No, “Web5” non è una cosa

0
60
Blocco

Probabilmente hai sentito parlare di Web3: un termine vago per decentralizzazione che non significa realmente qualcosa di specifico, ma suona bene. Alcuni progetti e aziende hanno cercato di creare clamore aggiungendo più numeri, ma un tentativo di un “Web5” non sta andando bene.

Web3 di solito si riferisce a progetti Internet e tecnologici volti al decentramento, come criptovaluta e NFT. È pubblicizzato da alcune persone come la prossima evoluzione per il web, rispetto al Web 2.0, che era un'altra parola d'ordine nata nei primi anni 2000 con l'ascesa di potenti applicazioni web. Nessuna di queste parole significa davvero nulla, quindi altri progetti hanno assunto il nome “Web4” per posizionarsi come ancora più futuristici. Snoop Dogg ha scherzato a giugno dicendo che stava “lavorando su Web6.”

Block, la società dietro la piattaforma di pagamento Square e l'app Cash, ha annunciato il 29 novembre che stava depositando un marchio legale per il termine “Web5.” Block ha promosso l'idea di un Web5 attraverso una delle sue filiali, nota come TBD, che lo descrive principalmente come un sistema di identità digitale decentralizzato. Block sperava di registrare il marchio Web5 per “prevenire confusione sul significato di ‘Web5’ e assicurati che il termine sia usato come previsto — per fare riferimento a un livello veramente aperto e decentralizzato per la nuova Internet.”

RELATEDLa criptovaluta sta passando un brutto momento in questo momento

C'è dell'ironia nel concetto di “Web5,” descritto come una versione ancora più decentralizzata e aperta di Internet, essendo legalmente di proprietà di un'unica società. Mike Brock di TBD ha tentato di limitare i danni, dicendo su Twitter: “il nostro obiettivo qui non è diverso da quello che fanno altri open source e standard aperti”. Anche Linux è un marchio registrato e il marchio è detenuto dalla Linux Foundation, ad esempio.”

Sei ore dopo, TBD ha pubblicato un altro tweet, affermando di aver “sentito voci forti nella comunità” e il tentativo di registrare il marchio Web5 è stato “sospeso […] sotto ulteriore avviso.” Quel linguaggio suona come TBD e Block potrebbe riprovare la via legale in futuro.

L'ecosistema crittografico è pieno zeppo di truffe e il crollo dell'exchange di criptovalute FTX sta ancora causando effetti a catena in tutto il settore . Il tentativo di Block di registrare il marchio Web3 è uno dei tanti tentativi delle grandi aziende di separare i progetti in buona fede dalle truffe, ma quando la maggior parte dei progetti sono soluzioni alla ricerca di un problema, la linea è piuttosto sfocata.

Fonte: TBD (1, 2)
Tramite: TechCrunch

LEGGI SUCCESSIVO

  • › Concludi la tua lista dei regali con le offerte di Surface, Lenovo e altri
  • › Migliora la tua salute e risparmia $ 30 con il mini smartwatch GTS 4 di Amazfit
  • › Fai attenzione a questi messaggi truffa sulle spedizioni USPS
  • › Come copiare e incollare la formattazione in Microsoft PowerPoint
  • › Come aggiungere elenchi puntati in Word
  • › 7 modi per ordinare i dati in Microsoft Excel