custodia della polizia’

Ora dovrebbe comparire in tribunale nella capitale, Islamabad, sabato per rispondere all'accusa di aver venduto illegalmente regali di stato come primo ministro e beni nascosti.

Segui qui |Imran Khan News Aggiornamenti in tempo reale: l'ex primo ministro parte per Islamabad per comparire oggi in tribunale nel caso Toshakhana

Il giudice Zafar Iqbal si è pronunciato contro la sospensione del mandato dopo aver ascoltato le argomentazioni dell'avvocato di Khan, Khawaja Haris, e dell'accusa. Il giudice ha spiegato la sua decisione dicendo che Khan aveva perso alcuni dei suoi diritti con “la sua sfida al processo giudiziario”. in città dopo gli scontri scoppiati all'inizio di questa settimana quando la polizia ha cercato di trattenerlo. I suoi sostenitori si sono ammassati fuori dalla residenza di Khan mentre la polizia sparava gas lacrimogeni e respingeva gli agenti armati di manganello per due giorni.

La pausa, in vigore fino a venerdì mattina, è stata vista come una tregua per i 70 leader dell'opposizione di 20 anni.

I tribunali hanno anche vietato a Khan e al suo partito di opposizione pakistano Tehreek-e-Insaf di tenere una manifestazione domenica prima delle elezioni per l'assemblea in Punjab, dove Lahore è la capitale della provincia.

Giovedì’ L'ordine ha sollevato un'ondata di sollievo tra i sostenitori di Khan, anche se le forze di sicurezza dispiegate intorno alla casa di Khan erano ancora sul posto.

Usman Anwar, il capo della polizia del Punjab, ha detto che la polizia “rispetterà l'ordine del tribunale,” senza elaborare. Khan ha affermato che la sua cacciata è stata una cospirazione del suo successore, il primo ministro Shahbaz Sharif, e degli Stati Uniti. Sia Washington che il governo di Sharif hanno negato le accuse.

Express View |Il tentativo di arresto di Imran Khan è un altro momento di crisi in Pakistan, senza via d'uscita in vista

Saad Hassan, un avvocato del tribunale elettorale pakistano, ha dichiarato giovedì che Khan ha evitato le udienze in tribunale da gennaio. La violenza è esplosa martedì a Lahore, quando circa 1.000 sostenitori di Khan si sono scontrati con la polizia nel tentativo di arrestare l'ex premier nella sua casa nell'esclusivo quartiere di Zaman Park.

I sostenitori di Khan hanno lanciato molotov, sassi e mattoni alla polizia. Gli agenti hanno risposto agitando manganelli, sparando gas lacrimogeni e usando cannoni ad acqua. Non sono riusciti ad arrestare Khan.

Leggi anche

Imran Khan Notizie Aggiornamenti in tempo reale: l'ex Primo Ministro parte per Islamabad per presentarsi in c… march-16.jpg?resize=450,250″ />

Imran Khan News Highlights: Perché inviare Rangers, siamo terroristi, ex PM qu…

Il giudice del Pakistan offre di fermare i tentativi di arresto contro Imran Khan se l'ex primo ministro…

Concessione del tribunale pakistano Imran Khan cauzione protettiva in 8 casi di terrorismo, o…

Mercoledì, Khan ha dichiarato in un videomessaggio di essere pronto a recarsi a Islamabad sabato per comparire in tribunale. Ha posato per le telecamere con pile di proiettili di gas lacrimogeni esauriti che ha detto erano stati raccolti da casa sua. “Che crimine ho commesso perché la mia casa è stata attaccata in questo modo”, ha twittato all'epoca.