L'yacht dell'oligarca russo più ricco ha messo in bacino nell'oasi di Dubai

0
50

Il Nirvana, un elegante superyacht lungo 88 metri del valore di circa 300 milioni di dollari, di proprietà di Vladimir Potanin, capo del più grande produttore mondiale di nichel raffinato e palladio in Russia, è attraccato al terminal di Port Rashid a Dubai, Emirati Arabi Uniti, martedì 28 giugno 2022. (AP Photo/Kamran Jebreili)

L'uomo considerato l'oligarca più ricco della Russia, che è stato fotografato mentre giocava a hockey su ghiaccio con il presidente Vladimir Putin, si unisce a un elenco crescente di coloro che trasferiscono o navigano i loro preziosi beni a Dubai mentre l'Occidente rafforza il suo massiccio programma di sanzioni contro la Russia. ;s economia.

Vladimir Potanin, capo del più grande produttore mondiale di nichel raffinato e palladio, potrebbe non essere ancora sanzionato dagli Stati Uniti o dall'Europa; tali sanzioni potrebbero sconvolgere i mercati dei metalli e potenzialmente interrompere le catene di approvvigionamento, affermano gli esperti. In qualità di maggiore azionista della società mineraria Nornickel, Potanin aveva una fortuna personale di 30,6 miliardi di dollari prima della guerra in Ucraina, secondo Forbes.

Ma come un numero crescente di oligarchi russi nella lista nera, sembra che abbia preso la precauzione di spostare il suo superyacht da 300 milioni di dollari nel porto sicuro di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti alleati degli Stati Uniti.

Si chiama Nirvana e l'elegante superyacht lungo 88 metri, dotato di ascensore in vetro, palestra, vasca idromassaggio, cinema 3D e due terrari di rettili esotici, spicca anche in un porto pieno di ville galleggianti appariscenti.

Il meglio di Premio ExpressPremium

Collaboratore | Eknath Shinde: n. 2 dopo i Thackerays, sostenitore di BJP, MVA…

Premium

UPSC Key-giugno 30, 2022: Perché leggere 'Responsabilità Collettiva' o 'Inver…Premium

TN Il ministro delle finanze Palanivel Thiaga Rajan: ‘Non conosco un …

Premium

Gli sforzi per stimare la povertà dal 2011 al 21 sono lodevoli, data l'assenza di…Altre storie premium >>

La gigantesca nave di costruzione olandese con uno scafo blu navy è stata attraccata martedì battendo bandiera delle Isole Cayman quando i giornalisti dell'Associated Press hanno osservato la nave a Port Rashid di Dubai nel campo visivo del parlamentare russo sanzionato Andrei Skoch. 8217;s $ 156 milioni di Madame Gu.

I rappresentanti di Potanin non hanno risposto immediatamente a una richiesta di commento.
L'arrivo di navi di lusso di proprietà russa a Dubai è diventato un simbolo fuori misura della riluttanza degli Emirati Arabi Uniti ad opporsi alla guerra di Mosca contro l'Ucraina e ad applicare le sanzioni occidentali. Uno dei pochi paesi in cui i russi possono ancora volare direttamente, il centro finanziario è diventato un fiorente centro per i ricchi russi, in parte a causa della sua reputazione di accogliere denaro da qualsiasi luogo sia legittimo che losco.

“Non hanno cercato di nascondere il fatto che stanno accettando gli oligarchi stessi e i loro yacht,” ha affermato Julia Friedlander, ex consulente politica senior per l'Europa presso l'Ufficio del terrorismo e dell'intelligence finanziaria degli Stati Uniti. “Quando si tratta di schierarsi nel conflitto, non è nel loro interesse politico farlo. Vogliono mantenere il loro accesso al denaro da tutto il mondo.” Il ministero degli Esteri degli Emirati Arabi Uniti non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

La posizione degli Emirati ha alimentato le tensioni con gli Stati Uniti, che hanno cercato di fare pressione sul loro alleato arabo del Golfo per aiutare a combattere l'evasione delle sanzioni russe. Il vice segretario al Tesoro Wally Adeyemo, uno dei principali coordinatori statunitensi sulla strategia delle sanzioni russe, ha visitato gli Emirati Arabi Uniti la scorsa settimana per esprimere le preoccupazioni americane sui flussi finanziari russi e chiedere una maggiore vigilanza.

Tuttavia, c’s nessuna indicazione che il presidente Joe Biden imporrà sanzioni secondarie, lasciando Washington con pochi punti di pressione.

Mentre la guerra di Mosca contro l'Ucraina prosegue, le sanzioni economiche occidentali sono proliferate nel tentativo di fare pressione su Putin affinché cambiasse rotta. L'Unione Europea ha catturato miliardi di dollari in arte, yacht e proprietà. Gran Bretagna, Figi, Italia, Spagna e altri paesi hanno sequestrato gli oligarchi&8217; yacht. Gli Stati Uniti hanno sequestrato navi e aerei.
Alcuni importanti oligarchi, tuttavia, sono sfuggiti alla lista nera a causa dei loro possedimenti strategici. Sebbene Potanin sia stato colpito da sanzioni canadesi e australiane per i suoi stretti legami con il Cremlino, la sua reputazione di “Re del Nickel” finora lo ha risparmiato.

“Stiamo raggiungendo una grave carenza di metalli e non sappiamo dove siano dirette quelle catene di approvvigionamento, quindi devi chiedere, sanzionerebbe lui peggiora le cose?” disse Friedlander. “Sono considerazioni serie.”

UPSC KEY Hai visto la nostra sezione dedicata ad aiutare gli aspiranti USPC a decodificare le notizie quotidiane nel contesto dei loro esami? Vedi qui