Legami tra università indiane e straniere: l'UGC inizia la sensibilizzazione

0
54

M Jagadesh Kumar

In un'importante spinta per aumentare le collaborazioni tra istituzioni indiane e straniere nell'istruzione superiore, la University Grants Commission (UGC) ha raggiunto quasi 500 università straniere , con sede negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Europa e nell'Asia orientale.

La commissione prevede ora di tenere un incontro con i capi delle missioni estere in India per discutere le possibilità di collegamenti in linea con la recente notifica regolamento sui gemellaggi, sui corsi di laurea congiunti e sui corsi di doppia laurea che sarà applicabile a partire dall'a.a. 2022-23.

I regolamenti della University Grants Commission (Collaborazione accademica tra istituti di istruzione superiore indiani e stranieri per offrire programmi di laurea, doppia laurea e gemellaggio) 2022 sono stati notificati ad aprile.

https://images.indianexpress.com/2020/08/1×1.png

“Abbiamo anche inviato loro (istituzioni straniere) un elenco di università indiane idonee con le quali è possibile firmare MoU. Non abbiamo scritto a nessuna università in Cina, sebbene alcune delle loro università soddisfino i criteri di ammissibilità”, ha detto domenica il presidente dell'UGC M Jagadesh Kumar a The Indian Express.

Il meglio di Express Premium

Premium

Skyfall in Gujarat, l'esperto afferma che probabili detriti di un razzo cinese

Premium

Caos a Kandla dopo il divieto: 4.000 camion di grano in coda, 4 navi mezzo pieno

Premium

La campagna pizzica di più negli stati ad alta inflazione

Premium

Spiegazione: cosa significa la visita di Bilawal Bhutto Zardari negli Stati Uniti per Pakista…Altre storie premium >>

Secondo il regolamento, gli istituti stranieri disposti a collaborare devono classificarsi tra i primi 1000 nella classifica Times Higher Education (THE) o QS. Sono ammissibili le università indiane che soddisfano lo stesso standard o si collocano tra le prime 100 nel National Institutional Ranking Framework (NIRF) o con un punteggio minimo di 3,01 dal National Assessment and Accreditation Council (NAAC).

Le collaborazioni accademiche tra istituzioni indiane e straniere nel settore dell'istruzione superiore sono tra le raccomandazioni chiave della National Education Policy, 2020.

Sono in corso anche lavori per aprire la strada a rinomati istituti indiani come IIT Delhi per impostare su campus all'estero. Un comitato guidato dal presidente del consiglio dell'IIT, il dott. ha raggiunto anche la “fase finale”, ha affermato il professor Kumar. “Ridurrà anche una parte del deflusso di valuta estera che attualmente è di circa 25 miliardi di dollari”. Secondo stime ufficiali, circa 50.000 studenti internazionali sono attualmente iscritti ai corsi offerti dalle università indiane.