Questo aggiornamento pixel facoltativo suggerisce il futuro di Android

0
60
Justin Duino/Review Geek

A ottobre, Google ha confermato ufficialmente che i suoi nuovi Pixel 7 e Pixel 7 Pro sono stati i primi telefoni Android a supportare solo app a 64 bit, il che dovrebbe offrire diversi vantaggi. Tuttavia, con il recente rilascio di Android 13, anche chi ha Pixel 4a o versioni successive può provarlo.

Tieni presente che questi aggiornamenti a 64 bit per dispositivi meno recenti sono considerati “build beta,” e Google consiglia agli sviluppatori di utilizzare il software solo per testare app e servizi. Detto questo, chiunque sia interessato a passare a 64 bit su un telefono più vecchio ora può farlo. Una mossa che accenna al futuro delle versioni di Android.

Per coloro che se lo chiedono, eliminando il supporto per il codice a 32 bit, i telefoni e le applicazioni Android funzionano più velocemente e offrono prestazioni migliori. Secondo Google, le app a 64 bit “funzionano più velocemente perché hanno accesso a registri e istruzioni extra che non sono disponibili per le app a 32 bit”. E quando si elimina il supporto per 32 bit, Android risparmia fino a 150 MB di RAM utilizzata dal sistema operativo. Di conseguenza, questo si traduce in un minor numero di app in background che vengono terminate, prestazioni fluide e “meno jank.”

RELATEDRecensione di Google Pixel 6 Pro: imperfettamente perfetto

Il passaggio a 64 bit migliora solo le prestazioni del dispositivo e dell'app. Inizialmente, non tutte le app Android potevano funzionare in questo modo, quindi Google ha avvertito che alcuni possessori di Pixel 7 non sarebbero stati in grado di installare e utilizzare tutte le app. Tuttavia, questo non era un grosso problema e ora sta espandendo l'accesso ai dispositivi meno recenti.

Come notato da Android Police, Google ora offre build beta e immagini di fabbrica di Android 13 a 64 bit solo per Pixel 4a fino a Pixel 6. Questi file di fabbrica possono essere scaricati dal sito Web degli sviluppatori Android.

Ricorda che si tratta di un software beta e non puoi ottenerlo tramite un regolare aggiornamento software over-the-air. Invece, gli utenti devono eseguire manualmente il flashing dei file immagine di fabbrica. Google afferma che queste “immagini forniscono un ambiente rigorosamente a 64 bit per testare la compatibilità delle app a 64 bit”. Queste configurazioni solo a 64 bit sono destinate esclusivamente agli sviluppatori.”

Anche se non consigliamo agli utenti regolari di eseguire il flashing di queste build di Android 13 su un telefono Pixel, puoi farlo se non 8217; mi piacerebbe. Sono principalmente disponibili per gli sviluppatori. Detto questo, è probabile che in futuro Google aggiorni determinati dispositivi meno recenti solo a 64 bit.

tramite Android Police