Giorni dopo l'osservazione di pani-puri, il ministro del Tamil Nadu afferma: “Aperto all'insegnamento della terza lingua, incluso l'hindi”

0
49

Ministro dell'istruzione superiore del Tamil Nadu K Ponmudy. (Facebook)

Giorni dopo che il ministro dell'Istruzione del Tamil Nadu K Ponmudy ha creato un clamore dicendo che le prospettive di lavoro per i parlanti hindi nello stato erano deboli poiché la maggior parte di loro vendeva pani-puris, il legislatore ha affermato che il governo potrebbe prendere in considerazione l'idea di insegnare una terza lingua, incluso l'hindi, se ci sono abbastanza partecipanti.

Attualmente, il Tamil Nadu ha una politica in due lingue in base alla quale vengono insegnati il ​​tamil e l'inglese.

Leggi anche | Guarda chi sta parlando hindi ora: Shiv Sena

In un'intervista con un canale di notizie locale Thanti TV, Ponmudy ha affermato che il governo DMK non ha problemi con gli studenti che imparano tre lingue. “È solo che solo due (lingue) sono obbligatorie… Se ci sono studenti di Andhra che vogliono imparare il telugu, se gli studenti malayali desiderano studiare il malayalam… Se ci sono studenti, prenderemo accordi per insegnarli nelle scuole. È lo stesso anche per Kannada o Hindi. Solo che abbiamo affermato categoricamente che l'hindi non può essere una lingua obbligatoria nel nostro sistema educativo”, ha aggiunto.

https://images.indianexpress.com/2020/08/1×1.png

Ha inoltre informato che “avvieranno” questo sistema di “apprendimento di una terza lingua come scelta” nelle scuole statali. “Sì, ora si sta valutando. Se ci sono persone che desiderano imparare un'altra lingua, il nostro Primo Ministro prenderà accordi per farlo secondo le regole”, ha affermato.

Il meglio di Express Premium

Premium

Chiave UPSC CSE – 18 maggio 2022: cosa ti serve da leggere oggi

Premium

Spiegazione: il contenuto e la portata dell'articolo 142, invocato dalla Corte suprema…

Premium

Dalla bandiera di Indra e dallo stendardo di Krishna alla bandiera zafferano: dalla bandiera di…

Premium

Sanjiv Bajaj: 'Come il GST Council, ho bisogno di una piattaforma per ordinare gli iss…Altre storie premium &gt ;>

Ponmudy, nella sua intervista, ha anche affermato che non intendeva ferire nessuno con la dichiarazione di pani puri. “Ci sono persone che dicono che coloro che imparano l'hindi avranno un lavoro. È vero che molti tamil vanno anche in altri stati per lavoro. Ma la maggior parte delle persone di lingua hindi, che vengono nel Tamil Nadu, gestiscono negozi di pani puri, questo è quello che intendevo. La mia affermazione non ha mai inteso ritrarre nessuno nel senso sbagliato. Il mio punto era solo che l'apprendimento dell'hindi e le opportunità di lavoro non hanno alcuna relazione tra loro”, ha aggiunto.