Fare leggi per frenare la conversione religiosa, incitamento all'odio contro gli indù: VHP agli stati

0
53

Annunciando il piano d'azione per il suo 60° anniversario nel 2024, Jain ha affermato che VHP iscriverà più di 1 crore di membri e aumenterà le sue unità a 1 lakh, con 15 lakh karyakartas (lavoratori) in tutto il paese.

Annunciando il suo piano d'azione per il 2024, quando l'organizzazione compirà 60 anni dalla sua fondazione, il Vishwa Hindu Parishad (VHP) lunedì ha affermato che tutti i governi statali devono emanare leggi per frenare la conversione religiosa illegale, porre fine ai discorsi di odio contro gli indù religione e cedere il controllo dei templi alla società indù.

Rivolgendosi ai media a Chennai dopo la riunione di due giorni del consiglio di governo centrale, il VHP ha espresso preoccupazione per il controllo governativo dei templi e la loro presunta demolizione da parte dei governi statali, oltre alle conversioni religiose illegali e ai crescenti discorsi di odio contro le credenze e le divinità indù.

Il segretario generale congiunto del VHP, Surendra Jain, ha dichiarato: “Tutti i governi statali dovrebbero emanare leggi per frenare le conversioni illegali e amare la jihad (termine per i matrimoni interreligiosi che coinvolgono uomini musulmani). Anche la crescente minaccia dell'acquisizione e della demolizione dei templi in modo discreto e dei discorsi di odio contro le credenze e le divinità indù deve essere fermata immediatamente”.

Altro da Political Pulse

Fai clic qui per ulteriori informazioni

Il portavoce del VHP Vinod Bansal ha dichiarato: “Oltre a fermare le conversioni, dobbiamo garantire la riconversione all'induismo attraverso ‘ghar wapasi’ (ritorno a casa). Inizieremo un movimento sociale su questi temi. Ovunque sia necessario fare pressione sul governo, lo faremo”.

Il meglio di Express Premium

Premium< /figura>Chiave UPSC-29 giugno 2022: perché leggere 'Dumping' o 'Gulabi Meenakari' o 'H…

Premium

Il significato di Visita del PM Modi negli Emirati Arabi Uniti

Premium

Giornalista | Nella rivolta di Sena, un ‘prahar’ di Bacchu …

Premium

Akhilesh nell'occhio di Azamgarh, Rampur tempesta come leader SP, bandiera alleata no-showAltre storie premium >>

Annunciando il piano d'azione per il suo 60° anniversario nel 2024, Jain ha affermato che VHP iscriverà più di 1 crore di membri e aumenterà le sue unità a 1 lakh, con 15 lakh karyakartas (lavoratori) in tutto il paese.

“Il VHP è del parere che la conversione religiosa illegale sia il più grande crimine e violenza contro l'umanità… (altre fedi) lo stanno assumendo come loro diritti religiosi e stanno usando mezzi incostituzionali e non etici (per convertire gli indù)”, secondo una dichiarazione del VHP. “Dall'Indipendenza, diverse sezioni della società hanno chiesto di fermare questo atto criminale illegale. VHP accoglie con favore i governi statali che hanno emanato una legge per fermare le conversioni illegali nei loro stati”.

Creticando il governo DMK nel Tamil Nadu, il VHP ha affermato che a causa dell'”insensibilità” del governo statale lì sono stati casi di conversioni illegali e tentativi di convertire gli indù al cristianesimo nelle scuole gestite da cristiani nello stato. Ha indicato un caso nel distretto di Thanjavur, in cui una ragazza è morta, presumibilmente suicidata, sotto pressione per convertirsi al cristianesimo.

“Ci sono stati anche casi di fondamentalisti islamici che hanno preso di mira ragazze indù nel nome della Love Jihad e alla fine le ragazze sono state usate come oggetti sessuali”, ha affermato il VHP. “Alcune delle ragazze hanno dovuto suicidarsi come è successo a Ramanathapuram e Melur-Madurai. Il governo del Tamil Nadu dovrebbe fermare tali attività punendo severamente queste istituzioni e individui, in modo che questo tipo di abusi nei confronti della società indù possa essere fermato”, ha affermato.

Il Consiglio direttivo centrale del VHP ha esortato il governo statale ad emanare una rigorosa legge anti-conversione per frenare le conversioni illegali e i crescenti casi di Love Jihad.

L'organizzazione ha anche affermato che il Paese sta affrontando violenze a causa del fondamentalismo islamico. “Utilizzando le controversie CAA (citizenship Amendment Act), Coronavirus, Hijab e Nupur (Sharma, ex portavoce del BJP le cui osservazioni sul Profeta hanno alimentato le proteste), stanno cercando di infiammare il Paese con una violenza insensata”, afferma la dichiarazione. “Il terrorismo è stato alimentato anche da questi fondamentalisti.

“Purtroppo, il Tamil Nadu è diventato un hub e un centro di reclutamento per i terroristi jihadisti. Molti terroristi islamici sono stati arrestati dalla NIA negli ultimi mesi e le loro strutture di supporto al terrorismo come la finanza, le cellule dormienti e le infrastrutture sono fiorite nel Tamil Nadu. Sembra esserci un lassismo da parte delle agenzie di sicurezza dello stato nell'identificare tali elementi&8230;”

Best of Explained

Fai clic qui per ulteriori informazioni

Sulla questione del controllo dei templi indù da parte del governo del Tamil Nadu, VHP ha affermato che si trattava di un'eredità coloniale. Ha anche criticato il governo statale per la presunta demolizione dei templi. “I templi indù vengono demoliti dal governo del Tamil Nadu, in nome dell'invasione e delle costruzioni illegali. Più di 20 templi sono stati demoliti negli ultimi 13 mesi”, ha affermato. “Questo trattamento non è stato riservato a nessuna moschea o chiesa. VHP richiede che, se la rimozione del tempio è richiesta secondo la legge, dovrebbe essere ricollocato in un altro luogo, previa consultazione con il comitato del tempio e le organizzazioni indù locali, come si fa con il trasferimento di persone dalle invasioni. “

Richiedendo un'azione rigorosa contro l'incitamento all'odio, ha affermato: “In tutto il paese, vengono intraprese azioni rigorose contro i perpetratori che fanno commenti negativi sulla fede dei non indù e dei suoi leader, ma c'è inazione contro i perpetratori che fanno commenti offensivi sulle divinità indù , come i recenti commenti sul sacro shivalingam o sul pio Chidamabaram Natarajar. Il VHP avverte che se loro (le autorità) rimangono spettatori silenziosi, la società indù dovrà alzarsi in piedi e difendere il suo orgoglio”.

Abbonamento Express Non sbattere contro il muro. Ottieni un abbonamento Express per accedere al nostro giornalismo pluripremiato. Seleziona Piano