La Cina lancia la terza portaerei più avanzata, con un raggio d'azione esteso nell'Indo-Pacifico

0
57

Il Fujian è la prima portaerei a catapulta progettata e costruita in Cina, ha riferito l'agenzia di stampa Xinhua. (Li Gang/Xinhua via AP)

La Cina ha lanciato venerdì la sua terza portaerei, la più avanzata del paese, poiché una Pechino aggressiva ha cercato di estendere il raggio della sua marina nella regione strategica indo-pacifica e forse in un secondo momento nel lontano Oceano Indiano dove ha già acquisito basi.

La portaerei Fujian è stata varata nel corso di una breve cerimonia tenutasi presso il cantiere navale Jiangnan di Shanghai, secondo i media ufficiali del metropoli orientale.

Secondo quanto riportato dall'agenzia di stampa Xinhua, la Fujian è la prima portaerei a catapulta progettata e costruita in Cina. Il lancio è stato ritardato di due mesi a causa del blocco COVID di Shanghai. Doveva essere varata il 23 aprile, intorno al 73° anniversario della Marina dell'Esercito popolare di liberazione (PLAN).

La terza portaerei costruita dalla China State Shipbuilding Corporation Limited ha una cilindrata di oltre di oltre 80.000 tonnellate ed è dotato di catapulte elettromagnetiche e dispositivi di arresto.

Il meglio di Express Premium

Premium

Per aumentare di giri EV push, soluzioni di batterie per le esigenze indiane

Premium

L'India sarà driver critico della domanda nei prossimi 30 anni, arr…

Premium
Express Investigation — Parte 2: Eliminazioni chiave sulle caste, minoranze in rev…

Premium

Perché l'Ucraina non è presente nella nostra classeAltre storie premium >>

Fujian è il nome della provincia costiera orientale cinese del Fujian.

La prima portaerei cinese, la Liaoning, è stata un refitting della nave dell'era sovietica commissionata nel 2012, seguita dalla seconda portaerei Shandong costruita internamente nel 2019. La Cina prevede di avere circa cinque portaerei, secondo il funzionario media. La prossima portaerei che la Cina prevede di costruire dovrebbe essere a propulsione nucleare.

Il Fujian è stato varato in una breve ma festosa cerimonia in cui il certificato di denominazione della nave è stato consegnato all'alto ufficiale che ha ricevuto la consegna di la portaerei. Gli ufficiali hanno quindi tagliato il nastro che segnava il varo della terza portaerei, dopodiché l'enorme nave ha lasciato il molo.

Il Fujian, che è il “primo completamente sviluppato e costruito a livello nazionale” portaerei con un sistema di lancio aereo elettromagnetico (EMALS), ha un ponte di volo piatto e dritto e un dispositivo di arresto. Ha un dislocamento completo di oltre 80.000 tonnellate, fino a 20.000 tonnellate in più rispetto alle altre due portaerei.

Leggi anche |Gli Stati Uniti fanno pressione sull'Iran prendendo di mira le società cinesi e degli Emirati Arabi Uniti

EMALS è stato considerato dagli esperti navali indiani come un importante balzo in avanti dalla marina cinese poiché attualmente solo gli Stati Uniti ne hanno uno così avanzato. È più efficiente dal punto di vista energetico e riduce la manutenzione. Viene utilizzato anche sulle portaerei della classe Gerald R. Ford della US Navy.

Le altre due portaerei cinesi, dotate di rampe di decollo per il salto con gli sci, le Il Fujian è dotato di un ponte di volo flat-top.

La nave da guerra Tipo 003 con un numero di scafo di 18 è la prima portaerei della flotta cinese a utilizzare una catapulta elettromagnetica per lanciare aerei dal ponte, che è più veloce del vecchio sistema di catapulte a vapore. Ma l'aereo J-15 che la Cina attualmente opera per le sue portaerei era considerato un grosso problema per il PLAN poiché ogni aereo pesava circa 18 tonnellate, troppo pesante per le portaerei a lungo termine. Gli aerei erano considerati un grosso ostacolo.

Tuttavia, il lancio del Fujian avrebbe dovuto fornire più spazio alla Cina per operare nel Mar Cinese Meridionale e nello Stretto di Taiwan, che hanno un'importanza strategica per la Cina, dove si scontra con le periodiche incursioni navali statunitensi, comprese le portaerei.

< p>Gli esperti affermano che la rapida costruzione di portaerei da parte della Cina ha un significato strategico anche per l'India.

Il lancio del Fujian potrebbe consentire a PLAN di uscire dalla regione e dirigersi verso il cortile dell'India, l'Oceano Indiano, dove la Marina indiana ha una presenza considerevole. La Cina ha già ampliato la sua base navale a Gibuti nel Corno d'Africa per attraccare portaerei. La Cina ha anche acquisito il porto di Hambantota in Sri Lanka come scambio di debiti per 99 anni. Sta inoltre modernizzando il porto pakistano di Gwadar sul Mar Arabico.

Gli esperti navali affermano che il Fujian potrebbe richiedere del tempo per essere operativo. Forse PLAN potrebbe iniziare a inviare portaerei nell'Oceano Indiano entro il 2025.

Leggi anche |Gli Stati Uniti sono lì per l'India, afferma l'amministrazione Biden

In un importante riformismo della sua dottrina militare, la Cina dal 2013 ha intensificato lo sviluppo della marina con un budget massiccio riducendo al contempo il numero di truppe dell'esercito. La modernizzazione includeva la costruzione di diverse portaerei oltre a sottomarini, fregate e navi d'assalto come parte dei suoi sforzi per espandere la sua influenza globale.

Secondo una stima, la Cina sta costruendo quasi una nave militare al mese. Tuttavia, rapporti recenti affermano che il rapido lancio delle portaerei sta provocando problemi tecnici e riparazioni che ne ritardano la prontezza operativa.

La seconda portaerei cinese Shandong, di costruzione locale, lanciata nel 2019, ha dovuto sottoporsi ad aprile alla prima manutenzione e a un esame completo.

La prima portaerei cinese, la Liaoning, refit della nave dell'era sovietica che è stata commissionata nel 2012, è finora l'unica portaerei cinese con capacità operativa iniziale o il livello base di prontezza al combattimento.

Leggi anche |I blocchi cinesi si spostano nell'elenco del vice capo di LeT Abdul Makki come terrorista globale

Il potenziamento navale della Cina arriva in mezzo alle crescenti tensioni geopolitiche con gli Stati Uniti, che sotto il presidente Joe Biden stanno cercando di rafforzare i legami con alleati e partner nella regione Asia-Pacifico per contrastare la crescente influenza economica e la potenza militare di Pechino.

Il Fujian, nel sud-est, è la provincia più vicina a Taiwan, una provincia autogovernata che secondo la Cina deve essere riunificata con la terraferma, anche con la forza. Per il momento, le portaerei cinesi potrebbero fornire un peso strategico alla Cina nel conteso Mar Cinese Meridionale, dove è coinvolta in controversie territoriali molto contestate.

Pechino ha costruito e militarizzato molte delle isole e scogliere che controlla nella regione. Si dice che entrambe le aree siano ricche di minerali, petrolio e altre risorse naturali e siano vitali per il commercio globale.

La Cina rivendica quasi tutto il Mar Cinese Meridionale. Vietnam, Filippine, Malesia, Brunei e Taiwan hanno contropretese nell'area.

Abbonamento Express Dai un'occhiata ai nostri prezzi speciali per i lettori internazionali quando l'offerta durerà Abbonati ora