Sparatoria a Buffalo: il presidente degli Stati Uniti Joe Biden condanna il razzismo, piange le nuove vittime

0
61

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden pronuncia le sue osservazioni al Delavan Grider Community Center di Buffalo, NY, USA, 17 maggio 2022. (Reuters)

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden martedì ha condannato il veleno della supremazia bianca e ha detto che la nazione deve “rifiutare la menzogna” della “teoria della sostituzione” razzista&8221; sposato dal sparatutto che ha ucciso 10 neri americani a Buffalo.

Parlando alle vittime’ famiglie, funzionari locali e soccorritori, Biden ha affermato che la diversità dell'America è la sua forza e che la nazione non deve essere distorta da una “minoranza odiosa”.

“In America, il male non vincerà, io te lo prometto,” disse Biden. “L'odio non prevarrà, la supremazia bianca non avrà l'ultima parola.”

https://images.indianexpress.com/2020/08/1×1.png

Biden ha parlato dopo che lui e la first lady Jill Biden hanno reso omaggio martedì a un memoriale improvvisato di fiori, candele e messaggi di cordoglio fuori dal supermercato Tops, dove sabato un giovane armato di fucile d'assalto ha preso di mira i neri > nel più mortale attacco razzista negli Stati Uniti da quando Biden è entrato in carica.

Il meglio di Express Premium

Premium

AG Perarivalan scrive: La mia speranza era mia madre… il piano salvavita…Premium

Perché Deepika Padukone è stato vestito con la tappezzeria del divano a Cannes?

Premio

Chiave UPSC CSE – 18 maggio 2022: cosa devi leggere oggi

Premium

Spiegazione: il contenuto e la portata dell'articolo 142, invocato da Supreme Corte…Altre storie premium >>

A Buffalo, il presidente stava affrontando di nuovo le forze dell'odio che dice spesso lo richiamarono a cercare la Casa Bianca.
“Jill ed io siamo venuti per stare con te, e alle famiglie, siamo venuti per piangere con te,” disse Biden. Ha aggiunto: “Ora è il momento per persone di tutte le razze, di ogni estrazione sociale, di parlare come una maggioranza e di americani e rifiutare la supremazia bianca”.

La teoria della sostituzione può essere descritta come un'ideologia razzista, che è passata dai circoli nazionalisti bianchi al mainstream, secondo cui i bianchi e la loro influenza vengono intenzionalmente “sostituiti” da persone di colore.

Biden’s la condanna della supremazia bianca è un messaggio che ha consegnato più volte da quando è diventato il primo presidente ad affrontare specificamente la supremazia bianca in un discorso inaugurale, definendolo “il terrorismo interno che dobbiamo affrontare”. Tuttavia, tali convinzioni rimangono una minaccia radicata in un momento in cui la sua amministrazione si è concentrata sull'affrontare la pandemia, l'inflazione e la guerra in Ucraina.

La Casa Bianca ha affermato che il presidente e la first lady “si addoloreranno con la comunità che ha perso 10 vite in una sparatoria di massa insensata e orribile”. Altre tre persone sono rimaste ferite. Quasi tutte le vittime erano nere, compresi tutti coloro che sono morti.

Lunedì, Biden ha reso un tributo particolare a una delle vittime, l'agente di polizia in pensione Aaron Salter, che lavorava come guardia di sicurezza presso il negozio. Ha detto che Salter “ha dato la vita cercando di salvare gli altri” aprendo il fuoco contro l'uomo armato, solo per essere ucciso lui stesso.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e la first lady Jill Biden rende omaggio alle vittime della sparatoria di sabato in un memoriale dall'altra parte della strada rispetto al TOPS Market a Buffalo, NY, 17 maggio 2022. (AP)

All'arrivo a Buffalo, il presidente e i due senatori di New York sono stati accolti dal governatore Kathy Hochul, dal sindaco di Buffalo Byron Brown e dalla polizia locale e dai vigili del fuoco.

Gli odiosi scritti dell'assassino ha fatto eco a quelli dei suprematisti bianchi che hanno marciato con le torce nel 2017 a Charlottesville, in Virginia, una scena che secondo Biden ha ispirato la sua decisione di correre contro il presidente Donald Trump nel 2020 e che lo ha spinto a unirsi a quella che chiama la “battaglia per l'anima dell'America .”

“È importante per lui presentarsi alle famiglie e alla comunità ed esprimere le sue condoglianze”, ha affermato Derrick Johnson, presidente della NAACP. “Ma siamo più preoccupati di impedire che ciò accada in futuro.”

Non è chiaro come Biden proverà a farlo. Le proposte per nuove restrizioni sulle armi sono state regolarmente bloccate dai repubblicani e la retorica razzista sposata ai margini della politica della nazione è solo cresciuta più forte.

Payton Gendron appare durante la sua causa a Buffalo City Court, 14 maggio 2022, a Buffalo, New York. (AP)

Payton Gendron, 18 anni, è stato arrestato al supermercato e accusato di omicidio. Si è dichiarato non colpevole.

Prima della sparatoria, Gendron avrebbe pubblicato online un massetto traboccante di razzismo e antisemitismo. L'autore del documento si è descritto come un sostenitore di Dylann Roof, che ha ucciso nove parrocchiani neri in una chiesa a Charleston, nella Carolina del Sud, nel 2015, e di Brenton Tarrant, che ha preso di mira le moschee in Nuova Zelanda nel 2019.

Gli investigatori stanno esaminando la connessione di Gendron a quello che è noto come il “grande sostituto” teoria, che afferma senza fondamento che i bianchi siano intenzionalmente invasi da altre razze a causa dell'immigrazione o di tassi di natalità più elevati.

Le affermazioni sono spesso intrecciate con l'antisemitismo, con gli ebrei identificati come colpevoli. Durante la marcia “Unite the Right” del 2017 a Charlottesville, i suprematisti bianchi hanno cantato “Gli ebrei non ci sostituiranno”. Cos'è “The Great Replacement” e quali sono le sue origini?

“Molte di quelle voci oscure esistono ancora oggi”, ha detto lunedì l'addetta stampa della Casa Bianca Karine Jean-Pierre. “E il presidente è determinato come lo era allora. . . per assicurarci di combattere contro quelle forze dell'odio, del male e della violenza.”

Negli anni successivi a Charlottesville, la teoria della sostituzione si è spostata dalla periferia online alla politica di destra tradizionale. Un terzo degli adulti statunitensi crede che ci sia “un gruppo di persone in questo paese che sta cercando di sostituire i nativi americani con immigrati che sono d'accordo con le loro opinioni politiche”, secondo un sondaggio condotto a dicembre dall'Associated Press e dal NORC Center per la ricerca sugli affari pubblici.

Tucker Carlson, l'importante conduttore di Fox News, accusa i Democratici di aver orchestrato la migrazione di massa per consolidare il loro potere.

“Il paese è stato rubato ai cittadini americani,” ha detto il 23 agosto 2021. Ha ripetuto lo stesso tema un mese dopo, dicendo che “questa politica è chiamata la grande sostituzione, la sostituzione degli americani ereditati con persone più obbedienti provenienti da paesi lontani”. Lo spettacolo di Carlson riceve regolarmente i voti più alti nelle notizie via cavo e lunedì sera ha risposto al furore accusando i liberali di cercare di mettere a tacere i loro oppositori.

“Quindi poiché un adolescente malato di mente ha ucciso estranei, non puoi permetterti di esprimere le tue convinzioni politiche ad alta voce”, ha detto.

Il suo commento riflette come questa visione cospirativa dell'immigrazione si sia diffusa attraverso il Partito Repubblicano prima di quest'anno& #8217;le elezioni di medio termine, che determineranno il controllo del Congresso.

Gli annunci su Facebook pubblicati l'anno scorso dal comitato elettorale della rappresentante Elise Stefanik, R-N.Y., affermavano che i Democratici vogliono una “INSURREZIONE PERMANENTE PER LE ELEZIONI” concedendo l'amnistia agli immigrati illegali.

Il piano “ rovesciare il nostro attuale elettorato e creare una maggioranza liberale permanente a Washington”. Alex DeGrasse, un consulente senior per la campagna di Stefanik, ha detto lunedì che “non ha mai sostenuto alcuna posizione razzista o fatto una dichiarazione razzista”. Ha criticato “segnalazioni disgustose e false” sui suoi annunci pubblicitari.

Gli investigatori dell'FBI entrano nel supermercato Tops di Buffalo, New York, il 16 maggio 2022. (AP)

Stefanik è il terzo leader del caucus repubblicano della Camera, in sostituzione Rep. Liz Cheney, R-Wyo., che ha fatto arrabbiare il partito con le sue denunce di Trump dopo l'attacco del 6 gennaio al Campidoglio.

Cheney, in un tweet lunedì, ha affermato che il caucus’ la leadership “ha consentito il nazionalismo bianco, la supremazia bianca e l'antisemitismo. La storia ci ha insegnato che ciò che inizia con le parole finisce in molto peggio”. La retorica della teoria della sostituzione si è diffusa anche nelle campagne primarie repubblicane.

Sebbene Biden non abbia parlato direttamente della teoria della sostituzione, i suoi avvertimenti sul razzismo rimangono un appuntamento fisso dei suoi discorsi pubblici.

Tre giorni prima la sparatoria a Buffalo, durante una raccolta fondi democratica a Chicago, Biden ha detto: “Penso davvero che siamo ancora nella battaglia per l'anima dell'America”.