L'ex dipendente di Alibaba afferma che l'ex capo dovrebbe essere accusato di stupro

0
39

Questo arriva una settimana dopo che un secondo uomo nel caso è stato condannato a 18 mesi di carcere per aggressione sessuale. (Fonte immagine: Reuters)

Un ex dipendente di t Alibaba ha accusato il suo allora manager di aver tentato di violentarla durante un viaggio di lavoro l'anno scorso mentre spinge la polizia a rivedere le accuse in un caso che ha messo in luce il posto di lavoro molestie nel paese.

La dipendente, una donna identificata solo dal suo cognome Zhou, ha affermato in un lungo account pubblicato online questa settimana che c'erano incongruenze in una dichiarazione della polizia sul caso che secondo lei ha portato a vittima online che incolpa contro di lei. Ciò è avvenuto una settimana dopo che un secondo uomo nel caso è stato condannato a 18 mesi di carcere per violenza sessuale.

Il caso di alto profilo ha dato il via a una discussione nazionale lo scorso anno sulle molestie sessuali sul posto di lavoro e ha messo in evidenza la lotta e il contraccolpo che le vittime devono affrontare quando si fanno avanti con le accuse.

Le migliori notizie in questo momento

Fai clic qui per ulteriori informazioni

L'ex dipendente di Alibaba ha accusato il suo ex manager di aver tentato di violentarla mentre era ubriaca ea volte priva di sensi.

Il meglio di Express Premium

Premium

Rapporto commissionato da NITI Aayog che ha esaminato 3 ordini della Corte Suprema, 2…

Premium

Tavleen Singh scrive: L'islamismo non ha posto in India

Premium

'Il problema più grande è la nostra dipendenza dall'energia importata, che è il 4% di …

Premium

Una lettera da Silchar, Assam: Giù una città, su una barca con un corpoAltre storie premium >>

Alibaba ha licenziato sia Zhou che il manager, che è stato identificato nelle dichiarazioni della polizia solo dal suo cognome, Wang. L'azienda non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Zhou ha criticato il resoconto ufficiale della polizia per aver trasformato il suo manager da “qualcuno che ha obiettivamente intenzioni criminali, uno stupratore con reali intenzioni criminali, in un buon capo che si prende cura della sua subordinata ubriaca”. “E per quanto mi riguarda? … Sono diventata una troia che accusa falsamente il capo maschio con cui stava andando avanti,” ha continuato.

Il post online di Zhou diceva che Wang aveva chiesto a un altro dipendente di Alibaba, che era il suo vice, di parlare con lei dopo che lei lo aveva denunciato alla polizia. La dipendente le ha offerto 600.000 yuan ($ 90.000) per risolvere la questione in privato, afferma il post.

Wang non ha risposto a una richiesta di commento avanzata tramite sua moglie, che è emersa come sua portavoce, pubblicando molte dichiarazioni online in difesa del marito.

La polizia ha indagato su due uomini nel caso. Wang è stata detenuta per 15 giorni, ma i pubblici ministeri non hanno approvato un arresto con accuse formali, dicendo che le azioni non costituivano un crimine.

Zhou e i suoi avvocati hanno chiesto alla polizia di riesaminare il caso l'anno scorso e accusare Wang di stupro ma non ho ancora ricevuto risposta.

Un tribunale ha condannato l'altro uomo, Zhang Guo, rappresentante di una catena di supermercati in trattative con Alibaba, di indecenza forzata, dicendo di aver molestato Zhou due volte _ una volta mentre era ubriaca a cena e il giorno successivo nella sua stanza d'albergo .

Zhou ha impugnato la sua condanna a 18 mesi, chiedendone una più lunga, ha detto il suo avvocato Du Peng.

Nel suo post, Zhou ha sollevato domande sul resoconto della polizia di ciò che è successo notte.

Ha scritto che il suo ex manager aveva rubato la sua carta d'identità per convincere l'hotel a fargli una chiave per la sua stanza, chiedendo al personale di elencarlo come un compagno di viaggio. Ha anche detto che la polizia aveva concluso che non poteva esprimersi chiaramente quando la reception ha chiamato per ottenere il suo consenso per avergli dato una chiave.

“Ha cancellato volontariamente il suo taxi sull'app, ha portato la mia carta d'identità rubata, è tornato in hotel e si è aggiunto alla mia stanza, mi ha violentato sessualmente,” ha detto all'AP, elaborando il suo post. “Tutte queste cose dimostrano che non solo ha tentato intenzionalmente di violentare, ma ha anche commesso un atto criminale.” Una dichiarazione della polizia lo scorso agosto affermava che Wang aveva fatto fare la chiave con il consenso di Zhou e che aveva la sua carta d'identità, senza dire come l'aveva ottenuta.

Polizia nella città di Jinan, dove l'aggressione avvenuta, non ha risposto a una richiesta di commento.

Le mogli di entrambi gli accusati si sono rivolte a Internet per negare le accuse di Zhou. Hanno insistito sul fatto che Zhou seducesse i loro mariti.

La moglie di Wang, dopo la condanna di Zhang, ha scritto che “l'intera faccenda è stata tutta volontaria da parte di Zhou, auto-diretto e auto-agito, un piccolo saggio pieno di bugie da incastrare e danneggiare Zhang e Wang.” Mentre molti commentatori online hanno sostenuto Zhou e hanno applaudito il suo coraggio nel parlare, altri hanno usato le mogli’ nega di etichettare Zhou come sessualmente promiscua.

Zhou ha scritto di quanto si sia sentita abbandonata dopo che la società inizialmente si è scusata ma poi l'ha licenziata.

Ha detto di aver sviluppato un disturbo dell'umore dopo essere diventata pubblica , e che sia lei che suo marito hanno tentato il suicidio. La polizia li ha tenuti per un mese in un hotel dopo, per assicurarsi che non ci riprovassero, ha detto. Le hanno anche detto di non rilasciare interviste ai media.

“Spero di ottenere un risultato equo, in cui la vittima non è disperata per il sistema giudiziario,” ha detto.

UPSC KEY Hai visto la nostra sezione dedicata ad aiutare gli aspiranti USPC a decodificare le notizie quotidiane nel contesto dei loro esami? Vedi qui