‘Vince sempre’: la Corea del Nord potrebbe dichiarare la vittoria del Covid-19

0
55

Il leader nordcoreano Kim Jong Un invia medicinali preparati in casa al Comitato dei lavoratori della città di Haeju' Partito della Corea (WPK) in questa foto pubblicata dall'agenzia di stampa centrale coreana del paese il 16 giugno 2022. (KCNA tramite Reuters)

È passato solo un mese dalla Corea del Nord ha riconosciuto di avere un focolaio di Covid-19, dopo aver fermamente negato qualsiasi caso per più di due anni. Ma potrebbe già prepararsi a dichiarare la vittoria.

Secondo i media statali, la Corea del Nord ha evitato il morti di massa che molti si aspettavano in una nazione con uno dei peggiori sistemi sanitari del mondo, poco o nessun accesso ai vaccini e ciò che gli estranei vedono come un lungo record di ignoranza della sofferenza della sua gente.

Gli aggiornamenti quotidiani dei media ufficiali fanno sembrare inevitabile che la nazione sconfiggerà completamente un virus che ha ucciso più di 6 milioni di persone in tutto il mondo. Secondo il conteggio ufficiale, i casi stanno precipitando e, mentre il 18% della nazione di 26 milioni di persone ha avuto sintomi che gli estranei sospettano fortemente fossero dovuti al Covid-19, meno di 100 sono morti.

Il Il governo sudcoreano e alcuni esperti ritengono che la Corea del Nord potrebbe presto dichiarare di aver sconfitto il virus, ovviamente legato alla guida forte e intelligente del leader Kim Jong Un.

Il meglio di Express Premium< figure>Premium

Chiave UPSC-22 giugno 2022: conosci la rilevanza di “Defection” in “Horse Tradi…

Premium
2 giorni fa, Shinde aveva sputato con Raut & Aaditya sui voti per Cong in …

Premium

Non in contatto con gli MLA, poco brillante nell'amministrazione, come Uddhav Thackera.. .

Premium

Rajeswari Sengupta scrive: Perché il divario di comunicazione tra MPC e …Altro Premium Storie >>

Un giro di vittoria, tuttavia, non è una conclusione scontata. Farlo, secondo alcuni esperti, priverebbe Kim di uno strumento utile per controllare il pubblico e possibilmente aprire il governo all'umiliazione se i casi dovessero continuare.

“Ci sono due aspetti in una tale dichiarazione,” ha affermato Moon Seong Mook, analista del Korea Research Institute for National Strategy con sede a Seoul. “Se la Corea del Nord dice che il Covid-19 è scomparso, può sottolineare che Kim Jong Un è un grande leader che ha superato la pandemia. Ma così facendo, non può mantenere le potenti restrizioni che usa per controllare la sua gente in nome del contenimento del Covid-19.”

Gli estranei sospettano che Kim stia sfruttando l'epidemia per rafforzare l'unità interna in un momento in cui molti dei suoi sono stanchi di 2 {anni di ostacoli draconiani che hanno danneggiato i loro mezzi di sussistenza.

Per quanto la Corea del Nord si occupi della sua descrizione della pandemia, molti segnali, almeno nelle dichiarazioni pubbliche, indicano una dichiarazione di uno straordinario successo nell'affrontare un virus che ha confuso i paesi più ricchi del mondo.

Nella fase iniziale dell'epidemia, Kim ha descritto un “grande sconvolgimento” poiché i casi di febbre quotidiana – la Corea del Nord li chiama raramente Covid-19, presumibilmente perché manca di kit di test – hanno raggiunto circa 400.000. Ora, tuttavia, il leader suggerisce che l'epidemia ha raggiunto il picco, con i suoi funzionari sanitari che mantengono un tasso di mortalità ampiamente controverso dello 0,002%, il più basso al mondo.

Una studentessa che indossa una maschera si disinfetta le mani prima di entrare nella sua scuola a Pyongyang. (AP, file)

La domanda con cui molti esperti esterni stanno lottando è: qual è il vero stato di miseria in Corea del Nord, che ha bandito quasi tutti i giornalisti esterni, gli operatori umanitari e i diplomatici dall'inizio del 2020? È opinione diffusa che la Corea del Nord stia manipolando il suo vero bilancio delle vittime per prevenire qualsiasi danno a Kim. Potrebbe anche aver esagerato il numero di precedenti casi di febbre per aumentare la vigilanza contro il virus e attirare un maggiore sostegno pubblico per le autorità&8217; controlli antivirus. La Corea del Nord ha recentemente riportato da 17.000 a 30.000 nuovi casi di febbre ogni giorno, per un totale di 4,7 milioni. Dice, con diffusa incredulità esterna, che solo 73 sono morti.

Qualunque sia la situazione reale, i gruppi di monitoraggio esterni affermano di non aver rilevato segni di qualcosa di catastrofico in Corea del Nord.

“Se fosse morto un gran numero di persone, ci sarebbero state alcune prove, ma non ce ne sono state,” ha detto Nam Sung-wook, professore alla Korea University in Corea del Sud. Durante un'enorme carestia negli anni '90, ad esempio, voci di morte diffusa e di persone che abbandonavano i corpi si diffusero fuori dal Paese, in Cina e Corea del Sud.

Kang Mi-jin, un disertore nordcoreano a Seoul che gestisce un'azienda che analizza l'economia del Nord, ha detto che tre dei suoi contatti nella città nordcoreana di Hyesan, nel nord della Corea, le hanno detto durante le telefonate che la maggior parte dei loro familiari ha sofferto di sospetti sintomi di Covid-19. Ma ha detto che le hanno detto che nessuno dei loro parenti, vicini e conoscenti è morto di Covid-19, anche se hanno sentito voci di tali morti in altre città.

“Durante una precedente conversazione telefonica, una delle mie fonti ha pianto un po' quando ha detto che era preoccupata che potessero accadere cose brutte nella sua famiglia (a causa del Covid-19). Ma ora lei e gli altri sono diventati stabili e a volte ridono quando parliamo al telefono,” disse Kang.

Un'insegnante misura la temperatura corporea di una studentessa per aiutare a frenare la diffusione del coronavirus prima di entrare nella scuola elementare Kim Song Ju nel distretto centrale di Pyongyang, in Corea del Nord. (File/AP)

Durante una recente riunione del partito al governo, Kim ha affermato che la lotta alla pandemia del paese ha superato la fase di “crisi grave e inaspettata”. I media statali hanno esortato il pubblico a radunarsi dietro Kim in un modo più fermo per superare completamente la pandemia.

Cho Joonghoon, portavoce del Ministero dell'Unificazione della Corea del Sud, che sovrintende alle relazioni con la Corea del Nord, ha detto ai giornalisti la scorsa settimana che il Nord potrebbe annunciare che la sua crisi di Covid-19 è stata risolta questo mese.

Nam , il professore sudcoreano, ha affermato che l'epidemia sembra essersi attenuata a Pyongyang, la capitale della Corea del Nord, ma probabilmente continuerà nelle aree rurali, dove alcune persone con sintomi si avventurano all'aperto perché fanno affidamento sulle attività di mercato per un vivono e non hanno accesso alle razioni pubbliche.

“Penso che la Corea del Nord dichiarerà una vittoria sulla pandemia un po' più tardi. Perderebbe la faccia se proclamasse la vittoria troppo presto e in seguito si presentassero nuovi pazienti,” Nam ha detto.

Le persone guardano uno schermo televisivo che mostra un notiziario sull'epidemia di Covid-19 in Corea del Nord, in una stazione ferroviaria a Seoul, nel sud Corea, 14 maggio 2022. (AP)

Kang, il disertore, ha affermato che i residenti della Corea del Nord a Hyesan rispettano gli ordini anti-pandemia del governo e che pochi pazienti con febbre escono durante i periodi di quarantena.

Poiché la Corea del Nord crede che la pandemia, Le sanzioni delle Nazioni Unite e altre difficoltà economiche continueranno, ci sono poche possibilità che elimini presto importanti restrizioni, ha affermato Lim Eul-chul, professore all'Istituto di studi sull'Estremo Oriente della Kyungnam University a Seoul.

“Gli Stati Uniti e altri paesi con sistemi sanitari e sanitari avanzati non hanno dichiarato la fine del Covid-19. Quindi anche la Corea del Nord troverà molto più difficile farlo,” ha detto Lim.

L'alleanza globale per i vaccini GAVI ha affermato all'inizio di questo mese di comprendere che la Corea del Nord ha accettato un'offerta di vaccini dalla Cina. Ma la Corea del Nord ha ignorato le offerte di assistenza medica della Corea del Sud e degli Stati Uniti.

Nonostante l'epidemia di Covid-19, quest'anno la Corea del Nord ha continuato a testare missili. Ma non ha ancora effettuato un test nucleare ampiamente previsto, forse a causa delle preoccupazioni per un potenziale contraccolpo da parte di persone ancora alle prese con il virus.

La Corea del Nord potrebbe ufficialmente dichiarare la vittoria sul virus quando sarà i casi di febbre quotidiana e la situazione pandemica nella vicina Cina diminuiscono in modo significativo, ha affermato Ahn Kyung-su, capo di DPRKHEALTH.ORG, un sito Web incentrato sui problemi di salute in Corea del Nord.

Ma ha affermato che una tale dichiarazione non è 8217;Non significa molto perché la Corea del Nord probabilmente ha riconosciuto l'epidemia solo il mese scorso perché aveva stabilito che era gestibile.

“Secondo la Corea del Nord, sconfigge tutto. Non riconosce cose che non può superare. Vince sempre in modo assoluto, non importa se affronta difficoltà militari, economiche o pandemiche,” Ahn ha detto.

Abbonamento Express Dai un'occhiata ai nostri prezzi speciali per i lettori internazionali quando l'offerta durerà Abbonati ora