Colpisce per Badals mentre la sconfitta di Sangrur vede il passo delle dimissioni dell'SGPC in mezzo al churn Panthic

0
56

Il candidato del SAD (Amritsar) Simranjit Singh Mann riceve il 'Certificato elettorale' dopo aver vinto i sondaggi Sangrur Lok Sabha, a Sangrur, domenica. (PTI)

Sulla scia dell'umiliante sconfitta di Shiromani Akali Dal (Badal) nel sondaggio del collegio elettorale Sangrur, un alto funzionario del Comitato Shiromani Gurdwara Parbandhak (SGPC), l'organo religioso eletto al vertice della comunità sikh, ha chiesto le dimissioni dell'”attuale leadership” del proprio partito, il SAD (B).

Nel sondaggio Sangrur, il presidente di Shiromani Akali Dal (Amritsar) Simranjit Singh Mannè emerso vittorioso in patria del Primo Ministro del Punjab Bhagwant Mann sconfiggendo il candidato dell'AAP al potere. La candidata del SAD(B) Kamaldeep Kaur, sorella di Balwant Singh Rajoana, l'ex detenuto per omicidio di CM Beant Singh si è presentata in prigione, ha perso il suo deposito ed è arrivata quinta.

Segnalando l'esito di Sangrur, il SAD Il segretario generale dell'SGPC controllato da (B), Karnail Singh Panjoli, ha affermato che riflette “la sfiducia della gente nell'attuale leadership di Akali”, chiedendo alla leadership del partito di presentare le sue dimissioni all'Akal Takht.

Altro da Political Pulse

Fai clic qui per ulteriori informazioni

Sollevato dalla sua landa politica lunga quasi due decenni, il 77enne leader ed ex pro-Khalistan -L'ufficiale dell'IPS Simranjit Singh Mann ha ottenuto una vittoria sbalorditiva, che probabilmente aumenterà la politica Panthic in Punjab e potrebbe riattivare la sua abbandono.

Il meglio di Express Premium

Premium

UPSC Key-29 giugno 2022: Perché leggere 'Dumping' o 'Gulabi Meenakari' o 'H…

Premium

Il significato della visita del Primo Ministro Modi a gli Emirati Arabi UnitiPremium

Collaboratore | Nella rivolta di Sena, un ‘prahar’ di Bacchu …

Premium

Akhilesh nell'occhio di Azamgarh, Rampur tempesta come leader SP, bandiera alleata no-showAltre storie premium >>

Per il SAD(B) guidato da Sukhbir Badal, la sconfitta di Sangrur è un colpo più grave in quanto non è stata causata da partiti come l'AAP o il Congresso su questioni come lo sviluppo o la disoccupazione, ma da un'altra fazione di Akali Dal, guidata di Simranjit, che ha condotto una campagna sull'asse del Panthic. È un'altra questione che anche il SAD(B) abbia giocato la carta Panthic a Sangrur schierando Kamaldeep e facendo del rilascio dei prigionieri sikh il suo principale problema della campagna.

Sukhbir ha sostituito suo padre Parkash Singh Badal come presidente del SAD (B) il 31 gennaio 2008. Finora ha avuto un track record misto. Sebbene sotto la sua guida il partito abbia creato un record formando il governo per il secondo mandato consecutivo nel 2012 insieme all'allora alleato BJP, ma potrebbe vincere solo 4 seggi parlamentari sui 13 dello stato sia nei sondaggi di Lok Sabha del 2009 che del 2014. Alle elezioni generali del 2019 solo Sukhbir e sua moglie Harsimrat Kaur Badal sono riusciti a vincere il loro seggio.

Il SAD(B) ha anche subito la sua seconda debacle elettorale consecutiva all'Assemblea oltre tre mesi fa, quando il suo conteggio è precipitato a tre seggi. Come parte del suo esercizio di introspezione, la dirigenza del partito ha poi formato un sottocomitato di 12 membri per raccogliere feedback dal basso sulle misure necessarie per rafforzare il partito. Nel suo rapporto, una parte del quale è stato consultato da The Indian Express, il panel ha fornito vari suggerimenti su questioni come l'impatto del sacrilegio del 2015 e gli incidenti di fuoco della polizia sulla psiche sikh, la politica della dinastia, le istituzioni SGPC e le conversioni religiose.< /p> Leggi anche |SAD(A) conquista un barlume di speranza per la politica Panthic in Punjab

Nel suo rapporto, la giuria ha sottolineato che l'incidente sacrilego e il licenziamento della polizia di Behbal Kalan nel 2015 sono avvenuti durante il mandato del governo guidato dal SAD(B) e che la nomina di Sumedh Saini come DGP del Punjab allora e di Dera Sacha Sauda anche il sostegno politico alle elezioni dell'Assemblea del 2017 ha “ferito” i sentimenti sikh. “Questi incidenti hanno ancora un grande impatto sulla psiche sikh ed è ferito”, afferma il rapporto.

Il panel ha chiesto alla dirigenza del SAD(B) di “chiedere scuse” per tutti questi sviluppi. “Il sottocomitato ha ritenuto che tali sviluppi durante il governo SAD abbiano creato una forte rabbia tra i sikh. Il comitato ritiene inoltre che l'allora primo ministro Parkash Singh Badal e il suo intero gabinetto, l'allora presidente del SAD(B) Sukhbir Singh Badal e l'intera dirigenza del partito, in quanto umili sikh, dovrebbero chiedere scuse alle masse dell'Onnipotente e dei sikh”, afferma il rapporto.< /p>

Finora il partito non ha intrapreso alcuna azione sulle raccomandazioni del panel.

Prima della vittoria del capo del SAD(A) a Sangrur, la dirigenza del SAD(B) aveva sperato che ci fosse nessun altro leader del gruppo politico Akali che potrebbe sfidarli sul territorio del Panthic. Ma ora Simranjit sembrava aver ribaltato la situazione.

Tra il crescente disagio all'interno del SAD(B), non sarebbe stato facile per Sukhbir continuare a essere presidente del partito senza apportare grandi cambiamenti ai massimi livelli del partito.

Anche le elezioni dell'SGPC sono dovute e sarà nelle mani del Centro e del governo statale quando si potrebbero tenere queste elezioni, che, se tenute in anticipo, potrebbero aumentare le prospettive del SAD(A) o altre fazioni Akali per strappare il corpo al controllo del SAD(B), che stavano osservando da molto tempo.

Abbonamento Express Non colpire il muro. Ottieni un abbonamento Express per accedere al nostro giornalismo pluripremiato. Seleziona Piano