GM sta installando 40.000 caricabatterie per veicoli elettrici negli Stati Uniti e in Canada

0
48
wellphoto/Shutterstock.com

Le infrastrutture rappresentano ancora una sfida per le auto elettriche: nonostante il costante aumento delle stazioni di ricarica, in inferiorità numerica rispetto alle stazioni di servizio. General Motors spera di cambiare la situazione con una nuova iniziativa.

RELATED Livello 1, Livello 2 o Livello 3? Descrizione dei caricabatterie per veicoli elettrici

GM ha ufficialmente dato il via al “Dealer Community Charging Program” che ha annunciato lo scorso anno, che prevede il coordinamento con i concessionari GM per allestire stazioni di ricarica nelle aree trafficate del Nord America. Le prime stazioni sono state installate “in diverse località di Marshfield, nel Wisconsin, tra cui due parchi, una biblioteca e un complesso sportivo,” in collaborazione con Wheelers Chevrolet GMC. Altre postazioni sono state allestite al Memorial Healthcare Wellness Center di Owosso, Michigan, vicino a Young Chevrolet Cadillac, e GM prevede che altre saranno online nelle “settimane e nei mesi a venire”.

Riproduci Video

GM spera di installare fino a 40.000 stazioni di ricarica di livello 2 negli Stati Uniti e in Canada, il che raddoppierebbe il numero di stazioni pubbliche di livello 2. Non sono limitati alle sole auto GM, né — chiunque può usarli. Le stazioni sono gestite dal FLO con sede in Quebec e per il pagamento è necessaria un'app mobile, proprio come ChargePoint e la maggior parte degli altri provider.

FLO afferma che la sua rete di ricarica è integrata con BC Hydro, ChargePoint e altri sistemi, quindi si spera che chiunque utilizzi le stazioni non debba registrarsi per un altro account e scaricare altre app.

È 8217;è fantastico vedere più caricabatterie installati nelle aree pubbliche comuni, ma la ricarica domestica durante la notte — probabilmente il miglior punto di forza per un'auto elettrica — resta un lusso. L'installazione di un caricabatterie di livello 2 in una casa può variare da poche centinaia a qualche migliaio di dollari, a seconda della quantità di lavoro elettrico richiesto, e la maggior parte dei complessi di appartamenti e altre strutture abitative condivise non dispongono di caricabatterie.

Fonte: GM, Engadget

LEGGI SUCCESSIVO

  • › Le migliori luci intelligenti del 2022
  • › Il pod di gioco Cooler Master potrebbe far preoccupare i tuoi amici
  • › Linux Mint 21.1 “Vera” Ora in versione beta: ecco le novità
  • › Hai davvero bisogno di G-Sync o FreeSync su un monitor?
  • › Come correggere uno schermo sfocato in Windows 11
  • › Recensione di iRobot Roomba j7+: pulisce bene ma manca di alcune funzioni avanzate