Assente Akhilesh, forte campagna BJP e BSP: perché SP è affondato ad Azamgarh, i sondaggi di Rampur

0
45

Il candidato del BJP Ghanshyam Singh Lodhi riceve il 'Certificato elettorale' dopo aver vinto le elezioni suppletive di Rampur Lok Sabha, a Rampur, domenica 26 giugno 2022. (Foto PTI)

Senza Akhilesh Yadav al timone della sua campagna e di fronte a una campagna aggressiva del BJP, il Partito Samajwadi (SP ) ha perso le elezioni suppletive di Lok Sabha a Rampur e Azamgarh nell'Uttar Pradesh che un tempo erano considerate le sue roccaforti. La buona performance del Bahujan Samaj Party (BSP) ad Azamgarh ha gravemente danneggiato l'SP.

Vincendo entrambi i sondaggi, domenica il BJP ha rafforzato la sua posizione già dominante nello stato in vista delle elezioni degli enti locali urbani che si terranno entro la fine dell'anno e delle elezioni di Lok Sabha del 2024. Il partito al governo ha anche inferto un duro colpo al partito di opposizione, il cui conteggio nel Lok Sabha è ora sceso a tre. Queste perdite non solo saranno un duro colpo per il morale dei lavoratori del partito guidato da Akhilesh Yadav, ma lo indeboliranno anche in vista delle elezioni presidenziali del prossimo mese in cui il partito sostiene il candidato di consenso dell'opposizione.

Altro da Political Pulse

Fare clic qui per ulteriori informazioni

È probabile che le elezioni sollevino anche interrogativi sull'assenza di Akhilesh Yadav dalla campagna sia ad Azamgarh, dove suo cugino Dharmendra Yadav era il concorrente, sia a Rampur, un tempo bastione del leader senior dell'SP Azam Khan, ora nelle mani del BJP. È probabile che il leader veterano debba anche affrontare domande sulla sua posizione nel partito dopo questa sconfitta poiché ha dovuto negoziare duramente con Akhilesh per consegnare la candidatura al suo socio di lunga data Asim Raja.

Leggi |Risultato dei sondaggi UP: il candidato del BJP Ghanshyam Singh Lodhi vince il posto a Rampur Lok Sabha

Sebbene il BSP non sia riuscito a vincere Azamgarh – non ha contestato Rampur – il suo candidato Shah Alam, popolarmente noto come Guddu Jamali, ha ottenuto 2,66 lakh di voti e ha effettivamente posto fine alle possibilità di Dharmendra Yadav. Jamali è due volte MLA dal segmento dell'Assemblea di Mubarakpur del collegio elettorale. Reagendo ai risultati, il presidente del BSP Mayawati ha affermato di aver “dimostrato che solo il BSP ha la forza teorica e di base per sconfiggere il BJP”. Ha aggiunto che il partito continuerà a rivolgersi ai musulmani “per un tanto atteso cambiamento politico nello stato”.

Il meglio di Express Premium

Premium

Razionalizzazione, le riforme potrebbero mettere alla prova le relazioni centro-stato al GST meet

Premium

Fondatori di scambi di criptovalute con politica non chiara e non chiara lasciare l'India

Premium

Spiegazione: cosa sono i 2/3 regola nella legge anti-defezione?

Premium

UPSC Key-27 giugno 2022: conoscere l'importanza del “Vice oratore ' a 'Nazione…Altre storie premium >>

Come Akhilesh, anche Mayawati è rimasto lontano dalla campagna. Per il BJP, mettere tutta la sua forza nella campagna ha dato i suoi frutti quando il Primo Ministro Yogi Adityanath e quasi tutto il suo gabinetto ha cercato i candidati del partito in entrambi i seggi sul piano dello sviluppo e dei benefici del welfare.

Azamgarh

L'SP ha vinto il collegio elettorale alle elezioni di Lok Sabha del 2014 e del 2019 nonostante un'ondata di sostegno in tutto il paese al BJP e al primo ministro Narendra Modi. Anche alle elezioni statali all'inizio di quest'anno, ha vinto tutti e cinque i segmenti dell'Assemblea ad Azamgarh. Ma questa volta, il collegio elettorale parlamentare è caduto in mano al BJP poiché il suo candidato Dinesh Lal Yadav “Nirahua”, che ha perso contro Akhilesh nel 2019, ha finito per essere fortunato per la seconda volta.

Dato il predominio di dalit, musulmani e yadav nell'elettorato di 18 lakh di Azamgarh, l'SP e il BSP erano considerati i principali contendenti ad Azamgarh. Ma Nirahua, che ha attirato grandi folle di giovani durante la campagna, è riuscito a trarre vantaggio dal partito guidato da Mayawati, erodendo la base di appoggio dell'SP. Il popolare attore-cantante di Bhojpuri ha sconfitto Dharmendra Yadav con 8.679 voti e con una quota di voti del 34,39%, leggermente inferiore al 35,1% che aveva intervistato l'ultima volta. La quota di voti dell'SP è scesa dal 60,36% al 33,44%, a dimostrazione del danno causato dal BSP.

Anche se Azamgarh era una sede importante per il partito ed era fondamentale per dare l'impressione di una svolta dopo la battuta d'arresto delle elezioni dell'Assemblea all'inizio di quest'anno, la leadership dell'SP non sembrava compiere alcuno sforzo concertato per consolidare i voti di musulmani e Yadav . Anche Akhilesh non si è presentato per la campagna non ha aiutato le cose. Il presidente dell'SP era stato criticato durante il periodo iniziale della pandemia di Covid-19 per non aver visitato il collegio elettorale.

Il partito ha schierato i suoi MLA musulmani da altri distretti come Ghazipur, Rampur e persino Maharashtra per fare una campagna nel collegio elettorale. Ma un locale come Jamali ha guadagnato più terreno con la gente del posto, alimentando un discorso da insider contro outsider nel periodo che precede il giorno delle elezioni. Anche il presunto silenzio dell'SP sulle questioni musulmane sembrava non andare d'accordo con gli elettori musulmani.

Rampur

Considerata la cittadella di Azam Khan, l'SP lasciò la campagna a Rampur al leader veterano e ai suoi sostenitori, sperando che avrebbero assicurato la vittoria del partito. Ma il BJP, che ha vinto due dei cinque segmenti dell'Assemblea nei sondaggi statali all'inizio di quest'anno, non ha gettato la spugna e ha mobilitato tutta la sua massima leadership per assaltare il bastione di Azam.

Leggi |Risultato dei sondaggi UP: il candidato del BJP Ghanshyam Singh Lodhi vince il posto a Rampur Lok Sabha

Almeno 16 ministri di stato hanno contattato gli elettori a Rampur, dove quasi il 52% degli elettori sono musulmani. Ma una bassa affluenza alle urne del 41,39% (il 63,19% aveva votato nei sondaggi del 2019 quando Azam è stato eletto) ha aiutato il partito al governo, che è riuscito ad aumentare la sua quota di voti dal 42,33% nel 2019 al 51,96%. La quota di voti dell'SP nel frattempo è scesa dal 52,69% al 46%. Dopo il sondaggio di giovedì, Azam e altri leader hanno accusato la polizia di intimidire gli elettori e di non aver permesso agli elettori musulmani di trasferirsi per esprimere il proprio voto.

Alcuni locali hanno affermato che anche una parte degli elettori musulmani non ha mostrato interesse per il sondaggio poiché il candidato non proveniva dalla famiglia di Azam. Il leader veterano ha fatto una campagna per Raja e ha cercato di raccogliere simpatia raccontando le difficoltà che lui e la sua famiglia hanno dovuto affrontare in prigione. Ma la strategia è fallita davanti al colosso del BJP e il leader dell'SP non ha potuto beneficiare della decisione del BSP e del Congresso di non contestare le elezioni. Con il BSP non nella mischia, gli osservatori politici hanno affermato che diversi elettori Dalit hanno scelto il BJP. Ciò ha aiutato il partito al governo a strappare il controllo del collegio elettorale.

Commentando la perdita, un leader dell'SP ha affermato: “La leadership ora deve rivedere la sua strategia politica per raggiungere diverse sezioni di elettori e ha anche bisogno per rinnovare il suo team di consulenti.”