Perché la nuova modalità di blocco sicura dell'iPhone non fa per te

0
51

La sicurezza digitale è sempre difficile, ma la maggior parte delle persone non deve preoccuparsi di essere presa di mira dagli spyware più recenti. Per le persone che se ne preoccupano, Apple sta introducendo una nuova modalità di blocco sui suoi dispositivi.

Apple ha annunciato oggi la modalità di blocco, che arriverà su iOS 16 su iPhone, iPadOS 16 per iPad e macOS Ventura per computer Mac. L'azienda afferma di “offrire un livello di sicurezza estremo e opzionale per i pochissimi utenti che, a causa di chi sono o cosa fanno, possono essere presi di mira personalmente da alcune delle minacce digitali più sofisticate, come quelle di NSO Group e altre società private che sviluppano spyware mercenario sponsorizzato dallo stato.”

La nuova funzionalità limita alcune funzionalità su iPhone, iPad e Mac che possono essere teoricamente utilizzate per fornire malware — agendo come un attacco preventivo sulle vulnerabilità di sicurezza appena scoperte prima che Apple possa risolverle per tutti. Ad esempio, la società di sicurezza israeliana NSO Group ha utilizzato varie vulnerabilità nascoste negli iPhone per il suo ‘Pegasus’ malware, che è stato acquistato per la sorveglianza da Stati Uniti, Messico, Emirati Arabi Uniti e altri governi.

La modalità di blocco blocca tutti gli allegati di iMessage diversi dalle immagini (e disattiva le anteprime dei collegamenti), disabilita la compilazione JavaScript Just-In-Time (JIT) per la navigazione sul Web (a meno che il sito non sia aggiunto a una lista consentita), blocca le chiamate FaceTime da contatti sconosciuti, trasforma disattivare tutte le connessioni cablate sugli iPhone dopo che sono state bloccate e blocca i profili di configurazione. Alcuni di questi cambiamenti sono drastici — i browser Web possono essere notevolmente più lenti senza JIT — ma eliminano molti potenziali vettori di attacco senza rendere il dispositivo completamente inutilizzabile.

RELATEDCome disabilitare temporaneamente Face ID o Touch ID sul tuo iPhone

Molti dispositivi Android hanno anche una modalità di blocco, ma quella funzione è più per la sicurezza temporanea piuttosto che per le funzionalità sempre attive. Il suo scopo principale è disattivare l'autenticazione biometrica, come la scansione di volti e impronte digitali, nel caso in cui qualcuno (come agenti di polizia) possa costringerti a sbloccare il telefono. Gli iPhone hanno già una funzione simile, accessibile premendo rapidamente il pulsante di accensione cinque volte di seguito, quindi toccando la ‘X’ pulsante. Google ha anche un'opzione di protezione avanzata per gli account Gmail, che è più vicina a ciò che Apple offre con la modalità di blocco e applica più misure di sicurezza.

Anche se la maggior parte delle persone non ha bisogno di misure di sicurezza estreme come questa (se mantengono i loro dispositivi aggiornati, comunque), è fantastico da avere per le persone che si trovano in situazioni pericolose o compromettenti che hanno ancora bisogno di uno smartphone completo.

Fonte: Apple Newsroom

LEGGI SUCCESSIVO

  • › Quali sono i migliori giochi per Nintendo Switch del 2022?
  • › Novità dell'aggiornamento 22H2 di Windows 11: le 10 migliori nuove funzionalità
  • › L'ibernazione del PC consente di risparmiare più energia del sonno?
  • › Quanto costa azionare un tosaerba elettrico?
  • › Recensione Picsart Gold: un vero tesoro per l'editing rapido di foto e video
  • › Non mettere la TV sopra il caminetto