Come riparare un iPhone bloccato sul logo Apple: 5 soluzioni

0
45
Wachiwit/Shutterstock.com

Il tuo iPhone è apparentemente bloccato nel purgatorio? Stai fissando un logo Apple testardo o una barra di avanzamento che non sembra muoversi? Non sei solo. Ecco alcune cose che puoi provare per riparare il tuo dispositivo che non risponde.

Tieni duro se si tratta di un aggiornamento

A volte il tuo iPhone potrebbe sembrare bloccato durante l'applicazione di un aggiornamento, in particolare gli aggiornamenti più grandi che si spostano da una versione di iOS a un'altra. La barra di avanzamento che appare durante l'installazione sembra muoversi a un ritmo glaciale, al punto in cui ti ritroverai a fissare lo schermo alla ricerca del minimo segno di movimento.

Se il tuo iPhone sembra bloccato durante l'applicazione di un aggiornamento, il consiglio ufficiale di Apple è di ’ 8220;assicurati che la barra di avanzamento sullo schermo del tuo iPhone non si sia spostata da almeno un'ora” prima di prendere in mano le cose. Lascia il tuo iPhone al lavoro e prepara una tazza di tè o caffè, quindi torna più tardi e controlla.

L'azienda consiglia quindi di utilizzare la modalità di ripristino per salvare il dispositivo, istruzioni per le quali troverai più in basso in questa pagina. Prima di farlo, potresti provare a ripristinare a fondo il tuo dispositivo. Dopotutto, cosa hai da perdere?

Riavvia forzatamente il tuo iPhone

Forzare il riavvio del tuo iPhone è la prima cosa che dovresti provare se il tuo iPhone è bloccato durante un aggiornamento, l'avvio da freddo o il riavvio perché hai immaginato un riavvio. Vale la pena provare anche se il tuo dispositivo sembra essere bloccato in un ciclo di avvio, in cui il logo Apple potrebbe scomparire periodicamente per alcuni secondi mentre il dispositivo tenta di riavviarsi.

I consigli per il riavvio forzato di un iPhone possono variare a seconda del modello in uso. Sui modelli più recenti (iPhone 8 e versioni successive), procedi nel seguente modo:

  1. Premi e rilascia il pulsante “Alza il volume” pulsante sul lato del dispositivo.
  2. Premere e rilasciare il “Volume giù” pulsante sul lato del dispositivo.
  3. Tenere premuto il tasto “Lato” pulsante sul lato opposto del dispositivo finché non vedi un logo Apple, quindi rilascia.

Hai un dispositivo più vecchio? Consulta le nostre istruzioni complete per il riavvio forzato di tutti i modelli di iPhone.

Aggiorna o ripristina il tuo iPhone con la modalità di ripristino

La modalità di ripristino ti consente di aggiornare o ripristinare il software del tuo dispositivo per (si spera) risolvere il problema. Per fare ciò, avrai bisogno di un Mac o PC con iTunes compatibile con la versione di iOS attualmente installata.

Innanzitutto, collega il tuo iPhone al tuo Mac o PC. I passaggi per mettere il tuo dispositivo in modalità di ripristino sono molto simili a un riavvio forzato (sopra), ma invece di rilasciare l'alimentazione quando vedi il logo Apple, tienilo premuto. Le istruzioni sono leggermente diverse per iPhone 6 e precedenti, che puoi trovare nella nostra guida per accedere alla modalità di ripristino con il tuo iPhone.

Se tutto va bene, il tuo iPhone dovrebbe indicare che sei entrato Modalità di recupero. Su macOS 10.15 Catalina o versioni successive, apri Finder e fai clic sul tuo iPhone nella barra laterale. Su macOS 10.14 e versioni precedenti o Windows, apri iTunes e fai clic sul tuo iPhone.

Dovresti avere due scelte: “Aggiorna” (o “Verifica aggiornamenti”) e “Ripristina”. Usa “Aggiorna” per tentare di aggiornare il tuo dispositivo, conservando tutti i dati su di esso. Fare clic su “Ripristina” per cancellare il tuo dispositivo che comporterà la perdita di tutti i dati. Avrai l'opportunità di ripristinare un backup iCloud o locale al termine.

RELAZIONATO: Come mettere il tuo iPhone o iPad in modalità di ripristino< /strong>

Ripara firmware con modalità DFU

DFU sta per “Aggiornamento firmware dispositivo” e si riferisce a una modalità di ripristino avanzata di basso livello. In effetti, il tuo iPhone non carica affatto iOS quando entra in modalità DFU, il che ti offre l'opportunità di ripristinare completamente il sistema operativo. In sostanza, stai ripulendo la lavagna nel tentativo di risolvere il tuo problema.

Dovresti usare la modalità DFU se nulla ha funzionato finora, ma tieni presente che perderai tutto sul tuo dispositivo quando lo fai. Avrai bisogno di un Mac o PC con iTunes per ripristinare iOS, più o meno allo stesso modo in cui funziona la modalità di ripristino.

Proprio come i riavvii forzati e la modalità di ripristino, l'accesso alla modalità DFU è diverso a seconda dell'iPhone modello che hai. Sui dispositivi moderni come iPhone 8 e versioni successive (incluso iPhone 13):

  1. Collega prima il tuo iPhone al Mac o al PC che utilizzerai per ripristinarlo, con Finder (macOS 10.15 in poi) o iTunes (macOS 10.14 e Windows) in esecuzione.
  2. Tieni premuto il pulsante laterale per tre secondi.
  3. Continua a tenere premuto il pulsante laterale e tieni premuto il tasto “Volume giù” per 10 secondi.
  4. Rilascia il pulsante laterale continuando a tenere premuto il tasto “Volume giù” per altri cinque secondi.

Dovresti vedere una schermata nera e il tuo dispositivo dovrebbe essere rilevato nel Finder o in iTunes. Da qui puoi scegliere di “Ripristina” il tuo dispositivo usando il tuo Mac o PC. Se hai un dispositivo più vecchio dovrai seguire diverse istruzioni per mettere il tuo dispositivo in modalità DFU.

Se vedi il logo Apple o un “Collega a iTunes” schermo allora hai fatto qualcosa di sbagliato. Forza il ripristino del dispositivo e riprova, e continua a provare finché non risolvi il problema

Porta il tuo iPhone su Apple

Se lo sei Se hai provato di tutto (o non sei stato in grado di inchiodare i tempi per la modalità DFU) e nulla ha funzionato, puoi sempre provare a portare il tuo iPhone su Apple. Ciò è particolarmente vero se il tuo dispositivo è in garanzia o coperto da AppleCare.

RELATEDQual ​​è la differenza tra AppleCare e AppleCare+?

Anche se il tuo dispositivo non è più coperto, potresti comunque ottenere una soluzione visitando un Apple Store o un centro di assistenza autorizzato. Apple potrebbe risolvere il problema ripristinando il tuo dispositivo in negozio. Potrebbero eseguire la diagnostica sul tuo dispositivo per scoprire cosa sta succedendo e darti l'opportunità di riparare il tuo iPhone.

Non ti verranno addebitati costi a meno che tu non autorizzi espressamente Apple a riparare il tuo dispositivo. Piccole riparazioni come la sostituzione della batteria possono valere la pena per utilizzare il tuo dispositivo per qualche anno in più. È probabile che riparazioni più complicate ti costino molto di più, a quel punto i soldi potrebbero essere spesi meglio per un modello più aggiornato.

The Best iPhones of 2022 Best iPhone Overall iPhone 13 Amazon

$829.00
 

Ottieni la versione più piccola iPhone 13 mini Amazon

$ 729,00
 

Miglior budget iPhone iPhone SE Amazon

$ 429,00
 

Miglior iPhone iPhone 13 Pro Premium di Amazon

$ 999,00
 

La migliore fotocamera per iPhone iPhone 13 Pro Max Amazon

$ 1199,00
 

Migliore durata della batteria iPhone 13 Pro Max Amazon

$ 1099,00
 

Prevenire che il problema si ripeta

Il modo in cui impedire che ciò accada di nuovo dipende in primo luogo da ciò che lo ha causato. Se hai registrato il tuo iPhone nel programma Software Preview di Apple, la colpa potrebbe essere dell'uso del software pre-release. Puoi evitarlo abbandonando il programma beta di iOS e utilizzando solo versioni stabili in futuro.

Se sei riuscito a risolvere il problema con un riavvio forzato, tieni presente che il problema potrebbe ripresentarsi. Potrebbe essere necessario utilizzare la modalità di ripristino o la modalità DFU per una soluzione più permanente.

Non c'è niente che ti impedisca di visitare un Apple Store e spiegare il problema. Apple potrebbe eseguire una serie di diagnostica sul tuo dispositivo e informarti di eventuali problemi che ribollono sotto la superficie di cui potresti non essere a conoscenza.

Ma se c'è una cosa che dovresti togliere dall'esperienza, è quanto sia importante avere un backup.

L'importanza dei backup

Problemi come questo possono verificarsi in qualsiasi momento ed essere causati da software o hardware. Se preferisci eseguire il backup manuale, puoi eseguire il backup del tuo iPhone utilizzando Finder o iTunes su un Mac o PC Windows.

In alternativa, iCloud fornisce una soluzione di backup “imposta e dimentica”. Potrebbe essere necessario acquistare spazio aggiuntivo su iCloud e utilizzare servizi come iCloud Photo Library per assicurarti che i tuoi file multimediali siano al sicuro.

LEGGI SUCCESSIVO

  • › Quanto costa azionare un tosaerba elettrico?
  • › Novità dell'aggiornamento 22H2 di Windows 11: le 10 migliori nuove funzionalità
  • › Un mondo senza fili: 25 anni di Wi-Fi
  • › Revisione della scheda di acquisizione NZXT Signal 4K30: filmati di alta qualità senza perdita di dati
  • › T-Mobile sta vendendo la tua attività sulle app: ecco come rinunciare
  • › Quali sono i migliori giochi per Nintendo Switch del 2022?