Come testare l'alimentatore del tuo computer con un tester per alimentatore

0
91
Jason Fitzpatrick/How-To Geek

Un tester PSU è uno dei modi più semplici per testare l'alimentatore del tuo computer in quanto offre un'esperienza all-in-one con feedback immediato e fruibile.

Perché utilizzare un tester PSU?

I tester PSU sono così economici e così facile da usare che non possiamo davvero consigliarli abbastanza. Se hai un multimetro, ti senti a tuo agio nell'usarlo e non ti dispiace testare un sacco di spilli e prendere appunti, puoi sicuramente testare il tuo alimentatore alla vecchia maniera.

RELATEDCome testare l'alimentatore del tuo computer con un multimetro

Ma, oltre alla semplice facilità plug-and-play dell'utilizzo di un tester PSU, ha un vantaggio significativo rispetto all'esecuzione manuale del test.

Un tester PSU è creato appositamente per l'attività e ti darà entrambi feedback immediato sul fatto che le connessioni corrispondano o meno alla tensione e alla configurazione previste o meno, oltre ad avvisarti ad alta voce in caso contrario.

Tester per unità di alimentazione ATX Fuhengli

Questo semplice l'unità all-in-one testa i connettori di alimentazione ATX a 20 e 24 pin, nonché i connettori di alimentazione PCI-e, MOLEX e SATA.

Amazon

$ 15,99
$ 18,99 Risparmia il 16%

Inoltre, consente un facile test del terminale SATA (non c'è modo di testare facilmente la minuscola piedinatura su un connettore SATA con un multimetro) e ti darà una lettura per il valore PG—il “ potere buono” periodo di ritardo di inizio tempo—che un multimetro non può.

Infine, una parola sui tester PSU: sembrano quasi tutti uguali perché sono quasi tutti uguali. Ci sono dozzine di marchi che assomigliano proprio al modello che abbiamo consigliato sopra perché i tester PSU di base sono una “scatola bianca” prodotto.

Alcune fabbriche ne producono un bajillion e diverse aziende pagano per avere il loro case particolare e/o il loro logo schiaffeggiato sul circuito. Ma dentro sono identici. Se stai leggendo questo articolo e il tester PSU specifico a cui ci siamo collegati (e che stiamo usando per questo tutorial) è esaurito, puoi semplicemente acquistarne un altro che assomigli, come questo o questo.

Come utilizzare un tester PSU

L'uso di un tester PSU è semplice, ma dovresti sempre seguire le migliori pratiche. Ecco come testare il tuo alimentatore in sicurezza con un tester.

Attenzione: in nessun momento apriremo l'alimentatore stesso. Farlo senza adeguate precauzioni, conoscenze e strumenti può darti uno shock letale.

Prima di testare il tuo alimentatore, scollega i cavi

Spegni l'alimentatore. Se ha un interruttore, puoi usare l'interruttore sul retro. In caso contrario, scollegalo. Prima di utilizzare il tester PSU, ti consigliamo di scollegare non solo il cavo particolare che desideri testare, ma tutti i cavi che collegano il tuo alimentatore ai componenti interni.

Non solo questo proteggerà i vari componenti se qualcosa dovesse andare storto, ma è consigliabile testare ogni cavo contemporaneamente per assicurarsi che l'alimentatore funzioni correttamente su tutta la linea.

Collega il tester dell'alimentatore e accendi l'alimentatore

Il tester dell'alimentatore trae energia dall'alimentatore stesso. Per utilizzarlo è sufficiente spegnere l'alimentatore (con l'interruttore sul retro o scollegandolo dal muro).

Quindi collegare il cavo di alimentazione madre al tester e il connettore di alimentazione della CPU cable—se non si collega il cavo della CPU, verrà visualizzato un messaggio di errore. Accendi l'alimentatore.

Lettura dei risultati del tester dell'alimentatore

Il tester ti mostrerà le varie categorie di alimentazione che si aspetta dalla scheda madre e dai cavi della CPU come -12V, +12V, +3,3V , ecc. Sotto queste categorie, ti mostrerà la tensione effettiva.

Va bene se questi valori non corrispondono esattamente. Se il valore -12V è 11,8, è ben all'interno dell'intervallo previsto ±5% accettabile per quella connessione. E se fosse al di fuori dell'intervallo, il tester ti avviserà: non è richiesta alcuna matematica o conoscenza dell'intervallo accettabile.

Ti mostrerà anche il valore PG. Questo valore rappresenta il tempo impiegato dall'alimentatore per passare dal primo segno di attività di alimentazione alla piena tensione su tutte le connessioni.

Un valore accettabile è 100-500 millisecondi. Un valore più alto può indicare componenti PSU difettosi e un valore PG eccessivo può causare il blocco del computer in un ciclo di avvio perché i componenti hardware non si accendono nella finestra prevista.

Puoi testare ulteriormente altre connessioni, inclusi PCI-E, MOLEX, SATA e il connettore floppy a 4 pin, per garantire che ciascuna connessione fornisca l'output previsto.

La maggior parte dei tester, incluso quello qui, ha un semplice indicatore luminoso a LED per le tensioni durante il test dei cavi secondari. Per questo motivo, è necessario testare i cavi uno alla volta (ad es. non collegare un cavo SATA e un connettore dell'unità MOLEX contemporaneamente).

Non ha danneggiato il tester o l'alimentatore, ma non hai ottenuto una lettura accurata dei rispettivi voltaggi perché è presente un solo set di indicatori LED.

Se i test dell'alimentatore indicano che i voltaggi previsti sono fuori specifica ( ad esempio, ottieni 8 volt per una delle connessioni quando è previsto 12) o il tuo valore PG è superiore a 500 millisecondi, è ora di sostituire l'alimentatore.

LEGGI SUCCESSIVO

    < li>› I nomi e i numeri confusi di USB vengono semplificati
  • › New York vieterà le vendite di auto a benzina, seguendo l'esempio della California
  • › Perché Mario Kart non è più divertente come una volta
  • › 10 funzionalità di Alexa che dovresti utilizzare sul tuo Amazon Echo
  • › Perché dovresti usare ‘Film ovunque’
  • › Che cos'è una fotocamera di profondità su un telefono e ha importanza?