Chris Hipkins ha prestato giuramento come 41esimo primo ministro della Nuova Zelanda

0
71

Chris Hipkins ha prestato giuramento mercoledì come 41° primo ministro della Nuova Zelanda, dopo le inaspettate dimissioni della scorsa settimana di Jacinda Ardern.

Il governatore generale della Nuova Zelanda Cindy Kiro ha officiato la breve cerimonia di giuramento davanti di amici e colleghi dopo aver accettato in precedenza le dimissioni di Ardern.

“Questo è il più grande privilegio e responsabilità della mia vita”, ha detto Hipkins alla cerimonia. “Sono eccitato ed entusiasta delle sfide che mi attendono.”

Storie riservate agli abbonatiVisualizza tutto

Che cosa significano i cambiamenti di Google in Android per gli utenti indiani

Come sono state redatte le Costituzioni di India, Pakistan e Bangladesh

Delhi Confidential: Le celebrità si uniscono per aiutare la CE a incoraggiare gli elettori a…

Mentre il deputato Badnagar tehsil combatteva contro la pandemia, la fermata dell'autobus locale si è trasformata in …Applica il codice promozionale di Capodanno SD25

Anche Carmel Sepuloni ha prestato giuramento come vice primo ministro, la prima volta che una persona con origini nelle isole del Pacifico ha assunto il ruolo. Si è congratulata con Hipkins e lo ha ringraziato per la fiducia che aveva riposto in lei.

Leggi anche | Chi è Chris Hipkins?

Dopo la cerimonia, Hipkins ha detto ai giornalisti: “Adesso sembra abbastanza reale”. Hipkins è noto a molti con il soprannome di “Chippy,” il che si adatta al suo comportamento ottimista e alle sue capacità di tuttofare dilettante.

Ha servito come ministro dell'istruzione e della polizia sotto Ardern. È salito alla ribalta pubblica durante la pandemia di Covid-19, quando ha assunto una sorta di ruolo di gestione delle crisi.

Pubblicità

Ma lui e altri liberali sono stati a lungo all'ombra di Ardern, che è diventato un'icona globale della sinistra e ha esemplificato un nuovo stile di leadership.

Martedì Ardern ha fatto la sua ultima apparizione pubblica come primo ministro, dicendo che la cosa che le sarebbe mancata di più erano le persone perché avevano stata la “gioia del lavoro”. Il capo di stato della Nuova Zelanda è il re Carlo III della Gran Bretagna, e Kiro è il suo rappresentante in Nuova Zelanda, anche se in questi giorni il rapporto della nazione con la monarchia è in gran parte simbolico.