Spiegazione: mentre l'Australia vota per un nuovo governo e primo ministro, le questioni ei candidati alle elezioni

0
51

Il primo ministro australiano Scott Morrison parla in una conferenza stampa a Perth, venerdì 20 maggio 2022. (Mick Tsikas/AAP Image via AP)

Gli elettori australiani sono nei seggi elettorali alle elezioni federali di sabato (21 maggio) per eleggere il prossimo Primo Ministro e decidere quale partito politico salirà al potere. Avranno anche l'opportunità di acquistare una “salsiccia della democrazia”, ​​basata sulla tradizione decennale di installare bancarelle di salsicce fuori dai seggi elettorali.

La coalizione liberale-nazionale al governo e l'opposizione laburista hanno partecipato alle elezioni in una corsa che secondo i sondaggisti è troppo vicina per essere convocata. Sebbene i laburisti abbiano mantenuto un vantaggio, gli ultimi sondaggi hanno mostrato che la Coalizione ha ridotto il divario.

Leggi anche |I sondaggi elettorali australiani mostrano un inasprimento della corsa nell'ultimo tratto della campagna

L'ultimo sondaggio del Guardian Essential ha dato al Labour un vantaggio di due punti nella classifica “più” preferita dai due partiti. misura con il 48% contro il 46% della Coalizione. Il 7% degli intervistati era indeciso. Due settimane fa, i laburisti erano davanti all'incumbent dal 49% al 45%.

https://images.indianexpress.com/2020/08/1×1.png

Il primo ministro Scott Morrison del partito liberale cercherà rimanere al potere, mentre Anthony Albanese, il leader laburista dell'opposizione, cercherà di metterlo in ombra. Se Albanese riuscirà a vincere, formerà il primo governo laburista in Australia in quasi 10 anni.

Il meglio di Express Premium< /h3>

Premium

Come un esperto di energia ha innescato Vladimir Putin con una parola

Premium

Spiegazione: come gli scienziati intendono utilizzare le piante per rimuovere i metalli tossici da . ..

Premium

FY22: quando il Covid si attenua, le rimesse in uscita sono aumentate del 55% al ​​massimo storico

Premium

Lontano dalle righe, un pezzo della storia di Aurangzeb portato alla luce in MaharashtraAltre storie premium >>

Tuttavia, c'è la possibilità che nessuno dei due ottenga la maggioranza e dovrà stringere alleanze con partiti minori o candidati indipendenti per formare il governo.

Acquista ora | Il nostro miglior piano di abbonamento ora ha un prezzo speciale

Sistema di voto

L'Australia ha un sistema di voto preferenziale, in cui gli elettori classificano tutti i candidati nella scheda in base all'ordine di preferenza. I voti vengono conteggiati fino a quando un candidato ottiene più del 50% di tutti i voti.

Tuttavia, in mancanza di un chiaro vincitore, il candidato con il minor numero di voti viene eliminato. I funzionari elettorali tornano quindi alle schede elettorali che hanno selezionato il candidato eliminato come prima scelta e vedono chi hanno scelto per la seconda scelta. Questi voti vengono quindi trasferiti ai candidati rimanenti e il processo continua finché un candidato non ottiene più della metà dei voti.

Quindi, se la prima preferenza di un elettore non vince, la seconda potrebbe.

Leggi anche |Siccità, incendi e inondazioni: il cambiamento climatico potrebbe decidere le elezioni in Australia?

Processo elettorale

Il sistema di voto preferenziale si applica sia alla Camera dei Rappresentanti (camera bassa) che al Senato (camera alta). Sono in corso le elezioni per tutti i 151 seggi alla Camera dei rappresentanti e 40 dei 76 seggi al Senato. Gli elettori riceveranno una scheda elettorale verde per la Camera e una bianca per il Senato.

Per formare un governo di maggioranza, un partito deve conquistare più della metà dei seggi alla Camera dei rappresentanti. Se non sono in grado di farlo, deve ricevere il sostegno di altri partiti o candidati indipendenti.

Il Primo Ministro non è eletto direttamente dagli elettori. Invece, sono scelti con un voto dei membri del governo. Il Primo Ministro può mantenere il proprio posto di lavoro fintanto che può ottenere il sostegno della maggioranza della Camera dei Rappresentanti.

In Australia, il voto è obbligatorio per tutti i cittadini di età superiore ai 18 anni. Coloro che non riescono a il voto sarà multato di $ 20. Circa 17 milioni, ovvero il 96% degli aventi diritto, si sono iscritti alle elezioni del 2022. Quasi 6 milioni di australiani hanno già votato per corrispondenza o di persona, secondo quanto riportato da Reuters questa settimana.

Risultati delle elezioni del 2019

Nelle elezioni del 2019, la coalizione liberale-nazionale guidata da Morrison ha vinto un terzo mandato di tre anni. I risultati sono stati sorprendenti, poiché i sondaggi avevano costantemente collocato la Coalizione dietro i laburisti per tre anni e non erano riusciti a prevederne la vittoria.

Da allora, la Coalizione ha mantenuto 76 seggi alla Camera dei Rappresentanti. Il Labour detiene 68 seggi, mentre i restanti seggi sono detenuti da partiti minori e indipendenti.

Per salire al potere, il Labour dovrà raggiungere la metà del punteggio di 76 alla Camera dei 151 — il che significa che dovrebbe mantenere i suoi 68 seggi e vincere di più da qualsiasi altra parte.

Gli elettori entrano in una cabina pre-sondaggio a Sydney, in Australia, venerdì , 20 maggio 2022. (AP Photo/Mark Baker)

I principali candidati

Sebbene ci siano un certo numero di partiti minori e candidati indipendenti, i due candidati più popolari provengono dalla Coalizione Liberale-Nazionale e dal Partito Laburista.

Morrison è Primo Ministro dal 2018, dopo Malcom Turnbull (anche lui il Partito Liberale) si è dimesso dall'incarico. Durante la campagna, Morrison ha citato il successo del suo governo nell'affrontare la pandemia di coronavirus. A causa dei severi controlli alle frontiere, il paese ha registrato uno dei tassi di mortalità più bassi per Covid-19.

Il focus della campagna di Morrison è stato anche sulla gestione dell'economia da parte del suo governo. Si prevede che l'Australia crescerà del 4,25% quest'anno, un miglioramento dell'attività economica rispetto ai tempi pre-pandemici. La disoccupazione è scesa al 4% nel 2022, secondo un rapporto della BBC.

Il primo ministro ha, tuttavia, affrontato critiche all'interno del suo stesso partito. La senatrice liberale Concetta Fierravanti-Wells ha definito Morrison “un autocrate, un prepotente, che non ha bussola morale”. Il primo ministro ha recentemente ammesso che “era un po' un bulldozer” e ha affermato che “mentre entriamo in questo prossimo periodo dall'altra parte di queste elezioni, so che ci sono cose che dovranno cambiare con il modo in cui fare le cose.”

Il principale sfidante di Morrison, laburista albanese, è deputato dal 1996 e nel 2013 è stato brevemente vice primo ministro.

Albanese, leader dell'opposizione dal 2019, è stata storicamente una voce di spicco nella fazione di sinistra laburista. Ma per queste elezioni ha ammorbidito la sua immagine di sinistra e ha basato la sua campagna su modeste proposte politiche, promettendo di migliorare il settore dell'assistenza agli anziani e l'industria manifatturiera, fornire servizi di assistenza all'infanzia più economici e ridurre il divario salariale di genere.

Il meglio di Spiegazione

Fai clic qui per ulteriori informazioni

Problemi con le elezioni

Il cambiamento climatico è una delle preoccupazioni più importanti per gli elettori, soprattutto dopo i recenti incendi e inondazioni. Morrison è stato criticato in patria e all'estero per avere uno dei peggiori obiettivi climatici tra i leader del G20. Sebbene entrambi i principali contendenti abbiano promesso zero emissioni nette entro il 2050, entrambi continuano a sostenere l'industria mineraria australiana, un fattore chiave per le emissioni.

Sebbene l'economia australiana non stia andando male, i sondaggi mostrano che l'aumento dei costi della vita, in particolare quelli del carburante e dell'elettricità, è uno dei problemi principali per gli elettori. Con il rallentamento della crescita salariale e l'aumento dei tassi di inflazione in tutto il mondo, gli effetti della disuguaglianza economica stanno diventando più evidenti. Gli studi di Bloomberg indicano che il 20% più ricco dell'Australia possiede più di 90 volte la ricchezza del 20% più povero.

Il voto delle donne può svolgere un ruolo cruciale nel determinare chi forma il prossimo governo. Il governo di Morrison è stato coinvolto in polemiche nel febbraio 2021 dopo che un certo numero di donne ha accusato i politici di stupro e cattiva condotta sessuale. Migliaia di australiani sono scesi in piazza per protestare contro le molestie e le aggressioni sessuali nei confronti delle donne.

Anche la gestione della politica estera da parte di Morrison, in particolare per quanto riguarda la Cina, è stata un punto controverso. Nel 2021, ha negoziato un accordo di difesa fondamentale con gli Stati Uniti e il Regno Unito chiamato AUKUS, che è stato ampiamente considerato come uno sforzo per contrastare il crescente espansionismo militare della Cina. Tuttavia, l'accordo è stato scosso da polemiche quando Morrison ha rinunciato a un accordo sottomarino da 37 miliardi di dollari con la Francia in ottobre, portando a un litigio diplomatico con quel paese.

Newsletter | Fai clic per ricevere le migliori spiegazioni della giornata nella tua casella di posta

Nell'aprile di quest'anno, la Cina ha firmato un patto di sicurezza con le Isole Salomone. Questo è particolarmente preoccupante per l'Australia, non solo perché è il più grande donatore di aiuti delle Isole Salomone, ma anche perché le navi da guerra cinesi potranno ora attraccare sull'isola. Il Labour ha accusato Morrison di aver consentito l'espansione militare cinese nel quartiere, “il peggior fallimento della politica estera australiana nel Pacifico”; tra 80 anni.