Che fine ha fatto l'HD-DVD?

0
56
VV Shots/Shutterstock.com

Proprio come VHS e BetaMax, una volta c'era una guerra di formato tra il formato Blu-ray vincente e quello attuale -formato HD-DVD defunto. La guerra tra questi due formati è finita in soli due anni, quindi cosa è successo?

Blu-ray vs. HD-DVD: The Technicalities

h2>

Entrambe le tecnologie Blu-ray e HD-DVD sono state sviluppate indipendentemente, sebbene entrambe mirassero allo stesso obiettivo: archiviare i contenuti per la nuova generazione di televisori HD. Dal punto di vista dell'utente, entrambi i formati sono abbastanza simili. Metti un disco in un lettore e poi viene riprodotto un film in HD.

Sotto il cofano, esistono numerose differenze, la maggior parte delle quali non sono abbastanza grandi da giustificare una discussione. Ad esempio, il bitrate audio Dolby Digital per Blu-ray è 640 Kbps, mentre il numero di HD-DVD è 504 Kbps. È una differenza misurabile, ma non significa nulla quando si guardano i contenuti.

La più grande differenza tra HD-DVD e dischi Blu-ray è la quantità di dati archiviati su ogni livello. Gli HD-DVD possono memorizzare 15 GB di dati, mentre i dischi Blu-ray possono memorizzare 25 GB di dati. Questa è una differenza significativa e, unita a una velocità di trasferimento dati notevolmente inferiore per gli HD-DVD, significava che erano possibili video di qualità migliore e più contenuti aggiuntivi su Blu-ray rispetto all'HD-DVD.

< p>HD-DVD è stato sviluppato dal DVD Forum come diretto successore dei DVD, quindi si basa sulla stessa tecnologia. Ciò significava che sarebbero stati necessari rielaborazioni relativamente minori per passare dalla produzione di DVD a quella di HD-DVD. D'altra parte, gli HD-DVD avrebbero gli stessi materiali e lo stesso livello di resistenza ai graffi dei DVD esistenti. I Blu-ray offrivano livelli di durata più elevati, ma sarebbero stati più costosi da realizzare.

Toshiba era il principale produttore che puntava sull'HD-DVD, sebbene anche i principali lettori di dischi ottici come HP, NEC, Canon e Ricoh supportassero la tecnologia. Per quanto riguarda i Blu-ray, Sony è stata la principale sostenitrice, che si sarebbe rivelata il principale fattore decisivo in merito a chi avrebbe vinto.

Sony era fondamentale< /h2>

Ken Wolter/Shutterstock .com

Sony è stato il principale sviluppatore e sostenitore del Blu-ray. La sua posizione di studio cinematografico e gigante dell'intrattenimento generale ha aiutato a mettere il chiodo nella bara dell'HD-DVD in modo molto più efficace rispetto a qualsiasi differenza tecnica tra i formati.

All'inizio della guerra dei formati, Sony ha convinto diversi studi ad unirsi la propria divisione di studio che supporta Blu-ray. Ciò includeva Disney, Miramax, Touchstone, Warner, Paramount e Lions Gate. Sul lato HD-DVD c'erano Universal Studios, Paramount, Warner, The Weinstein Company, Dreamworks e New Line Cinema. Alcune società hanno coperto le loro scommesse supportando entrambi i formati.

Sony sapeva che gli studi erano preoccupati per la pirateria e l'ulteriore attenzione alla protezione dalla copia Blu-ray è probabilmente il motivo per cui ha ricevuto un forte supporto dagli studi. Tuttavia, la divisione Playstation di Sony le consentirebbe di eseguire un attacco a tenaglia da due diversi mercati principali dell'intrattenimento.

Entra nella PlayStation 3

pisaphotography/Shutterstock.com< /figura>

Proprio come con la PlayStation 2, che fungeva anche da lettore DVD, Sony includeva un lettore Blu-ray integrato in ogni PlayStation 3 venduta. Sebbene ciò abbia indubbiamente contribuito al sostanziale prezzo di lancio della PlayStation 3 (che era ancora venduta in perdita anche allora), significava anche mettere i lettori Blu-ray in milioni di case.

Una volta che l'hardware del lettore è nascosto sotto i televisori, è molto più probabile che le persone acquistino film nel tuo formato. Al contrario, la Xbox 360 veniva fornita con un'unità DVD e offriva un'unità HD-DVD come componente aggiuntivo esterno opzionale. Questo approccio di attivazione rendeva meno probabile che i clienti facessero di tutto per acquistare un'unità aggiuntiva, soprattutto per un formato in lizza.

Non c'è modo di dire quanto di un impatto che questo ha avuto sulla scomparsa dell'HD-DVD, ma la Xbox 360 ha avuto un notevole vantaggio rispetto alla PS3 e Microsoft ne ha venduto un numero enorme nelle prime fasi di quella generazione di console. È ipotizzabile che avere così tante unità HD-DVD in casa avrebbe spinto in modo significativo gli acquisti di HD-DVD.

Come è finita la Format War

Il 19 febbraio 2008, Toshiba ha effettivamente gettato la spugna quando ha annunciato che lo sviluppo, la produzione e il marketing di HD-DVD si fermerebbe. Gli Universal Studios, un sostenitore esclusivo dell'HD-DVD, hanno annunciato lo stesso giorno che i loro contenuti sarebbero arrivati ​​su Blu-ray.

Tutta l'infrastruttura di supporto e la struttura di gestione per l'HD-DVD è stata presto sciolta e dismessa. Con Blu-ray l'unico formato in offerta, è diventato sicuro per i consumatori investire in un lettore e dischi. Chiunque fosse bloccato con un lettore HD-DVD è stato una sfortunata vittima di questo breve conflitto.

Il Blu-ray ha vinto davvero?

Sebbene il Blu-ray sia l'unico supporto ottico fisico attuale e forse l'ultimo per i contenuti HD, potrebbe essere stata una vittoria di Pirro. Non ci è voluto molto tempo dopo la fine della guerra dei formati perché lo streaming online si impossessasse rapidamente del mercato che il Blu-ray altrimenti avrebbe avuto da solo. Poiché la larghezza di banda e i codec video più efficienti sono diventati sempre più veloci ed economici, la comodità dello streaming o dell'acquisto di film digitali ha avuto il suo pedaggio.

RELATEDIl Blu-ray è l'ultimo formato di disco ottico di sempre? Qual è il prossimo?

PlayStation 5 e Xbox Series X hanno unità Blu-ray Ultra HD, garantendo una solida base di installazione per il mezzo, e i televisori 4K sono destinati a diventare la risoluzione più comune prima piuttosto che dopo. Tuttavia, la pura comodità dei servizi basati su Internet è difficile da battere. Anche se lo streaming è tecnicamente inferiore in termini di qualità assoluta, sembra che il Blu-ray resista grazie a cinefili e collezionisti. Allo stesso tempo, paradossalmente, il formato DVD originale rimane il formato fisico preferito da milioni di persone in tutto il mondo.

RELAZIONATO: È meglio guardare un film in 4K Su Blu-ray o in streaming?

LEGGI SUCCESSIVO

  • › La NASA e SpaceX vogliono dare una spinta al telescopio Hubble
  • › Che cos'è DLSS 3 e puoi usarlo su hardware esistente?
  • › Spotify e Audible: qual è il migliore per gli audiolibri?
  • › Il nostro controller preferito per i giochi su PC costa oggi solo $ 45
  • › Il concorrente RTX 3060 di Intel costa meno di $ 300
  • › Qual è il “Click of Death” in un HDD e cosa dovresti fare?