Un tribunale ucraino condanna il soldato russo per crimini di guerra e lo condanna all'ergastolo

0
75

Il sergente dell'esercito russo Vadim Shishimarin, 21 anni, è visto dietro un vetro durante un'udienza in tribunale a Kiev, Ucraina, mercoledì 18 maggio 2022. (AP/File)

Scritto da Valerie Hopkins

Tre mesi dopo l'inizio dell'invasione su vasta scala dell'Ucraina da parte della Russia, lunedì i giudici di Kiev hanno emesso il primo verdetto di colpevolezza per un soldato russo processato per crimini di guerra.

Il sergente. Vadim Shishimarin, 21 anni, è stato condannato per aver sparato a un civile di 62 anni, Oleksandr Shelipov, nella regione settentrionale di Sumy nei primi giorni di guerra. Shishimarin, che si era dichiarata colpevole all'inizio del processo la scorsa settimana, è stata condannata all'ergastolo.

https://images.indianexpress.com/2020/08/1×1.png

Il giudice Serhiy Ahafonov ha dichiarato Shishimarin colpevole di aver violato le leggi e i costumi di guerra e di aver commesso un omicidio premeditato. Il verdetto può essere impugnato.

Il meglio di Express Premium

Premium

Chiave UPSC CSE – 24 maggio 2022: Conoscere la rilevanza dell'economia indo-pacifica …

Premium

Due mesi fa, il ministro del Punjab licenziato Vijay Singla aveva avvertito di zero per …

Premium

Quad: opportunità, sfide

Premium

Prashant Kishor: 'Nei prossimi 20-30 anni, La politica indiana ruoterà…Altre storie premium >>

“L'imputato ha in parte ammesso la sua colpevolezza, sostenendo che non aveva intenzione di uccidere il signor Shelipov”, ha detto Ahafonov. “La corte non può riconoscere la sincerità del pentimento”.

L'imputato sedeva in una gabbia di vetro, con indosso la stessa felpa con cappuccio blu e grigia che indossava per ogni apparizione processuale, la testa china mentre un interprete gli sussurrava in russo attraverso un'apertura nel vetro. Dopo il verdetto, mentre il tribunale svuotava le centinaia di giornalisti locali e stranieri che si erano radunati per ascoltare la sentenza, il sergente ha camminato avanti e indietro nella cella.

Da leggere |Il soldato russo sotto processo chiede alla vedova della vittima di perdonarlo

Shishimarin faceva parte di un convoglio di veicoli corazzati lungo 40 miglia che serpeggiava dal confine russo verso Kiev, la capitale dell'Ucraina, cosa che Mosca inizialmente prevedeva avrebbe dovuto durare pochi giorni.

Secondo i pubblici ministeri, Shishimarin comandava una divisione di carri armati dalla regione di Mosca. Quando il suo convoglio è stato attaccato dalle forze ucraine il 28 febbraio, i russi si sono dispersi. Shishimarin ha incontrato altri quattro uomini, che hanno rubato un'auto e hanno cercato di scappare.

Dall'auto, nel villaggio di Chupahivka, hanno spiato Shelipov, che stava parlando al telefono mentre andava in bicicletta. Credendo che Shelipov avrebbe riferito la loro posizione alle forze ucraine nelle vicinanze, un altro soldato, che non era superiore a Shishimarin, gli ha detto di sparare, hanno detto i pubblici ministeri.

Shishimarin ha sparato tre o quattro colpi con il suo Kalashnikov.

Leggi anche in NYT |Nella guerra in Ucraina, inizia un lungo viaggio per perseguire lo stupro

Quando il suo processo è iniziato la scorsa settimana, Shishimarin ha accettato la sua colpa. In una successiva udienza, si è scusato con la vedova di Shelipov dopo che lei ha dato una testimonianza emotiva, chiedendogli: “Sei venuto a difenderci? Da chi? Sei venuto a difendermi da mio marito che hai ucciso?”

Il verdetto rappresenta una pietra miliare nei tentativi dell'Ucraina di ritenere la Russia ei suoi soldati responsabili delle atrocità commesse durante la guerra.

“Le indagini su tutti i crimini di guerra e la responsabilità sono ora la nostra agenda principale”, ha scritto la procuratrice generale ucraina Irina Venediktova su Facebook la scorsa settimana. Ha annunciato che altri due casi erano iniziati nella regione di Poltava contro soldati che avevano bombardato la città ucraina di Kharkiv.

Gli esperti hanno affermato che il processo è stato uno dei più rapidi nella storia recente dell'Ucraina.

“Al momento, il processo a Shishimarin sembra come lo sognavamo”, ha affermato Olha Reshetylova, coordinatrice di un'iniziativa mediatica per le organizzazioni per i diritti umani.

Leggi in spiegazione |Come potrebbe essere perseguito Putin russo per crimini di guerra in Ucraina ?

È stato condotto, ha affermato, “senza indebiti ritardi e artificiosa procrastinazione dalle parti in causa e dal tribunale, con possibilità di accesso all'udienza per tutti, con trasmissioni online e media e attenzione pubblica”.< /p>

Reshetylova si è lamentata del fatto che ci sia voluta “un'invasione russa su vasta scala perché la magistratura ucraina capisse che la trasparenza e l'accessibilità nella guerra non è solo una questione di giustizia, ma anche un elemento di giustizia per soddisfare le vittime. “

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha riconosciuto il processo in una telefonata con i giornalisti lunedì.

“Naturalmente siamo preoccupati per il destino del nostro cittadino”, ha detto. “Ma non abbiamo molte opportunità per proteggere i suoi interessi sul posto”.