Politica sul processo all'arresto di Bagga: perché questo può creare un brutto precedente

0
36

Il portavoce del BJP Tajinder Pal Singh Bagga mostra il segno della vittoria dopo essere tornato a casa, a New Delhi, venerdì. (Express Photo: Praveen Khanna)

Processo di prevalere della politica: questo è al centro della lite per l'arresto del portavoce del BJP di Delhi Tajinder Pal Singh Bagga. Gli arresti interstatali sono di routine e impongono la cooperazione tra la polizia locale in cui viene effettuato l'arresto e la polizia in cui si dice sia avvenuto il reato. La cooperazione, come affermato dai tribunali, si estende alla previa intimazione e al coinvolgimento nell'arresto.

Il CrPC guida sia la lettera che lo spirito.

Ma il caso Bagga ha mostrato come la politica amara trasformi una procedura di routine in una vera e propria lite interstatale e stabilisca un precedente inquietante per gli stati per impedire l'arresto da parte di un altro stato o il Centro.

Spiegazione |Quali sono le regole per gli arresti interstatali?

L'articolo 22, comma 2, della Costituzione stabilisce che “Ogni persona arrestata e trattenuta in custodia deve essere presentata al magistrato più vicino entro il termine di ventiquattro ore da tale arresto, escluso il tempo necessario per il viaggio dal luogo dell'arresto al tribunale del magistrato, e nessuna persona può essere trattenuta in custodia oltre il suddetto periodo senza l'autorità di un magistrato. “

https://images.indianexpress.com/2020/08/1×1.png< h3 class="premium-story__title">Il meglio di Express Premium

Premium

I 5 errori più grandi da evitare durante l'acquisto di uno smartphone

Premium

Direttore generale, Agenzia internazionale per le energie rinnovabili: l'India lavora noi…

Premium

Una lettera da Namsang di Assam, Joypur: Questo è il modo in cui andiamo a scuola

Premium

I sicofanti sono pericolosiAltre storie premium >>

Ordinariamente, il “magistrato più vicino” si presume essere il magistrato nella cui giurisdizione è iscritta la FIR se la persona può essere prodotta entro 24 ore. La fondamentale regola delle 24 ore consente alla polizia di saltare l'ottenimento di una custodia cautelare di transito da un magistrato locale dove viene effettuato l'arresto.

Nel 2018, l'Alta Corte di Delhi, con sentenza Anand Agarwal v Union of India, ha confermato la decisione della CBI di non ottenere una custodia cautelare di transito per l'arresto di un individuo a Raipur “poiché la CBI non prevedeva che più di 24 sarebbero necessarie ore dopo il suo arresto per presentare il firmatario davanti al tribunale giurisdizionale di Delhi”.

Una custodia cautelare di transito è l'ordine del magistrato di trasferire o concedere la custodia di una persona arrestata in modo che la polizia possa spostare la persona in custodia dal luogo di arresto al luogo in cui la questione può essere indagata e processata. Un'udienza per la custodia cautelare davanti a un magistrato offre all'arrestato l'opportunità di chiedere la libertà su cauzione e contestare il trasferimento prima che avvenga. Al contrario, produrre davanti a un magistrato in un nuovo stato, anche entro 24 ore, potrebbe rendere difficile per la persona arrestata assumere un avvocato e chiedere la cauzione.

Leggi anche |Newsmaker: Internet trolling to poster wars, how Tajinder Pal Singh Bagga ha attirato l'attenzione di BJP

Dall'arresto di Disha Ravi a Bengaluru nel 2021 all'arresto di Jignesh Mevani in Gujarat il mese scorso, diversi arresti, di alto profilo o meno, sono stati effettuati senza una custodia cautelare di transito.

Il presidente del BJP di Delhi Adesh Gupta offre dolci al portavoce del partito Tajinder Pal Singh Bagga a quest'ultimo residenza a Nuova Delhi, venerdì sera, 6 maggio 2022. (Foto PTI)

L'Indian Express ha parlato con diversi esperti legali che si sono chiesti se la cooperazione della polizia locale possa estendersi alla resistenza o al rifiuto dell'arresto stesso.

“Il potere di arresto deriva dalla FIR, il che significa che spetta alla polizia nella cui giurisdizione è commesso il reato. Se si tratta di un reato conoscibile e non su cauzione, la persona può essere arrestata senza mandato, a condizione che sia presentata davanti a un magistrato entro 24 ore”, ha affermato un avvocato.

“L'arresto senza avvertire la polizia locale è nella migliore delle ipotesi irregolare ma non illegale se la persona viene presentata davanti a un magistrato”, ha affermato un avvocato anziano.

Express View | Excess Bagga-ge: tutti fanno una figura dispiaciuta nel dramma dell'arresto di Tajinder Pal Singh Bagga

Una questione legale per la determinazione sarà se la polizia locale può costringere la polizia di un altro stato a produrre la persona arrestata davanti a un magistrato locale prima del trasferimento. In definitiva, la determinazione della validità o meno di un arresto spetta a un magistrato e non alla polizia.

Ciò che solleva anche interrogativi è il modo insolito in cui la polizia di Haryana ha intercettato il convoglio di polizia di un altro stato e ha catturato custodia dell'arrestato, il tutto senza l'intervento di un magistrato.

Il blocco del convoglio di polizia del Punjab viola anche la legge secondo la quale un funzionario pubblico non può essere impedito o trattenuto per l'esercizio delle sue funzioni ufficiali se ritenuto in buona fede. La registrazione di un caso di rapimento da parte della polizia di Delhi, dopo essere stata informata di un arresto dalla polizia del Punjab, solleva anche dubbi sul superamento della legge.

Gli esperti legali hanno espresso apprensione per il fatto che il caso Bagga possa costituire un nuovo precedente per gli stati per prevenire gli arresti da parte degli stati governati dall'opposizione, sollevando interrogativi sui poteri di uno stato in una struttura federale in un ambiente politico difficile.

Il meglio delle spiegazioni

Fai clic qui per ulteriori informazioni

La maggior parte delle agenzie centrali come la direzione dell'applicazione e la CBI già regolarmente archiviano casi che coinvolgono coloro che si trovano negli stati governati dall'opposizione a Delhi e non nei rispettivi stati per garantire che l'arresto non sia a rischio.