Govt istituirà sale di controllo per imporre il divieto di plastica monouso: ministro

0
52

Negli ultimi cinque anni, più di 20 stati hanno messo in atto una qualche forma di regolamentazione sull'uso della plastica. Ma a detta di tutti, la loro implementazione è stata nella migliore delle ipotesi irregolare. (File)

CON L'entrata in vigore del divieto di plastica monouso il 1° luglio, il governo istituirà sale di controllo a livello nazionale e statale per garantirne l'efficace applicazione, ha affermato il ministro dell'ambiente, delle foreste e dei cambiamenti climatici Bhupender Yadav martedì.

Oltre alle sale di controllo, che saranno supervisionate dal Central Pollution Control Board, verranno formate squadre speciali di contrasto per controllare la produzione illegale, l'importazione, lo stoccaggio, la distribuzione, la vendita e l'uso dei 12 articoli di plastica monouso vietati, come annunciato da il ministero l'anno scorso. Agli Stati e ai Territori dell'Unione è stato chiesto di istituire posti di blocco alle frontiere per fermare il movimento interstatale di qualsiasi articolo di plastica monouso vietato, hanno affermato i funzionari del CPCB.

L'elenco degli articoli vietati include auricolari con bastoncini di plastica , bastoncini di plastica per palloncini, bandiere di plastica, bastoncini di zucchero, gelati
bastoncini, polistirolo (thermocol) per la decorazione, piatti di plastica, tazze, bicchieri, posate come forchette, cucchiai, coltelli, cannuccia, vassoi, pellicole da imballaggio o da imballaggio intorno a scatole di dolci, biglietti d'invito, pacchetti di sigarette, striscioni in plastica o PVC meno di 100 micron, agitatori.

“Gli articoli sono stati scelti sulla base di tre criteri: bassa utilità, alto potenziale di lettiera e disponibilità di materiali alternativi. Sappiamo che i produttori di questi articoli vietati si sono già spostati o sono in procinto di cambiare, e l'anno scorso il CPCB aveva inviato avvisi a queste aziende per avvisarle del divieto e per avviare il processo. Abbiamo concesso ai produttori tutto il tempo per prepararsi – 11 mesi – prima dell'entrata in vigore del divieto. Crediamo di avere il loro supporto e la loro cooperazione”, ha affermato Yadav in una conferenza stampa informale.

Il meglio di Express Premium

Premium

TN Il ministro delle finanze Palanivel Thiaga Rajan: ‘Non conosco un …

Premium

Gli sforzi per stimare la povertà dal 2011 al 21 sono lodevoli, data l'assenza di…

Premium

Uddhav Thackeray: il politico riluttante che alla fine si è aggrappato a chai…

Premium

Udaipur assassini e Da'wat-e-Islami: il gruppo, la sua ideologia e la sua crescitaAltre storie premium >>

🚨 Offerta a tempo limitato | Express Premium con ad-lite per sole Rs 2 al giorno 👉🏽 Clicca qui per iscriverti 🚨

Secondo il CPCB, la produzione di rifiuti di plastica nel 2020-21 è stata di 41.26.997 tonnellate, mentre la produzione di rifiuti pro capite è stata di 3 kg all'anno. Ci sono 683 unità che producono plastica monouso con una capacità cumulativa di 2,44 lakh all'anno. Il CPCB ha già revocato o modificato il consenso di 433 unità.

Il CPCB ha inoltre affermato che la caratterizzazione dei rifiuti di plastica in 18 città ha rilevato che la percentuale di plastica monouso sul totale dei rifiuti di plastica è compresa tra il 10% e 35%.

È vietato anche l'uso di questi articoli da parte dei consumatori. Ma il ministro ha affermato che è improbabile che le sanzioni vengano trasferite al consumatore in quanto: “Se l'articolo vietato semplicemente non esiste sul mercato, allora non può essere utilizzato.''

Yadav ha affermato il governo si è concentrato nell'ultimo anno sull'incoraggiare l'industria e le PMI a trovare alternative alla plastica, compresa la plastica biodegradabile e la plastica compostabile.

Il governo ha assegnato lavori a sette startup che sviluppano soluzioni, tra cui biodegradabili materiale di imballaggio ricavato, tra l'altro, dai rifiuti delle stoppie delle colture.

Fino a giugno di quest'anno, il CPCB ha già assegnato certificati a 194 stabilimenti per la produzione di plastica compostabile con altre 61 domande in corso. Gli impianti certificati hanno una capacità di produrre 3.000 tonnellate di plastica compostabile all'anno.

Il dottor Vijay G Habba, esperto di polimeri e professore a contratto presso l'Istituto di tecnologia chimica con sede a Mumbai, ha tuttavia messo in guardia contro i bio- plastica degradabile e compostabile.

“La direzione che ha preso il governo è quella corretta, prendendo di mira prima gli articoli a bassa utilità. Tuttavia, la plastica biodegradabile può essere molto pericolosa perché affinché la plastica si degradi, è necessario aggiungere additivi che frammentino la plastica in microplastiche, e questo può essere molto difficile da affrontare, mentre continua a rimanere nell'ambiente”, ha affermato. ha detto.

UPSC KEY Hai visto la nostra sezione dedicata ad aiutare gli aspiranti USPC a decodificare le notizie quotidiane nel contesto dei loro esami? Vedi qui