Come risolvere “Questo sito non può essere raggiunto” ERR_ADDRESS_UNREACHABLE in Chrome

0
125

Tutti abbiamo riscontrato l'errore occasionale di Google Chrome, incluso “Questo sito non può essere raggiunto,” ma cosa fai se l'errore persiste dopo aver riavviato il browser? Ecco alcune soluzioni che puoi provare a risolvere il problema.

Sommario

Cosa Cause “Impossibile raggiungere questo sito” e ERR_ADDRESS_UNREACHABLE?
Come isolare la causa del problema
Come risolvere “Questo sito non può essere raggiunto” se tutti i dispositivi sono interessati
  Riavvia
  Controlla cavi e connessioni
  Ripristino di fabbrica di modem e router
Se è interessato un solo dispositivo
  Riavvia il dispositivo
  Problemi di Google Chrome
  Impostazioni di rete del computer
  Segui le istruzioni per “Se tutti i dispositivi sono interessati”

Quali sono le cause “Questo sito non può essere raggiunto” e ERR_ADDRESS_UNREACHABLE?

Questo messaggio di errore da Google Chrome — come tanti altri messaggi di errore — è piuttosto ambiguo. Non indica un problema specifico e può avere numerose cause. Sfortunatamente, ciò significa che la risoluzione del problema di solito coinvolge l'approccio del lavello della cucina — in pratica, prova le cose finché qualcosa non funziona. Tuttavia, possiamo restringere un po' il campo.

Come isolare la causa del problema

Dovresti provare a connetterti al sito Web, o ai siti Web, su una rete diversa. Se hai un cellulare, spegni il Wi-Fi del telefono e prova a connetterti tramite rete dati. Se non funziona, è molto probabile che il problema non sia il tuo dispositivo o la tua rete. Puoi anche inserire l'indirizzo in IsItDownRightNow e vedere se altri segnalano lo stesso problema.

Se funziona, tuttavia, significa che il problema è probabilmente da parte tua, non del sito Web. Possiamo restringere ulteriormente le cose controllando se tutti i dispositivi sulla rete sono interessati o solo uno. Usa un altro dispositivo, come un computer, laptop, telefono o tablet aggiuntivo e verifica se anche loro non riescono a connettersi. Se tutti i dispositivi sono interessati, il problema riguarda il modem o il router. Scorri verso il basso fino alla sottosezione intitolata “Se tutti i dispositivi sono interessati” per alcune possibili soluzioni.

Se è interessato solo un dispositivo, sei bloccato con l'approccio del lavello della cucina.

Come risolvere “Questo sito può&#8217 ;t essere raggiunto” Se tutti i dispositivi sono interessati

Ci sono solo tre possibili spiegazioni se tutti i dispositivi sulla tua rete sono interessati.

  1. Il tuo provider di servizi Internet (ISP) sta riscontrando problemi
  2. Il tuo router ha problemi
  3. Il tuo modem ha problemi

Pubblicità

La prima possibilità— un problema con il tuo ISP — non è qualcosa che puoi aggiustare. Se sai che uno dei tuoi vicini ha lo stesso fornitore di servizi, puoi chiedere loro se anche loro stanno subendo un'interruzione. In tal caso, dovrai attendere che il problema venga risolto.

Riavvia

Modem e router, come tutti i computer, sono in grado di riscontrare problemi. Riavvia sia il modem che il router scollegandoli per un minimo di 30 secondi. Se vuoi essere assolutamente sicuro, lasciali scollegati per qualche minuto, quindi ricollegali.

Se stai pensando “Aspetta! Non ho un modem e un router, ho solo questa cosa che il mio ISP mi ha inviato,” non ti preoccupare. Probabilmente è un'unità che combina modem e router in un unico dispositivo — sono estremamente comuni ora. Scollegalo per qualche minuto e poi ricollegalo.

Concedi al tuo modem e router (o unità combinata) circa cinque minuti per riavviarsi, quindi prova a connetterti ai siti Web con i quali hai riscontrato problemi. Se non funziona, dovrai provare altri passaggi per la risoluzione dei problemi.

Controlla cavi e connessioni

Avviso : Assicurati di non piegare o strappare eccessivamente cavi o connessioni mentre stai controllando le cose. Non sono super fragili, ma di solito non sono nemmeno progettati per resistere.

Una linea Ethernet, coassiale (coassiale) o in fibra ottica danneggiata può anche causare “Questo sito non può essere raggiunto” errori, anche se probabilmente sarebbe evidente che la tua Internet è completamente disconnessa. Vai al tuo modem, router o unità combinata e controlla i cavi visivamente e con le mani.

Pubblicità

Se hai un modem e un router separati, probabilmente avrai un cavo che entra nel modem e un altro che collega il modem al router. Un'unità combinata avrà un cavo in entrata dall'esterno e quindi tanti cavi Ethernet in uscita quanti sono i dispositivi cablati. Assicurati che nessuno dei connettori sia danneggiato o allentato e che tutti i connettori siano saldamente inseriti nelle loro prese.

Non ci dovrebbero essere curve strette o piegature nei cavi che puoi vedere o sentire. Questo è particolarmente importante se hai una linea in fibra ottica che arriva direttamente a casa tua — i conduttori di rame che si trovano nei cavi coassiali ed Ethernet sono generalmente molto più tolleranti rispetto alle fibre di vetro o plastica che si trovano nei cavi in ​​fibra ottica.

L'isolamento all'esterno del cavo deve essere liscio e non danneggiato. Sfregamenti e graffi sulla superficie vanno bene, ma tagli profondi, isolamento strappato o masticato potrebbero significare che il cavo — e i doppini intrecciati all'interno — sono stati gravemente danneggiati. Prestare inoltre attenzione alle aree in cui l'isolamento è più bianco dell'isolamento circostante — questo può indicare che il cavo è stato piegato a un angolo estremo o schiacciato, quindi ripiegato in forma.

Ripristina modem e router in fabbrica

Se il riavvio del modem e del router non è riuscito Se non riesci a risolvere il problema e non riesci a trovare alcun problema fisico, l'ultima cosa che puoi provare è un ripristino completo delle impostazioni di fabbrica. Il ripristino delle impostazioni di fabbrica del modem e del router probabilmente risolverà eventuali bug del software che potrebbero causare problemi di connessione, ma cancellerà anche tutte le impostazioni personalizzate che hai, come nomi di rete Wi-Fi e password.

Vai al tuo modem, router o unità combinata e guarda il retro del dispositivo. Il pulsante di ripristino delle impostazioni di fabbrica è generalmente piccolo e incassato nel corpo del dispositivo, quindi non può essere premuto accidentalmente. Prendi una graffetta — lo strumento più utile per i nerd — e piegalo dritto. Quindi premere il pulsante di ripristino e tenerlo premuto per almeno 10 secondi. Alcuni dispositivi richiedono fino a 30 secondi per attivare un ripristino delle impostazioni di fabbrica e non farai alcun male tenendo premuto il pulsante più a lungo del necessario. Se disponi di unità separate, fallo sia per il modem che per il router.

Pubblicità

Una volta ripristinato, ci vorranno alcuni minuti per l'inizializzazione di tutto, quindi sii paziente.

Se è interessato un solo dispositivo

Purtroppo, ci sono più opzioni di risoluzione dei problemi per un singolo dispositivo rispetto a se tutti i tuoi dispositivi sono interessati . Quindi eccolo qui: tutto e il lavello della cucina.

Riavvia il tuo dispositivo

La prima cosa che dovresti provare è un riavvio completo. Il riavvio del computer può risolvere tutta una serie di problemi ed è la soluzione più semplice possibile. L'interfaccia utente (UI) cambia tra le versioni di Windows, quindi il riavvio di Windows 10 è leggermente diverso dal riavvio di Windows 11, ma la procedura generale è la stessa.

Fai clic su “Start,&#8221 ; quindi fai clic sull'icona di alimentazione, quindi fai clic su “Riavvia.”

Aspetta il completamento del riavvio, quindi prova a connetterti di nuovo.

RELAZIONATO: Perché il riavvio di un computer risolve così tanti problemi?

Problemi di Google Chrome

I browser sono migliorati con il tempo, ma nessun software è perfetto. Esistono molti modi in cui le impostazioni o la cache di un browser possono impedirne il corretto funzionamento.

La prima cosa da fare è cancellare la cronologia, i cookie e la cache, quindi riavviare Google Chrome e provare riconnettersi.

RELAZIONATO: Come cancellare cache e cookie in Google Chrome

Anche un'installazione pulita di Google Chrome potrebbe aiutare. Assicurati solo di eseguire il backup di tutte le password o segnalibri importanti, per ogni evenienza.

Impostazioni di rete del computer

Un problema con le impostazioni DNS del tuo PC, cache DNS, host dinamico Il protocollo di configurazione (DHCP), Winsock o le impostazioni dello stack TCP/IP potrebbero essere responsabili dell'errore e non è possibile garantire che lo strumento di risoluzione dei problemi di rete automatico li risolva. Ecco come puoi provare a risolverli manualmente.

Avvia il prompt dei comandi come amministratore. Se preferisci, funzioneranno anche PowerShell o Windows Terminal.

Puoi eseguire questi passaggi uno alla volta per provare a isolare il problema, oppure puoi semplicemente scorrere l'elenco e provarli tutti in una volta . Idealmente, dovresti farli uno alla volta. È possibile che l'errore di connessione si sia verificato a causa di qualcosa che hai fatto e conoscere l'origine del problema potrebbe consentirti di prevenirlo in futuro.

Nota:

forte>Tutti i comandi seguenti devono essere eseguiti in un prompt dei comandi, in PowerShell o in un terminale di Windows con privilegi elevati. Al termine, dovresti provare a connetterti di nuovo.

Fai clic sul pulsante Start, digita “Prompt dei comandi” nella barra di ricerca, quindi fai clic su “Esegui come amministratore.”

Reimposta (svuota) la cache DNS

La cache DNS del tuo PC dovrebbe essere reimpostata ogni volta che il tuo computer si riavvia, poiché è memorizzata nella RAM — che è la memoria volatile — e non sul tuo disco rigido. La cache DNS può essere danneggiata accidentalmente da un bug o da un problema con il server DNS in uso, oppure potrebbe essere stata avvelenata deliberatamente. Puoi reimpostare la cache DNS manualmente con un comando.

Digita o incolla ipconfig /flushdns nel prompt dei comandi.

Pubblicità

Se ha funzionato correttamente, dovresti vedere il messaggio “Svuotamento riuscito della cache del risolutore DNS” nella finestra.

Reimposta assegnazione DHCP

Protocollo di configurazione host dinamico — più comunemente indicato come DHCP — è come il tuo router assegna al tuo dispositivo un indirizzo IP locale. A ogni dispositivo sulla tua rete locale viene assegnato un indirizzo IP in modo che il tuo router possa tenere traccia del traffico Internet (o LAN) necessario per ogni dispositivo.

Questa probabilmente non è l'origine del tuo problema, soprattutto se è interessato solo un sito Web. Tuttavia, secondo quanto riferito, almeno una manciata di persone ha risolto il problema “Questo sito non può essere raggiunto” errore rilasciando e rinnovando il loro indirizzo IP locale.

Digita i seguenti comandi in un prompt dei comandi con privilegi elevati uno alla volta:

ipconfig /release ipconfig /renew

Il prompt dei comandi mostrerà un sacco di informazioni che lampeggeranno abbastanza rapidamente — finché non visualizzi messaggi di errore come “Impossibile rinnovare l'indirizzo IP,” ha funzionato. Prova a connetterti di nuovo a Internet e verifica se l'errore persiste.

Reimposta stack TCP/IP

Lo stack TCP/IP è fondamentale per determinare il modo in cui le informazioni vengono instradate su Internet. Ogni computer mantiene le proprie impostazioni TCP/IP. Puoi modificarli manualmente tramite RegEdit se lo desideri, ma in questo caso, ripristinarli ai valori predefiniti dovrebbe essere sufficiente per risolvere eventuali problemi che si sono verificati.

Pubblicità

Apri un prompt dei comandi con privilegi elevati e digita il seguente comando:

netsh int ip reset

Verrà visualizzato un elenco di elementi che sono stati ripristinati, seguito da: “Riavvia il computer per completare questa azione.”

Riavvia il computer e verifica se Google Chrome continua a segnalare un errore.

Ripristina Winsock

Winsock è un'applicazione di programmazione interfaccia (API) presente in Windows che consente a diversi componenti di Windows’ il software di rete comunica, come lo stack TCP/IP e il browser.

Il ripristino di Winsock può risolvere alcuni problemi di connessione. I problemi di Winsock spesso derivano da malware o da un programma disinstallato in modo non corretto che ha apportato modifiche al catalogo Winsock di Windows.

Digita netsh reset winsock in un prompt dei comandi con privilegi elevati, quindi riavvia il computer. Dopo il riavvio, prova a connetterti al sito Web o ai siti Web che ti davano il messaggio “Questo sito non può essere raggiunto” errore.

Segui le istruzioni per “Se tutti i dispositivi sono interessati”

Se è interessato un solo dispositivo, alcuni problemi — come una linea danneggiata che entra in casa tua — può essere escluso del tutto. Tuttavia, ci sono molti problemi, come un errore di configurazione del router o un problema con una connessione, che potrebbero interessare solo un dispositivo.

Pubblicità

Se hai eseguito tutti questi passaggi e stai ancora riscontrando difficoltà con Chrome, dovresti provare a disabilitare Windows Firewall e disinstallare completamente qualsiasi software di rete privata virtuale (VPN) che potresti avere sul tuo computer.

LEGGI SUCCESSIVO

  • &rsaquo ; Recensione Nomad Base One Max: il caricatore MagSafe che Apple avrebbe dovuto realizzare
  • › Cosa significa l'emoji del teschio? 💀
  • › Di quanta velocità di download hai davvero bisogno?
  • › Recensione della tastiera da gioco MSI Vigor GK71 Sonic: tasti senza peso per la vittoria
  • › Perché dovresti trasformare la tua vecchia TV in una cornice artistica digitale
  • › Qual è una buona temperatura interna del PC?