Le forze russe lasciano Snake Island, continuano l'assalto a est

0
50

I vigili del fuoco del servizio di emergenza statale ucraino lavorano per portare via i detriti in un centro commerciale bruciato dopo un attacco missilistico a Kremenchuk, Ucraina, martedì 28 giugno 2022. Residenti della tranquilla città lungo il fiume di Kremenchuk stanno vacillando sulla scia di un attacco aereo russo che ha cancellato un centro commerciale e ucciso almeno 18 persone. Con dozzine ancora dispersi, gli psicologi stanno lavorando con le famiglie per aiutarle a superare il loro dolore e ad accettare che potrebbero non trovare mai i loro cari. (AP Photo/Efrem Lukatsky)

La Russia giovedì ha ritirato le sue forze dal Mar Nero, dove hanno affrontato implacabili attacchi ucraini, ma ha continuato a spingere per circondare l'ultimo baluardo della resistenza ucraina nella provincia orientale di Luhansk.

Il ministero della Difesa russo ha dichiarato di aver ritirato le sue forze dall'isola Zmiyinyy (Serpente) al largo del porto ucraino di Odesa, sul Mar Nero, in quello che ha descritto come un “gesto di buona volontà”.

Ha aggiunto che il ritiro ha dimostrato che “la Federazione Russa non stava ostacolando le Nazioni Unite’ sforzi per creare un corridoio umanitario per il prelievo di prodotti agricoli dal territorio dell'Ucraina.”

L'Ucraina e l'Occidente hanno accusato la Russia di bloccare i porti ucraini per impedire le esportazioni di grano, contribuendo alla crisi alimentare globale.

Best of Express Premium

Premium

UPSC Key-1 luglio 2022: perché leggere “Office of Chief Minister” o “Sponge …

Premium

Un secolo, come è nata Gita Press &# 8216;fornitore principale di stampe…

Premium

Spiegazione: 5 modi in cui l'iPhone ha cambiato il mondo in 15 anni

Premium

Spiegazione: cosa significano tassi di risparmio ridotti invariati per banche e risparmiatoriPiù Storie premium >> Una parte di un mortaio giace su una strada nel villaggio di Yahidne, mentre i civili ricostruiscono le loro case dopo essere stati distrutti dagli attacchi russi, nella regione settentrionale di Chernihiv, in Ucraina, mercoledì 29 giugno 2022. Alcuni mesi dopo che le truppe russe si sono ritirate da Yahidne, il villaggio è gradualmente tornato a vivere. Le persone stanno riparando le loro case e di tanto in tanto un forte vento raccoglie l'odore amaro delle ceneri. (AP Photo/Nariman El-Mofty)

La Russia ha negato le accuse e ha accusato l'Ucraina di rimuovere le mine marine dal Mar Nero per consentire una navigazione sicura.

La Russia ha preso il controllo dell'isola nei primi giorni della guerra nell'apparente speranza di usarla per controllare l'area e usarla come base per un attacco a Odesa.

Leggi in Spiegazione | Spiegazione: L'importanza di Snake Island, pezzo di terra nel Mar Nero, dove l'Ucraina ha bombardato la Russia

Gli ucraini hanno continuamente attaccato le forze russe di stanza lì.

Nel frattempo, a est, Mosca ha continuato a spingere per prendere il controllo dell'intera regione del Donbas dall'Ucraina, che è concentrata su Lysychansk, l'ultima roccaforte ucraina rimasta nella provincia di Luhansk.

Le truppe russe e i loro separatisti gli alleati controllano il 95% di Luhansk e circa la metà di Donetsk, le due province che compongono il Donbas per lo più di lingua russa.

Lo stato maggiore ucraino ha affermato che le truppe russe stavano bombardando Lysychansk e si scontravano con i difensori ucraini intorno una raffineria di petrolio ai margini della città.

Il governatore di Luhansk Serhiy Haidai ha affermato che le unità di ricognizione russe hanno cercato di entrare a Lysychansk mercoledì, ma sono state respinte dalle forze ucraine. Ha detto che i russi stavano cercando di bloccare un'autostrada utilizzata per fornire rifornimenti e circondare completamente la città.

Leggi anche |Russia Guerra in Ucraina: come un campo da calcio si trasforma in un cratere gigante dopo un attacco missilistico

“I russi hanno lanciato praticamente tutte le loro forze per impadronirsi della città”, ha detto Haidai.

Durante una visita in Turkmenistan all'inizio di giovedì, il presidente russo Vladimir Putin ha affermato che i suoi obiettivi in ​​Ucraina non sono cambiati dall'inizio della guerra. Ha detto che erano “la liberazione del Donbas, la protezione di queste persone e la creazione di condizioni che garantissero la sicurezza della stessa Russia”.

Non ha menzionato i suoi obiettivi dichiarati originariamente per ” smilitarizzare” e “de-nazificare” l'Ucraina.

Ha negato che la Russia avesse modificato la sua strategia dopo aver fallito nel prendere Kiev nella fase iniziale del conflitto.

“Come puoi vedere, le truppe si stanno muovendo e stanno raggiungendo i segni che erano stati loro fissati per una certa fase di questo lavoro di combattimento. Tutto sta andando secondo i piani”, ha detto Putin in una conferenza stampa in Turkmenistan.

In Ucraina centrale, giovedì si sarebbero tenuti i funerali per alcune delle 18 persone confermate uccise dal missile russo di lunedì sciopero in un affollato centro commerciale a Kremenchuk. Gli equipaggi hanno continuato a cercare tra le macerie alla ricerca di altre 20 persone ancora disperse.

L'addetto stampa dei servizi di emergenza statali ucraini Svitlana Rybalko ha detto all'Associated Press che, insieme ai 18 corpi, gli investigatori hanno trovato frammenti di altri otto corpi. Non è stato immediatamente chiaro se ciò significasse che ci fossero più vittime. Un certo numero di sopravvissuti ha subito arti mozzate.

Dopo l'attacco al centro commerciale, il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy ha accusato la Russia di diventare uno stato “terrorista”. Mercoledì ha rimproverato alla NATO di non aver abbracciato o equipaggiato più pienamente il suo paese assediato.

“La politica delle porte aperte della Nato non dovrebbe assomigliare ai vecchi tornelli della metropolitana di Kiev, che rimangono aperti ma si chiudono quando ci si avvicina fino a quando non si paga”, ha detto Zelenskyy ai leader della Nato riuniti a Madrid, parlando tramite collegamento video .

“L'Ucraina non ha pagato abbastanza? Il nostro contributo alla difesa dell'Europa e dell'intera civiltà non è stato sufficiente?” Ha chiesto sistemi di artiglieria e altre armi più moderni e ha avvertito i leader della NATO che avrebbero dovuto fornire all'Ucraina l'aiuto necessario per sconfiggere la Russia o “affrontare una guerra ritardata tra la Russia e te stesso”.

Nel sud Ucraina, il bilancio delle vittime dell'attacco missilistico russo di mercoledì contro un condominio a Mykolaiv è salito a sei, secondo il governatore Vitaliy Kim. Altre sei persone sono rimaste ferite. Mykolaiv è un porto importante e impossessarsene, così come Odesa più a ovest, sarebbe la chiave per l'obiettivo della Russia di tagliare l'Ucraina dalla costa del Mar Nero.

UPSC KEY Have hai visto la nostra sezione dedicata ad aiutare gli aspiranti USPC a decodificare le notizie quotidiane nel contesto dei loro esami? Vedi qui