Delhi LG dà l'approvazione per 126 presidi, posti di vice responsabile dell'istruzione nelle scuole governative

0
72

I funzionari di Delhi Raj Niwas sabato hanno affermato che il vicegovernatore VK Saxena ha approvato 126 posti di presidi e vice funzionari dell'istruzione nelle scuole gestite dal governo della città che erano scaduti poiché questi erano “rimasti vacanti” per più di due anni.

I funzionari hanno affermato che l'interruzione è avvenuta a causa di “apatia e inerzia del governo AAP”.

Il vice primo ministro di Delhi Manish Sisodia, nel frattempo, in una dichiarazione, ha ribattuto che questa affermazione era un “nuovo mucchio di bugie” e un “palese tentativo di nascondere” il fatto che il governo centrale e l'ufficio L-G abbiano “bloccato la nomina dei presidi nelle scuole statali di Delhi per più di sette anni”.

Leggi anche |Rapporto del sondaggio sulla valutazione dei risultati di apprendimento degli studenti rilasciato a febbraio

All'inizio della giornata, i funzionari di Raj Niwas avevano anche affermato che la L-G ha anche sospeso una proposta per abolire 244 posti di presidi e vice funzionari dell'istruzione come “proposto dalla città” dipartimento dell'istruzione” poiché anche questi posti erano vacanti da più di cinque anni.

Storie riservate agli abbonatiVisualizza tutto

Delhi Confidential: Prendersi cura di

Chiave UPSC – 6 febbraio 2023: conoscere e comprendere il regime pensionistico garantito…

Intervista ad Amartya Sen: 'Il Santiniketan di Satyajit Ray, Nandalal Bose ……

Essenziale UPSC | Termini chiave della scorsa settimana con MCQsPiano mensile per accedere a Budget

Con una mossa che aiuterebbe la “tristemente a corto di personale” dipartimento dell'istruzione del governo di Delhi, in particolare a livello di avanguardia, il vicegovernatore Saxena ha “approvato il ripristino di 126 posti di presidi, vice funzionari dell'istruzione che erano scaduti a causa del fatto che erano rimasti vacanti per più di due anni,” hanno detto i funzionari.

L-G ha chiesto al dipartimento dell'istruzione di presentare una proposta adeguata per l'abolizione o la creazione di posti di un responsabile dell'istruzione principale o vice “dopo aver ottenuto lo studio completo condotto dal dipartimento AR, come sottolineato dal Dipartimento Servizi,” ha detto un alto funzionario.

Le norme governative prevedono che i posti vacanti per più di due anni siano considerati come “ritenuto abolito” e per quelli rimasti vacanti per più di cinque anni da “considerare aboliti”, hanno detto i funzionari.

Pubblicità

Questi 370 posti (126 posti considerati aboliti e 244 posti considerati aboliti) avrebbero dovuto essere coperti attraverso la promozione secondo le regole di reclutamento da parte della direzione dell'istruzione dall'anno 2013-14 al 2019, hanno detto.

< p>Sisodia, nella sua dichiarazione rilasciata dal suo ufficio, ha anche affermato che subito dopo la formazione del governo AAP nel 2015, si era “contattato l“UPSC per coprire 370 posti vacanti di presidi”.

Nel frattempo, nel 2015 stesso, il dipartimento dei servizi è stato “tolto incostituzionalmente dalla competenza del governo eletto e consegnato alla L-G,” ha affermato.

Pubblicità

Quindi, in effetti, era il Lt Governor che era responsabile di queste nomine e avrebbe dovuto agire prontamente per portare a termine queste nomine, ha detto il vice primo ministro.

Leggi anche | IIT Delhi formerà gli studenti di oltre 100 scuole sulla robotica in due mesi

“Per ragioni ben note all'ufficio di L-G, queste nomine non potevano avvenire per un pretesto o per l'altro. Tanto che il ministro dell'Istruzione, comprendendo il dolore di gestire le scuole senza presidi, ha tenuto una serie di incontri con il dipartimento dei servizi, ma erano sotto istruzioni dirette di non accelerare il processo,” disse.

E ora, dopo tanti sforzi del ministro dell'Istruzione, nonostante i ripetuti tempi di attesa della L-G, il suo ufficio “afferma spudoratamente di aver ripristinato 126 posti, nascondendo il fatto che ha in realtà abolito i 244 posti di preside della scuola” perché sono vacanti da più di cinque anni,” Presunto Sisodia.

“Esortiamo l'Onorevole L-G a smetterla di fare politica sporca. In primo luogo, ha bloccato i viaggi all'estero degli insegnanti per frequentare un corso di formazione in Finlandia, e ora vuole abolire 244 posti di presidi scolastici con la falsa pretesa di ripristinare 126 posti,” ha accusato.

Il vice primo ministro ha detto che il governo accoglie con favore il ripristino di 126 posti dopo i ripetuti sforzi del ministro dell'istruzione, ma se il L-G è davvero sincero e non sta “giocando di nuovo in politica, lui dovrebbe indicare una data entro la quale i restanti 244 posti saranno ripristinati,” ha detto il vice CM.

Pubblicità

È un dato di fatto che occorrono anche 244 posti di presidi perché esistono nelle scuole che funzionano senza presidi da tanti anni. Che tipo di cosiddetto “studio completo” aggiungerà più valore al fatto che è necessario un preside in una scuola che funziona senza un preside, ha inoltre affermato.