“Il visionario che ha plasmato l'India moderna”: i leader rendono omaggio all'ex primo ministro Rajiv Gandhi nel suo anniversario della morte

0
61

La Presidente del Congresso Sonia Gandhi rende omaggio a Vir Bhumi a New Delhi. (Express Photo: Prem Nath Pandey)

I leader di tutto il paese hanno reso omaggio sabato all'ex primo ministro Rajiv Gandhi in occasione del suo anniversario della morte.

Il leader del Congresso Rahul Gandhi ha ricordato suo padre come un leader visionario di cui gli manca molto. “Mio padre era un leader visionario le cui politiche hanno contribuito a plasmare l'India moderna”, ha scritto Rahul , insieme a un video del discorso di Rajiv Gandhi: “L'India è un paese vecchio ma una nazione giovane. E come i giovani di tutto il mondo, siamo impazienti. Sono giovane e anch'io ho un sogno. Sogno un'India forte, indipendente, autosufficiente e in prima linea e in prima fila tra le nazioni del mondo, al servizio dell'umanità. Mi impegno a realizzare quel sogno attraverso la dedizione, il duro lavoro e la determinazione collettiva della nostra gente.”

Sabato i leader del Congresso rendono omaggio a Nuova Delhi. (Foto espressa: Prem Nath Pandey)

La Presidente del Congresso Sonia Gandhi, sua figlia Priyanka Gandhi Vadra e altri alti dirigenti del partito hanno reso omaggio all'ex Primo Ministro a Vir Bhumi a Delhi.

Anche il Primo Ministro Narendra Modi ha twittato: “Nel suo anniversario della morte, rendendo omaggio al nostro ex Primo Ministro Shri Rajiv Gandhi”.

Il 21 maggio 1991, Rajiv Gandhi è stato assassinato da un attentatore suicida delle Tigri della Liberazione del Tamil Eelam durante una manifestazione elettorale a Sriperumbudur nel Tamil Nadu. Altri quattordici, compreso l'attentatore suicida Dhanu, sono stati uccisi.

La Corte Suprema mercoledì (18 maggio) ha ordinato il rilascio di A. G. Perarivalan, che era in carcere per 30 anni dopo essere stato condannato per l'assassinio di Rajiv Gandhi. Perarivalan, alias Arivu, è stato accusato di aver procurato due batterie che hanno contribuito alla realizzazione della bomba usata nell'attacco.