Mark Zuckerberg mostra i prototipi di visori VR per un futuro lontano

0
40
Meta

Sappiamo già che Meta (in precedenza Facebook) prevede di rilasciare il suo ultimo visore Meta Quest Pro VR entro la fine dell'anno. Nel frattempo, il CEO Mark Zuckerberg sta offrendo al mondo una rara occhiata a diversi prototipi accurati che l'azienda sta testando.

Il CEO è andato su Facebook e ha pubblicato un breve video che mostra quattro prototipi di visori per realtà virtuale unici, ciascuno con una specifica funzione. Nessuno di loro è pronto per l'uso quotidiano o per i prodotti finiti, ma tutti risolvono un pezzo del puzzle che l'azienda spera possa combinare per offrire la migliore esperienza AR/VR in un lontano futuro.

L'obiettivo, secondo Zuckerberg, è quello di creare qualcosa che alla fine possa superare il “Test di Turing visivo” e rendere la realtà virtuale quasi indistinguibile dal mondo reale. Quel futuro è ancora lontano, ma l'azienda è impegnata a lavorarci.

Il primo prototipo è noto come “Butterscotch.” Il suo obiettivo è aumentare il numero di pixel nelle cuffie per raggiungere quella che Meta ha chiamato “risoluzione retinica”. Questo prototipo offre circa 2,5 volte più pixel dell'attuale auricolare Meta Quest 2 sul mercato, ma a metà del campo visivo. Se Meta riesce a combinare i due, sarà sorprendentemente nitido e chiaro.

Nel video e nel post di Facebook, abbiamo anche esaminato le cuffie soprannominate “Starbursts,” che supporta l'HDR. Questo folle prototipo raggiunge fino a 20.000 nits di luminosità, circa 20 volte più luminoso della maggior parte degli smartphone. L'auricolare è enorme, pesante ed è puramente un esempio per aiutare Meta a superare i limiti mentre funziona sul prossimo grande passo.

RELAZIONATO Cuffie Meta Quest Pro VR: tutto ciò che sappiamo finora

Mark Zuckerberg ha anche rivelato un altro visore AR/VR che utilizza l'eye-tracking per cambiare la messa a fuoco al volo, in modo simile alla vita reale. In questo modo, gli utenti possono concentrarsi su qualsiasi dettaglio nel mondo virtuale, sia vicino che lontano.

E infine, il video si conclude con il quarto prototipo, che sembra vicino a un prodotto finale. Meta lo chiama “Holocake 2,” ed è un visore VR funzionante che, secondo quanto riferito, è abbastanza potente per i giochi VR per PC. Alla fine, Meta vuole un auricolare simile a questo per utilizzare l'ottica olografica, ma a quanto pare non abbiamo un laser in grado di fare ciò che l'azienda vuole.

Da tutto ciò che stiamo ascoltando , Meta prevede di rilasciare presto due linee di visori VR. Uno è un dispositivo più conveniente e adatto ai consumatori, simile al Quest 2. Quindi, alla fine offriranno un secondo auricolare con gran parte della più recente tecnologia rivoluzionaria dell'azienda per scenari di utilizzo professionale. Ad ogni modo, è bello vedere cosa sta preparando l'azienda per il Metaverse.

tramite The Verge