Questo intelligente trucco per Raspberry Pi aggiunge Android Auto ai veicoli Tesla

0
62
@TeslaAndroid

< p>È facile far sembrare nuova un'auto più vecchia aggiungendo alcuni gadget o accessori, ma non è così semplice quando guidi una Tesla. Detto questo, ora puoi ottenere CarPlay o Android Auto di Apple sui veicoli Tesla con questo accurato trucco Raspberry Pi.

Su Twitter, uno sviluppatore di nome Michał Gapiński ha un intero progetto in cui sta hackerando i dispositivi Raspberry Pi per far funzionare entrambi i sistemi operativi automobilistici all'interno delle auto Tesla. E mentre ci sta lavorando da mesi, la prima beta è stata rilasciata questa settimana e chiunque voglia provarla può farlo.

Il processo certamente non è facile e richiede utenti per ottenere alcuni dispositivi Raspberry Pi con Android per ingannare il sistema. Avrai bisogno di un dispositivo Pi con 4G LTE e un punto di accesso Wi-Fi, esegui il flashing per eseguire Android e poche altre cose. Una volta che il veicolo pensa di essere connesso a un tablet Android, il display dell'infotainment può mostrare Android Auto o CarPlay. Ulteriori informazioni sono disponibili da questo video di YouTube.

RELATEDLa tua libreria di Steam sta arrivando su Tesla, secondo Elon Musk

Una volta che tutto è pronto, gli utenti possono collegare il browser dell'auto al Raspberry Pi e visualizzare Android Auto o Apple CarPlay, a seconda di quale preferisci. Non è un'esperienza a schermo intero, ma è abbastanza vicina.

Sembra che anche quasi tutte le cose essenziali funzionino, tra cui Apple Maps, Apple Music, Google Maps, e altro ancora. Puoi persino controllare la maggior parte delle funzioni con i comandi al volante integrati di Tesla.

Gapinski ha lanciato un sito Web completo di dettagli aggiuntivi, requisiti hardware e persino una guida all'installazione per gli interessati. Inoltre, puoi seguire l'account Twitter @TeslaAndroid per ulteriori informazioni.

Tesla non supporta ancora ufficialmente Apple CarPlay e non ha mai mantenuto la sua promessa di consentire Apple Music, quindi questo potrebbe essere il unica opzione per ora.

tramite MacRumors