Il tuo provider Internet sa che stai utilizzando una VPN?

0
55
Alexander Supertramp/Shutterstock.com

Spesso utilizziamo le VPN per oscurare la nostra identità online. Questo apre le porte ai contenuti bloccati nella regione e, cosa più importante, nasconde la nostra attività alle aziende che raccolgono e vendono dati privati. C'è solo un fatto imbarazzante da considerare; anche il tuo provider di servizi Internet (ISP) raccoglie dati privati ​​e sa che stai utilizzando una VPN.

Non aver paura, le VPN sono perfettamente legali e il tuo ISP non ti ha punito per averne usato una. Ma il tuo ISP non è tuo amico. E sì, vede alcune cose interessanti quando usi una VPN.

Sommario

Il tuo ISP controlla tutto ciò che fai online
In che modo una VPN ti protegge dal tuo ISP?
Il tuo ISP sa che stai utilizzando una VPN?
Ricorda, le VPN non garantiscono la privacy

Il tuo ISP osserva tutto ciò che fai online

Se vivi negli Stati Uniti, il tuo ISP è legalmente autorizzato a raccogliere e vendere i tuoi dati di navigazione. Può creare un “profilo” delle tue attività individuali (anche in una famiglia numerosa) monitorando il tuo indirizzo IP, attività web e altri indicatori.

Questa è una violazione del tuo diritto alla privacy. Ma è perfettamente legale, così come molte altre forme di raccolta di dati basata sul Web.

CORRELATIEcco perché memorizzare le password nel browser è una cattiva idea

Le regioni al di fuori degli Stati Uniti tendono a imporre maggiori restrizioni agli ISP. Se vivi in ​​Canada, nell'UE, nel Regno Unito o in Australia, il tuo ISP non può raccogliere o vendere i tuoi dati. Tuttavia, gli ISP in queste regioni possono osservare la tua attività web e sono obbligati a segnalare tutto ciò che viola la legge regionale.

Quindi, indipendentemente da dove vivi, il tuo ISP può accedere alla tua attività web. Le leggi e i regolamenti esistenti non sono abbastanza severi da garantire la completa privacy, da qui la necessità di una VPN. (Ciò è particolarmente vero quando si utilizzano hotspot pubblici, che mettono un paio di occhi in più sui tuoi dati web.)

In che modo una VPN ti protegge dai tuoi ISP?

Joyseulay /Shutterstock.com

Una VPN o una rete privata virtuale incanala la tua attività web attraverso un server remoto. Questo svolge due compiti: in primo luogo, ti consente di nascondere il tuo indirizzo IP e la tua posizione dai siti web. Se ti connetti a un server VPN nel Regno Unito, ad esempio, i siti web penseranno che ti trovi in ​​quella regione.

Lo spoofing della tua posizione potrebbe darti un ulteriore livello di privacy, in quanto riduce la quantità di dati reali che i siti Web e gli annunci pubblicitari possono raccogliere. Potrebbe anche concederti l'accesso a contenuti con blocco geografico, come video su BBC o esclusive Netflix sudcoreane.

Ma una VPN non solo oscura la tua identità. Fornisce inoltre un “tunnel sicuro” per la tua attività web.

I dati inviati tra il tuo computer e un server VPN vengono crittografati, bloccando efficacemente tutte le attività (inclusi download e caricamenti) dal tuo ISP. Questi sistemi di crittografia sono spesso “di livello militare” il che significa che sono impossibili da decifrare utilizzando la tecnologia attuale.

Il tuo ISP sa che stai usando una VPN?

asharkyu/Shutterstock.com

Quando ti connetti a un server VPN, il tuo ISP è colui che stabilisce e mantiene quella connessione. Inutile dire che il tuo ISP sa quando usi una VPN e potrebbe prendere nota di tali informazioni per scopi pubblicitari.

Il tuo ISP può anche vedere quanti dati scarichi o carichi quando utilizzi una VPN. Ma ecco la buona notizia; tutti questi dati sono crittografati. Se il tuo ISP cerca di scoprire cosa stai facendo dietro una VPN, non vedrà altro che un mucchio di dati senza senso.

Decrittografare queste cose senza senso richiederebbe un'eternità. I governi potenti potrebbero disporre di strumenti di decrittazione avanzati, ma il tuo ISP no.

CORRELATO Plex è legale?

Per essere chiari, le VPN sono legali in quasi tutti i paesi. Sono uno strumento di sicurezza legittimo e vengono utilizzati ogni giorno da dipendenti aziendali e governativi. Il tuo ISP non può fare nulla per il tuo utilizzo della VPN e probabilmente non gli importa che tu stia utilizzando una VPN.

Tieni presente che le VPN non sono a prova di idiota. Se non sai come utilizzare la tua VPN, potresti facilmente esporre la tua attività web al tuo ISP. Suggerisco di utilizzare protocolli sicuri come OpenVPN e WireGuard, abilitando il kill-switch della tua VPN (che disattiverà alcune app se la VPN si arresta in modo anomalo) e leggendo le istruzioni sul sito web del tuo provider VPN.

Ricorda, le VPN non garantiscono la privacy

MVelishchuk/Shutterstock.com

I vantaggi dell'utilizzo di una VPN sono evidenti. Puoi nascondere l'attività di navigazione al tuo ISP, oscurare i dati utilizzabili raccolti dai siti Web e sbloccare i contenuti con restrizioni regionali sui servizi di streaming.

Purtroppo, l'utilizzo di una VPN non garantisce la privacy. I siti Web possono comunque identificarti e raccogliere i tuoi dati utilizzando tracker e cookie e, se utilizzi una VPN in modo errato, potresti esporre accidentalmente la tua attività al tuo ISP.

Puoi anche farti fregare dal tuo provider VPN. Questo è il motivo per cui è così importante ricercare gli strumenti di sicurezza prima di utilizzarli: un provider VPN può vedere tutto ciò che fai durante l'utilizzo del suo servizio e può raccogliere questi dati per lavorare con gli inserzionisti o conformarsi a mandati di comparizione. (E se un tale provider VPN è l'obiettivo di una violazione dei dati, ai suoi clienti potrebbe essere rubata l'identità.)

Quindi, suggerisco di trovare un provider VPN che soddisfi i seguenti standard:

< ul>

  • Una politica No-Logs: una VPN che raccoglie dati non è sicura o privata.
  • Controlli indipendenti: le aziende esterne devono controllare un provider VPN per assicurarsi che non stia mentendo ai clienti.
  • Protocolli moderni: trova una VPN che supporti “di livello militare& #8221; crittografia con protocolli di tunneling come OpenVPN e WireGuard.
  • Un track record pulito: se una VPN è stata vittima di una violazione dei dati o è stata sorpresa a mentire ai clienti, allora è &#8217 ;t serio riguardo alla sicurezza.
  • RELATEDLa violazione dei dati di LimeVPN ha fornito a un hacker registri di dati che non avrebbero dovuto esistere

    Se desideri maggiore tranquillità, alcuni servizi fanno un ulteriore passo avanti. Mullvad VPN, ad esempio, funziona senza account utente e accetta solo pagamenti una tantum. Ciò riduce notevolmente la quantità di dati dei clienti detenuti da Mullvad: in caso di violazione dei dati o citazione, non c'è quasi nessuna informazione da raccogliere.

    Qualunque sia la VPN che utilizzi, assicurati che soddisfi i criteri sopra elencati. In caso contrario, rispetta la tua privacy meno del tuo ISP.

    The 6 Best VPN Services in 2022 Best Overall VPN ExpressVPN Sign Up Now Migliore VPN a basso costo Tunnelbear Iscriviti ora Migliore VPN per più dispositivi Connessione IPVanish Iscriviti ora Migliore VPN per iPhone ProtonVPN Iscriviti ora Migliore VPN per Android Hide.me Iscriviti ora Migliore VPN per Mac StrongVPN Iscriviti ora