Etica UPSC semplificata: diritto all'aborto vs etica

0
53

Da un punto di vista etico, il dibattito sull'interruzione della gravidanza è tra il diritto di una donna sul suo corpo e il diritto alla vita del feto.

Nel 1973, in una storica sentenza nel caso Roe vs Wade, la Corte Suprema degli Stati Uniti ha reso legale l'aborto in tutto il paese. Ora, quella decisione è stata ribaltata dalla Corte Suprema, aprendo la strada agli stati per mettere fuori legge gli aborti.

Qual ​​è il tasso di aborti tra le donne negli Stati Uniti? Come è cambiato nel tempo?

Secondo il Guttmacher Institute e i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), c'è stato un leggero aumento del numero di aborti nell'ultima parte degli anni 2010 nonostante la tendenza generale mostrasse un calo dal 1981, quando il tasso di aborti era del 29,3 per 1.000 donne di età compresa tra 15 e 44 anni. Secondo il Guttmacher Institute, ci sono stati 13,5 aborti ogni 1.000 donne di età compresa tra 15 e 44 anni nel 2017 ed è salito a 14,4 nel 2020. È passato da 11,2 nel 2017 a 11,4 nel 2019, secondo il CDC .

Diritti vs Etica

Da un punto di vista etico, il dibattito sull'interruzione della gravidanza è tra il diritto della donna sul corpo e il diritto alla vita del feto. Judith Jarvis Thomson, una filosofa americana, ha sostenuto la supremazia del diritto di una donna sul suo corpo come premessa di libertà. Ha affermato che non si può costringere una donna a partorire un bambino nel suo grembo e a dare alla luce un bambino se non lo desidera per vari motivi. Thomson ha detto che la tempistica dell'aborto è una differenza fondamentale. Ha sottolineato che per coloro che sostengono l'aborto, il feto non è un essere umano vivo durante il periodo del concepimento o nelle prime 10 settimane di gravidanza.

Secondo la femminista e psicologa Carol Gilligan, quando decide di interrompere volontariamente una gravidanza, una donna deve affrontare un vero “dilemma morale”; o “conflitto morale,” perché una tale decisione tiene spesso conto delle relazioni umane, della possibilità di non ferire gli altri e della responsabilità verso gli altri.

Il meglio di Express Premium

Premium

UPSC Key-27 giugno 2022: Conoscere la rilevanza di 'Vice Speaker' per 'Nation…

Premium

Un IITian, ​​un detenuto che serve la vita e un &# 8216;informatore’ poliziotto:…

Premium

Strada verso il 2024: mentre BJP colma le lacune prima del prossimi sondaggi LS, Droupadi Murmu è…

Premium

MYn vuole essere la prossima grande “super-app” indiana con una visione unica della privacyAltre storie premium >> Da non perdere |Etica UPSC semplificata: politica più o meno etica

Dilemma pro-vita contro pro-scelta

Secondo “The Ethical Dilemma of Abortion” del Journal of Student Research presso l'Indiana University East, il dilemma pro-vita contro pro-scelta è una delle questioni più dibattute negli Stati Uniti oggi, che causa tensioni etiche. Questo complesso dilemma continua a confondere gli esperti di etica biomedica perché è intrecciato con la valutazione normativa, la politica, il diritto, la medicina, la religione e l'etica.

L'argomento pro-vita o contro l'aborto si basa su tre principi: il principio dei diritti umani, il principio Mens Rea e il principio del danno. Secondo il principio della Mens Rea, “le intenzioni dell'agente dovrebbero avere un peso.” Pertanto, l'aborto viola questo principio perché l'agente uccide intenzionalmente un altro e la gravidanza viene interrotta deliberatamente e consapevolmente. L'aborto viola il principio del danno, che afferma che “nessuno dovrebbe infliggere gravi danni ad altre persone.”

Gli aborti, secondo la posizione assolutista pro-choice, sono eticamente giustificabili e, di conseguenza, dovrebbe essere eseguita fintanto che la procedura è sicura. L'argomentazione a favore della scelta afferma che la donna dovrebbe essere libera di prendere le proprie decisioni come individuo, e queste decisioni sono considerate autosufficienti perché il feto è solo una persona potenziale, non l' "altro" come sostiene l'argomento pro-vita.
LEGGI ANCHE |Etica UPSC semplificata: da 'babus' a 'funzionari pubblici'

Approcci etici all'aborto

La bioetica sostiene che gli approcci etici all'aborto invocano spesso quattro principi.

• Rispetto per i pazienti’ autonomia

• Non maleficenza (non nuocere)

• Beneficenza (assistenza sociale) e

• Giustizia

Il Code of Medical Ethics dell'American Medical Association riconosce il diritto del paziente a “ricevere informazioni e porre domande sui trattamenti consigliati” per “prendere decisioni ponderate sull'assistenza.” Il rispetto dell'autonomia è sancito dalle leggi che regolano il consenso informato, che tutela i pazienti&8217; diritto di essere informato sulle loro opzioni mediche e di prendere una decisione volontaria informata. Il rispetto dell'autonomia, secondo alcuni bioeticisti, sostiene fermamente il diritto di scegliere l'aborto, sostenendo che se una persona incinta desidera porre fine alla gravidanza, lo Stato non dovrebbe interferire. Un'interpretazione di questo punto di vista sostiene che il principio di autonomia significa che una persona possiede il proprio corpo e dovrebbe essere libera di decidere cosa succede in esso e ad esso.

Dilemmi etici davanti ai responsabili politici< /p>

La decisione della Corte Suprema degli Stati Uniti ha aperto il vaso di Pandora per i politici. Si tradurrà in aborti non sicuri, danneggiando la salute delle donne e aumentando la mortalità materna. Un'altra questione importante è come verrà strutturata una politica in casi eccezionali come aggressioni sessuali e anomalie congenite scoperte in fase avanzata della gravidanza.

Secondo gli esperti, vietare o limitare i servizi di aborto non elimina la necessità di abortire. Invece di limitare i tassi di aborto, limitare l'accesso all'aborto aumenta il rischio di procedure non sicure e crea il rischio di emanare leggi penali che richiedono alle persone di denunciare o essere perseguite per sospetti aborti. Questi pericoli colpiscono in modo sproporzionato le persone povere o che subiscono una discriminazione sistematica. È fondamentale a questo punto che i responsabili politici siano chiari e non lascino spazio a dubbi.

Ottieni un abbonamento e-paper tramite la nostra offerta speciale: fai clic qui

Per qualsiasi domanda e feedback , puoi contattare priya.shukla@indianexpress.com
La UPSC KEY Indian Express è ora su Telegram. Fai clic qui per unirti al nostro canale e rimanere aggiornato con gli ultimi aggiornamenti.

Abbonamento Express Non colpire il muro, iscriviti per la migliore copertura fuori dall'India a partire da soli $ 5 al mese Iscriviti ora< i class="ie-arrow-right">