I premi Pulitzer assegnano il Washington Post per la copertura del 6 gennaio

0
68

Una folla di sostenitori di Donald Trump ha preso d'assalto Capitol Hill e si è scontrata con la polizia il 6 gennaio 2021. (Foto AP)

Il Washington Post ha vinto il Premio Pulitzer nel servizio pubblico giornalismo lunedì per la copertura del gennaio. 6 insurrezione al Campidoglio degli Stati Uniti, un attacco alla democrazia che ha segnato l'inizio scioccante di un anno tumultuoso che ha visto anche la fine della guerra più lunga degli Stati Uniti, in Afghanistan.

I manifestanti che hanno scalato l'edificio del Campidoglio durante l'assedio del 6 gennaio 2022. (Foto AP)

L'ampio reportage del Post, pubblicato in una sofisticata serie interattiva, ha riscontrato numerosi problemi e fallimenti nei sistemi politici e nella sicurezza prima, durante e dopo il 6 gennaio 2021, rivolta nel cortile del giornale.

Il “racconto avvincentemente raccontato e presentato in modo vivido” ha fornito al pubblico “una comprensione completa e incrollabile di uno dei giorni più bui della nazione,” ha dichiarato Marjorie Miller, amministratore dei premi, nell'annunciare il premio.

https://images.indianexpress.com/2020/08/1×1.png

Cinque fotografi di Getty Images hanno ricevuto uno dei due premi in fotografia delle ultime notizie per la copertura della rivolta.

Il meglio di Express Premium

PremioDa miniera a miniera… così ha eseguito il Sorens

Premium

Spiegazione: cos'è la granata a propulsione a razzo, usata nell'attacco al Punjab…

Premium

L'univ centrale impone una sanzione a KPMG, partner che ora agisce da V-C

Premium

UP govt progetta una nuova Ayodhya: strade larghe, telecamere a circuito chiuso, aeroporto internazionalePiù Premium Storie >>

L'altro premio assegnato alla fotografia delle ultime notizie è andato al corrispondente e fotografo del Los Angeles Times Marcus Yam, per il lavoro relativo alla caduta di Kabul.

Combattenti talebani pattugliano all'interno la città di Kandahar, Afghanistan sudoccidentale, 15 agosto 2021

Il ritiro degli Stati Uniti e la resurrezione della presa dei talebani sull'Afghanistan ha permeato tutte le categorie, con il New York Times che ha vinto nella categoria dei rapporti internazionali per aver riportato resoconti ufficiali impegnativi delle morti di civili a causa degli attacchi aerei statunitensi in Siria, Iraq e Afghanistan.

I Premi Pulitzer, amministrati dalla Columbia University e considerati i più prestigiosi del giornalismo americano, riconoscono il lavoro in 15 categorie di giornalismo e sette categorie di arti. I premi di quest'anno, trasmessi in live streaming, hanno premiato il lavoro prodotto nel 2021. Il vincitore del premio per il servizio pubblico riceve una medaglia d'oro, mentre i vincitori di ciascuna delle altre categorie ricevono $ 15.000.

L'intersezione tra salute, sicurezza e infrastrutture ha svolto un ruolo di primo piano tra i progetti vincitori.

Il Tampa Bay Times ha vinto il premio per la cronaca investigativa per “Poisoned”, il suo approfondimento su una fabbrica di piombo inquinante. Il Miami Herald ha vinto il premio per le ultime notizie per il suo lavoro che copre il crollo mortale della torre del condominio Surfside, mentre The Better Government Association e il Chicago Tribune hanno vinto il premio per i reportage locali per “Deadly Fires, Broken Promises”, l'esame di una mancanza da parte del watchdog e del giornale dell'applicazione degli standard di sicurezza antincendio.

“In qualità di redazione, abbiamo riversato i nostri cuori nelle ultime notizie e nella copertura quotidiana in corso, e successiva copertura investigativa, della storia del crollo del condominio di Champlain Towers South”, The Miami L'editore esecutivo dell'Herald, Monica Richardson, ha scritto in una dichiarazione. “Era la nostra storia da raccontare perché le persone e le famiglie di Surfside che sono state colpite da questa impensabile tragedia fanno parte della nostra comunità.”

Altrove in Florida, Tampa Bay Times’ Il redattore e vicepresidente Mark Katches ha rispecchiato questo sentimento, definendo la vittoria del suo giornale “una testimonianza dell'importanza di una redazione locale vitale come il Times”.

Il premio per i reportage esplicativi è andato a Quanta Magazine. , con il consiglio che mette in evidenza il lavoro di Natalie Wolchover, per un lungo pezzo sul telescopio spaziale James Webb, uno sforzo ingegneristico da 10 miliardi di dollari per ottenere una migliore comprensione delle origini dell'universo.

Il New York Times ha vinto anche nella categoria dei reportage nazionali, per un progetto che esaminava le fermate del traffico della polizia che si sono concluse con vittime, e Salamishah Tillet, un critico generale del Times, ha vinto il premio per la critica.

< p>Una storia che utilizzava una grafica in forma di fumetto per raccontare la storia di Zumrat Dawut, una donna uigura che ha affermato di essere stata perseguitata e detenuta dal governo cinese come parte di abusi sistemici contro la sua comunità, ha portato il premio per il reportage illustrato e il commento a Fahmida Azim, Anthony Del Col, Josh Adams e Walt Hickey di Insider.

Jennifer Senior di The Atlantic ha vinto il premio per la scrittura di lungometraggi, per un pezzo che celebra il 20° anniversario degli attacchi dell'11 settembre attraverso una famiglia’ s dolore.

Melinda Henneberger di The Kansas City Star ha vinto per i commenti, per le colonne su un detective della polizia in pensione accusato di abusi sessuali e coloro che hanno affermato di essere stati aggrediti chiedendo giustizia.

Il premio per la scrittura editoriale è andato a Lisa Falkenberg, Michael Lindenberger, Joe Holley e Luis Carrasco dello Houston Chronicle, per articoli che chiedevano riforme del voto e esposto tattiche di repressione degli elettori.

Lo staff di Futuro Media e PRX ha preso il premio di reportage audio per il profilo di un uomo che era stato in carcere per 30 anni e stava rientrando nel mondo esterno.

Il premio per la fotografia di lungometraggio è andato ad Adnan Abidi, Sanna Irshad Mattoo, Amit Dave e il danese Siddiqui di Reuters per le foto del bilancio del COVID-19 in India. Siddiqui, 38 anni, che ha vinto un Pulitzer 2018 nella stessa categoria, è stato ucciso in Afghanistan a luglio mentre documentava i combattimenti tra le forze afghane e i talebani.

Questa foto del fotografo danese Siddiqui di Reuters, fornito dalla Columbia University, mostra un ‘Naga Sadhu,’ o un santone indù, che si mette una maschera sul viso prima di entrare nel fiume Gange durante il tradizionale Shahi Snan, al festival Kumbh Mela ad Haridwar, in India, il 12 aprile 2021.

I premi Pulitzer hanno anche assegnato una citazione speciale ai giornalisti dell'Ucraina, riconoscendo il loro “coraggio, resistenza e impegno” nel coprire l'invasione russa in corso iniziata all'inizio di quest'anno. Lo scorso agosto, il consiglio di Pulitzer ha concesso una citazione speciale ai giornalisti afgani che hanno rischiato la loro incolumità per contribuire a produrre notizie e immagini dal loro stesso paese dilaniato dalla guerra.